Debiti ereditati e conto corrente cointestato

Tizio muore lasciando in eredità, in virtù di rinuncia de figlio, al solo coniuge diverse posizioni debitorie: dal momento che alla data del decesso i due possedevano depositi in conto corrente bancario cointestato con firme disgiunte, in che modo si deve comportare il coniuge superstite nei confronti del conto?

Se decidesse di spostare tutto l'ammontare del conto su altro conto intestato a figlio rinunciatario all'eredità, si configurerebbe per il coniuge superstite la sottrazione dei beni alle pretese dei creditori e per il figlio rinunciatario l'accettazione dell'eredità?

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Contenuti correlati

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su debiti ereditati e conto corrente cointestato. Clicca qui.

Stai leggendo Debiti ereditati e conto corrente cointestato Autore Giuseppe Pennuto Articolo pubblicato il giorno 8 ottobre 2012 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria assegni cambiali e conti correnti - domande e risposte .

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca