Indice del post cartelle esattoriali - a chi e come rivolgersi per un contenzioso

Per chi voglia intraprendere un ricorso, o contenzioso, per un atto della riscossione o una o più cartelle esattoriali, vi spieghiamo come muoversi e a chi rivolgersi. È possibile proporre ricorso dinanzi all'autorità giudiziaria competente contro un atto della riscossione, qualora si ritenga che abbia vizi formali o sostanziali. Con particolare riferimento alla cartelle esattoriali, i possibili vizi formali sono, a titolo esemplificativo: vizio di notifica; carenza e/o mancanza di motivazione; omessa indicazione del responsabile del procedimento di iscrizione a ruolo e di quello di emissione e di notificazione della cartella; omessa sottoscrizione del ruolo. Il contribuente che intenda [ ... leggi tutto » ]

I ritenuti vizi formali delle cartelle esattoriali, come per esempio quelli relativi alla sua notifica, devono essere contestati, invece, all'agente della riscossione, essendo riconducibili a una sua attività tipica. Vizi sostanziali sono, a titolo esemplificativo: omessa notifica degli atti precedenti al ruolo; decadenza della pretesa creditoria; prescrizione della pretesa creditoria; erronea iscrizione a ruolo. Il contribuente che intenda contestare la pretesa per vizi sostanziali deve rivolgere le relative eccezioni nei confronti dell'ente creditore che ha formato il titolo, cioè il ruolo e che, pertanto, è il solo a poter contraddire in giudizio in ordine a tale circostanza. Di seguito [ ... leggi tutto » ]

Quando Equitalia avvia la fase esecutiva il debitore ha la possibilità di rivolgersi all'autorità giudiziaria (in questo caso il giudice dell’esecuzione), proponendo diversi tipi di opposizione. Ad esempio: un’opposizione all’esecuzione (art. 615 c.p.c.), al fine di contestare il diritto del creditore a procedere all'esecuzione forzata, ad esempio per intervenuta prescrizione del credito (senza termine); un’opposizione agli atti esecutivi (art. 617 c.p.c.), al fine di contestare la regolarità formale del titolo esecutivo o della sua notificazione e quella dei singoli atti esecutivi (nel termine di 20 giorni dalla notifica dell’atto che si vuole impugnare). Ai sensi dell’art. 57 del DPR [ ... leggi tutto » ]

27 ottobre 2016 · Andrea Ricciardi

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su indice del post cartelle esattoriali - a chi e come rivolgersi per un contenzioso. Clicca qui.

Stai leggendo Indice del post Cartelle esattoriali - A chi e come rivolgersi per un contenzioso Autore Andrea Ricciardi Articolo pubblicato il giorno 27 ottobre 2016 Ultima modifica effettuata il giorno 22 ottobre 2017 Classificato nella categoria cartelle esattoriali » mini guide Inserito nella sezione cartelle esattoriali - cartelle di pagamento del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca