Il nuovo contratto a progetto Co.co.pro. » Obbligo assicurativo

L'obbligo assicurativo dei collaboratori a progetto continua a essere assolto secondo le condizioni previste per i lavoratori parasubordinati, in presenza dei requisiti oggettivi e soggettivi per l'applicazione dell'assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro.

Per quanto riguarda il calcolo del premio assicurativo si confermano le istruzioni in vigore per i lavoratori parasubordinati. Il premio assicurativo dovuto (un terzo è a carico del lavoratore e due terzi a carico del committente) è calcolato in base al tasso applicabile all'attività svolta, sull'ammontare delle somme effettivamente erogate al collaboratore, nel rispetto dei limiti minimo e massimo previsti per il pagamento delle rendite erogate dall'Inail.

Argomenti correlati

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su il nuovo contratto a progetto co.co.pro. » obbligo assicurativo. Clicca qui.

Stai leggendo Il nuovo contratto a progetto Co.co.pro. » Obbligo assicurativo Autore Giorgio Valli Articolo pubblicato il giorno 2 agosto 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 2 agosto 2017 Classificato nella categoria avvio attività Inserito nella sezione fisco, tributi e contributi.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai utilizzare le tue credenziali Facebook oppure accedere velocemente come utente anonimo.
» accesso con Facebook
» accesso rapido anonimo (test antispam)
  • Anonimo 3 maggio 2019 at 09:47

    Buongiorno,
    ho un contratto a progetto e volevo chiedere se il mese di agosto non lavoro non mi viene retribuito e non devo interrompere il rapporto di lavoro mi daranno il listino con importo zero ?
    Grazie

    • Ludmilla Karadzic 3 maggio 2019 at 10:02

      Non credo che il contratto di lavoro che ha sottoscritto preveda la possibilità di non lavorare ad agosto, ma in assenza di altre info, non possiamo che raccomandarle di verificare con attenzione se il lavoratore possa scegliere unilateralmente di non svolgere attività ad agosto. Il datore di lavoro potrebbe anche revocare il contratto.



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca