Contributi avvocati per il CNF

Il contributo dovuto dagli avvocati ai sensi dell'articolo 14, decreto legislativoLgt. 382/1944, per il funzionamento del Consiglio Nazionale Forense ha natura tributaria e la giurisdizione su di esso appartiene di conseguenza alle Commissioni Tributarie.

Detto contributo, infatti, è caratterizzato dagli aspetti tipici dei prelievi tributari: i) “doverosità della prestazione” e ii) “collegamento della prestazione imposta alla spesa pubblica riferita a un presupposto economicamente rilevante” (C.Cass. sent. numero 1782 del 26 gennaio 2011).

9 febbraio 2011 · Simone di Saintjust

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Contenuti correlati

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Fino ad ottomila euro di incentivi per la rottamazione dei caravan euro 0 , 1 e 2
La legge di stabilità 2016, ai commi 85 e 86 dell'articolo 1, in attuazione del principio di salvaguardia ambientale e al fine di incentivarne la sostituzione, prevede misure finalizzate alla demolizione dei caravan di categoria euro 0, euro 1 o euro 2. Per caravan, così come indicato dal codice della ...
Irpef - detrarre le spese per asilo nido
Sono detraibili al 19% le spese sostenute dai genitori per il pagamento delle rette relative alla frequenza di asili nido da parte dei figli di età compresa tra i tre mesi e i tre anni. Il limite di spesa sul quale calcolare la detrazione è di 632 euro; pertanto, lo ...
Prescrizione della cartella esattoriale per la riscossione di imposte non versate
Il credito erariale per la riscossione dell'imposta non versata è soggetto non già al termine di prescrizione quinquennale previsto per tutto ciò che deve pagarsi periodicamente ad anno o in termini più brevi, bensì all'ordinario termine di prescrizione decennale. Infatti, la prestazione tributaria, attesa l'autonomia dei singoli periodi d'imposta e ...
Compenso per prestazione professionale regolata da tariffa - il foro competente è quello del debitore
Il compenso per prestazioni professionali, che non sia convenzionalmente stabilito, è un debito pecuniario, non liquido ed esigibile, da determinare secondo la tariffa professionale. Soltanto il debito originato da una prestazione professionale con corrispettivo di un compenso già fissato al momento della pattuizione, può essere configurato come obbligazione pecuniaria liquida ...
Assegno tratto su conto corrente di una società - non basta la sola firma del rappresentante
Quando l'assegno è tratto su conto corrente intestato ad una società, il titolo deve contenere tutte le informazioni che consentano la chiara, certa ed univoca identificazione del soggetto giuridico titolare del conto corrente. In pratica, accanto alla firma o sigla del rappresentante, deve essere indicata la denominazione sociale, al fine ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su contributi avvocati per il cnf. Clicca qui.

Stai leggendo Contributi avvocati per il CNF Autore Simone di Saintjust Articolo pubblicato il giorno 9 febbraio 2011 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria dichiarazione dei redditi tasse tributi contributi - domande e risposte .

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca