E se la banca dovesse fallire che fine fanno i soldi sul conto corrente?

Che fine fanno i risparmi del correntista se la banca dovesse fallire?

In teoria, con la dichiarazione d'insolvenza della, il conto corrente viene di fatto bloccato ed il titolare non potrà, da quel momento, effettuare alcuna operazione di prelievo o dispositiva. Successivamente, interviene il Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi, che rimborsa il correntista, ma fino a un importo massimo di 103.291 euro.

Per i conti correnti cointestati, naturalmente, la garanzia opera per ciascuno dei soggetti cointestatari sempre nel limite di 103.291 per soggetto.

10 gennaio 2013 · Annapaola Ferri

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Per un accesso rapido e anonimo puoi cliccare questo link. Ma puoi anche commentare o porre una domanda con le tue credenziali Facebook, Twitter, o Google+.




Cerca