Ipoteca volontaria a favore dei creditori

L'ipoteca volontaria viene iscritta a favore dei creditori a garanzia di un credito concesso. Esempio: La banca vuole garantire il mutuo concesso con una ipoteca. Il mutuatario signora X è d'accordo e dunque iscrive ipoteca volontaria a carico del suo immobile al li­bro fondiario. L'ipoteca volontaria può essere concessa anche da un terzo non-debitore.

Esempio:

Il signor X deve 100 al signor Y. Il signor X non ha proprietà immobiliari, allora il signor Z concede un‘ipoteca sul proprio immobile a garanzia della pretesa del signor Y. La concessione dell'ipoteca avviene mediante una dichiarazione di volontà unilaterale del terzo (signor Z) per atto scritto ed autenticato dal notaio. La conces­sione di un'ipoteca volontaria non può avvenire mediante il testamento.

Argomenti correlati

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su ipoteca volontaria a favore dei creditori. Clicca qui.

Stai leggendo Ipoteca volontaria a favore dei creditori Autore Loredana Pavolini Articolo pubblicato il giorno 8 agosto 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 1 maggio 2017 Classificato nella categoria iscrizione di ipoteca .

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai utilizzare le tue credenziali Facebook oppure accedere velocemente come utente anonimo.
» accesso con Facebook
» accesso rapido anonimo (test antispam)
  • Pino 11 dicembre 2008 at 10:43

    Bisogna stare molto attenti. Quando un notaio stila l’atto di compravendita di un immobile deve informare l’acquirente se il bene è soggetto ad ipoteca. Nel mio caso è successo che gravava un’ipoteca semplice e due ipoteche giudiziali premetto che ho acquistato da un amministratore giudiziale il quale mi aveva garantito che all’acquisto del bene tramite lui non avrei avuto problemi. Solo dopo cinque anni è successo che mi aveva chiesto 450 Euro per la cancellazione delle ipoteche giudiziali. Ho scoperto che il giudice aveva ordinato la cancellazione dfelle medesime, per cui non ho pagato nulla in barba a ciò che aveva chiesto l’avvocato amministratore giudiziale. Dulcis in fundo sono proprietario lo stesso, non ho pagato un bel nulla e l’ipoteca per me è ormai cartolare.

  • c0cc0bill 28 ottobre 2008 at 20:28

    siamo daccordo con le leggi ma io con l ipoteca sulla casa posso intestarla a mia madre? senza che le banche dove io ho il debito possano toccarla grazie.

    Commento di anna | Martedì, 28 Ottobre 2008

    La sinteticità è ottima cosa. Però in questo caso mi spiace, Anna, ma non ho proprio capito …



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca