Conto corrente cointestato » La comproprietà è presunta

Conto corrente cointestato » si presume la comproprietà delle somme depositate

Se il conto corrente è cointestato si presume, per legge, la comproprietà delle somme ivi depositate.

Lo ha stabilito la Corte di Cassazione la quale, con la pronuncia 18504/13, ha sancito che: L’articolo 1298 del codice civile stabilisce una presunzione di solidarietà attiva dei cointestatari del conto corrente bancario, salvo prova contraria. L’inversione dell'onere della prova può essere fornita anche per presunzioni.

A parere degli Ermellini, quindi l’articolo 1298 del codice civile è da leggere in correlazione con l’articolo 1854 dello stesso, e stabilisce una presunzione di solidarietà attiva dei cointestatari del conto corrente bancario in ordine all'oggetto del contratto, salva la prova contraria di una diversa situazione giuridica rispetto alla cointestazione stessa.

La prova può essere fornita, hanno specificato i giudici di legittimità, anche per presunzioni.

Conto corrente cointestato » la giurisprudenza

Una donna, in qualità di erede, conveniva in giudizio il cointestatario del conto corrente del fratello.

Tale conto conteneva somme depositate presso un agente fiduciario e la donna rilevava che tali importi erano stati tratti da altro conto corrente personale del fratello e, pertanto, erano di sua esclusiva proprietà.

L'uomo resisteva affermando che le somme confluite sul conto in oggetto erano riconducibili ai rapporti di affari tra i due cointestatari, ed in particolare alla vendita di quote di una srl

Il giudice di primo grado accoglieva la tesi del convenuto, mentre in appello venivano accolte le doglianze della donna erede.

Così, l’appellato ricorreva per cassazione contro la decisione, in particolare, assumendo che la Corte d’Appello aveva erroneamente ritenuto superata la presunzione di comproprietà della provvista del conto cointestato per il solo fatto della provenienza unilaterale della provvista medesima.

Ma la Suprema Corte, motivando come abbiamo spiegato in precedenza, ha respinto il ricorso ed accettato le richieste della donna erede

6 settembre 2013 · Andrea Ricciardi

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Conto corrente cointestato » Non è scontato che le somme contenute siano divise al 50% tra i due cointestatari
In un conto corrente cointestato, non è scontato che le somme contenute siano divise al 50% tra i due cointestatari. Se un conto corrente bancario è cointestato, le giacenze che esso ospita si presumono appartenenti ai cointestatari in quote eguali; si tratta però di una presunzione vincibile mediante una prova [ ... leggi tutto » ]
Conto corrente cointestato a firma disgiunta - quando il prelievo si configura come appropriazione indebita
E' configurabile il reato di appropriazione indebita a carico del cointestatario di un conto corrente bancario, il quale, pur se autorizzato a compiere operazioni separatamente, disponga in proprio favore, senza il consenso espresso o tacito degli altri cointestatari, della somma in deposito in misura eccedente la quota parte da considerarsi [ ... leggi tutto » ]
Pignoramento del conto corrente cointestato - Cosa può fare il cointestatario non debitore per tutelare i propri diritti
In un conto corrente cointestato si produce la piena confusione del patrimonio dei cointestatari, senza possibilità di distinguere, da parte della banca, il patrimonio personale di ciascuno di essi, neppure per quote ideali. In presenza di un provvedimento dell'Autorità Giudiziaria, come il pignoramento del conto corrente, in seguito ad azione [ ... leggi tutto » ]
Pignoramento di un conto corrente cointestato - Le tutele esperibili al cointestatario non debitore
In presenza di un provvedimento dell'Autorità Giudiziaria, quale il pignoramento di un conto corrente, la banca può soltanto dare esecuzione senza nulla poter opporre o far valere. Occorre precisare, infatti, che, una volta ricevuta la notifica dell'atto di pignoramento contenente l'intimazione a non disporre del credito senza ordine del giudice, [ ... leggi tutto » ]
Conto corrente cointestato a firma disgiunta - La delega ad un terzo può essere conferita solo congiuntamente
E' legittimo il comportamento della banca che, nel caso di un conto corrente cointestato a firma disgiunta, consente ad uno solo dei cointestatari di conferire ad un terzo soggetto delega ad operare e disporre del conto corrente? Com'è noto, in un conto corrente cointestato a firma disgiunta, tutti i cointestatari [ ... leggi tutto » ]

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su conto corrente cointestato » la comproprietà è presunta. Clicca qui.

Stai leggendo Conto corrente cointestato » La comproprietà è presunta Autore Andrea Ricciardi Articolo pubblicato il giorno 6 settembre 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 4 novembre 2017 Classificato nella categoria conti correnti bancari e postali e libretti di deposito a risparmio Inserito nella sezione assegni cambiali e conti correnti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca