I ritenuti vizi formali delle cartelle esattoriali

I ritenuti vizi formali delle cartelle esattoriali, come per esempio quelli relativi alla sua notifica, devono essere contestati, invece, all'agente della riscossione, essendo riconducibili a una sua attività tipica.

Vizi sostanziali sono, a titolo esemplificativo:

  • omessa notifica degli atti precedenti al ruolo;
  • decadenza della pretesa creditoria;
  • prescrizione della pretesa creditoria;
  • erronea iscrizione a ruolo.

Il contribuente che intenda contestare la pretesa per vizi sostanziali deve rivolgere le relative eccezioni nei confronti dell'ente creditore che ha formato il titolo, cioè il ruolo e che, pertanto, è il solo a poter contraddire in giudizio in ordine a tale circostanza.

Di seguito si riporta uno schema riassuntivo dei principali casi di impugnazione delle cartelle esattoriali e dell'autorità giudiziaria a cui rivolgersi.

Casi di impugnazione delle cartelle esattoriali

casi di impugnazione cartelle esattoriali

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Contenuti correlati

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai utilizzare le tue credenziali Facebook oppure accedere velocemente come utente anonimo.
» accesso con Facebook
» accesso rapido anonimo (test antispam)

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Tassonomie

Cerca