Qualsiasi condomino ha il diritto di ottenere dalla banca un estratto del conto corrente condominiale

L'articolo 1229, settimo comma, del codice civile dispone che L'amministratore è obbligato a far transitare le somme ricevute a qualunque titolo dai condomini o da terzi, nonché quelle a qualsiasi titolo erogate per conto del condominio, su uno specifico conto corrente, postale o bancario, intestato al condominio; ciascun condomino, per il tramite dell'amministratore, può chiedere di prendere visione ed estrarre copia, a proprie spese, della rendicontazione periodica.

Le banche, hanno interpretato la norma del codice civile, sopra menzionata, nel senso che l'amministratore è l'unico soggetto legittimato ad ottenere copia della documentazione relativa al conto corrente condominiale, con conseguente esclusione del diritto di accesso alla documentazione stessa in capo ai singoli partecipanti al condominio. Opponendo un netto rifiuto a qualsiasi condomino chiedesse di prendere visione della rendicontazione periodica relativa al conto corrente condominiale.

Non sembra, tuttavia, essere concorde con tale interpretazione l'Arbitro Bancario Finanziario: con la decisione 7960/2016, il Collegio ha affermato che una interpretazione sistematica della norma porta ad escludere che per il tramite dell'amministratore possa significare solo attraverso l'amministratore, posto che , in tal modo intesa, la normativa vigente implicherebbe, fra l'altro, l'implicita abrogazione, per i condomini, del diritto di accedere alla documentazione stessa. A parere degli arbitri bancari, dunque, la normativa vigente non prescrive un obbligo, in capo al condomino, di esclusiva richiesta all'amministratore, unico legittimato a richiedere la documentazione, quanto, piuttosto, di preventiva richiesta all'amministratore stesso.

In altre parole, una volta inutilmente assolto l'obbligo di preventiva richiesta all'amministratore della documentazione relativa al conto corrente condominiale, il condomino ha diritto di ottenere dalla banca (o dall'ufficio postale) copia della documentazione relativa al conto corrente del condominio.

11 gennaio 2017 · Simonetta Folliero

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Estratto del conto corrente condominiale - Ciascun condomino può richiederlo direttamente alla banca
Prima della recente riforma della disciplina del condominio, era riconosciuto ai singoli condomini il diritto di ottenere copia della documentazione bancaria relativa al conto corrente condominiale, trattandosi di un ente sprovvisto di personalità giuridica ed operando l'amministratore condominiale quale rappresentante dei singoli partecipanti al condominio stesso. A seguito della riforma ...
Dare del moroso ad un condomino al di fuori dell'assemblea condominiale integra il reato di diffammazione
La critica nei confronti di un condomino può legittimamente estrinsecarsi all'interno di un'assemblea condominiale o nei rapporti con l'amministratore, ma di certo non può legittimare affermazioni offensive rivolte nei confronti di terzi. Soprattutto se la parte lesa, pur non avendo pagato le spese condominiali, sostiene di essere a sua volta ...
Pignoramento del conto corrente condominiale » Approfondimenti
Pignoramento del conto corrente condominiale: scopriamo quali sono i ruoli dell'amministratore, le responsabilità dei condomini e come funziona l'azione esecutiva in caso di morosità. La riforma del condominio ha imposto la gestione trasparente del conto corrente condominiale obbligando l'amministratore ad aprire ed utilizzare il conto corrente condominiale, e consentendo ai ...
Le spese giudiziali per il recupero del credito possono essere poste a totale carico del condomino moroso
È legittima la delibera dell'assemblea condominiale che ponga a totale carico del condomino le spese processuali liquidate dal giudice nei confronti dello stesso condomino moroso con un decreto ingiuntivo provvisoriamente esecutivo. Invece, è affetta da nullità la delibera dell'assemblea condominiale che incida sui diritti individuali di un condomino, come quella ...
Condominio: assegno non pagato » A chi deve essere elevato il protesto?
In caso di mancato pagamento di un assegno del condominio, a chi va elevato il protesto: all'amministratore condominiale, al condominio in se per se o ai singoli inquilini? Chiariamo la questione. Come chiarito in nostri precedenti interventi, la riforma del condominio ha obbligato l'amministratore condominiale a far transitare tutte le ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su qualsiasi condomino ha il diritto di ottenere dalla banca un estratto del conto corrente condominiale. Clicca qui.

Stai leggendo Qualsiasi condomino ha il diritto di ottenere dalla banca un estratto del conto corrente condominiale Autore Simonetta Folliero Articolo pubblicato il giorno 11 gennaio 2017 Ultima modifica effettuata il giorno 1 maggio 2017 Classificato nella categoria conti correnti bancari e postali e libretti di deposito a risparmio Inserito nella sezione assegni cambiali e conti correnti.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca