consuntivi arretrati case della posta - prescrizioni

Sono in fase di risoluzione di un contratto di locazione di un appartamento di proprietà delle Poste italiane. Ad oggi mi chiedono di saldare debiti vari dal 31/12/2001.
negli anni mi hanno mandato:
-un sollecito di pagamento il 17/7/2008, con l'intimazione a pagare entro 15 giorni; successivamente non è stato fatto alcun altro passo legale riferito a questo sollecito, nonostante la minaccia di azioni legali idonee;
- un altro sollecito mi è arrivato il 01/10/2010 con le stesse modalità.

Entrambi i due solleciti, mi sono arrivati sempre privi di documentazione probatoria attestante i reali conteggi amministrativi condominiali, ma soltanto con i totali, anche se suddivisi in quote annuali, comprendenti canoni affiuari e consuntivi di gestione, ma saempre senza i rendiconti gestionali amministrativi.

Un po' per mancanza di liquidità, un po' per mancanza di fornitura della documentazione, io alcune parti non le ho saldate.

Ad oggi, che sto lasciando, le Poste mi hanno rinnovato il sollecito a saldare tutto con raccomandata del 21/3/2011, questa volta accompagnando la richiesta, con la necessaria documentazione, comunque escludendo quella fino al 2001, ma solo dal 2002 in poi.

Ora, la mia domanda è: posso avvalermi dei termini di prescrizione e pagare solo gli arretrati degli ultimi 5 anni, per i quali mi sono stati forniti i riscontri documentali ?

La mia opinione è che per le annualità precedenti oltre il quinquennio, nonostante i solleciti, privi di riscontri documentali, ma solo semplici riepiloghi sui totali annuali, non dovrei pagarli, proprio per il fatto che non erano corredati da idonea documentazione.

Inoltre anche se le poste avessero fornito tale documentazione al momento dei solleciti, anche il quel momento avrei potuto avvalermi della prescrizione, pagando solo ciò che rientrava all'interno degli ultimi 5 anni rappresentati nel sollecito, non oltre.
in ultimo comunque rappresento che le Poste, negli anni non hanno dato luogo ad azioni esecutive di aalcun genere, nè tanto meno io ho ricevuto alcunchè da qualsivoglia ufficio legale, a significare che le Stesse non hanno dato seguito alle minacce, con effettive azioni reali.

E' quindi possibile sostenere che in mancanza di azioni successive ai solleciti, gli stessi vengano a perdere la loro legittimità ?

La questione è semplice, nonostante la rappresentazione un po' elaborata: i canoni di affitto (presumo che di questo si tratti, anche se Lei parla di "vari debiti") si prescrivono in 5 anni. I solleciti da Lei ricevuti (presumo per raccomandata, altrimenti è carta straccia) valgono quali atti interruttivi dei termini di prescrizione, il che vuol dire che da quel momento riparte il conteggio dei 5 anni *per i debiti non ancora prescritti alla data del sollecito*.

La cosa da capire dunque è quali debiti siano prescritti alla data odierna e quali no. Per quelli prescritti potrà fare valida opposizione in sede di - eventuale - recupero giudiziario da parte del creditore. Gli altri dovrà pagarli.

A nulla rileva il fatto che il creditore ad oggi non abbia ancora intentato alcuna azione legale.

25 marzo 2011 · Simone di Saintjust

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Contenuti correlati

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Equitalia e i solleciti di pagamento » Motivi di contestazione
Equitalia, riguardo alla notifica dei solleciti di pagamento, relativi soprattutto alle cartelle di modico valore (ammontare inferiore ai mille euro) non agisce in modo del tutto legittimo. Vediamo quali precauzioni adottare. Il sollecito di pagamento dovrebbe essere, di norma, un atto successivo alla notifica delle cartelle esattoriali e sarebbe previsto ...
La posta non ti viene recapitata? » E' reato
Da sempre, ma negli ultimi tempi in particolare, Poste Italiane ha di fatto, attraverso costanti tagli alle risorse umane riferite ai portalettere, tranciato il servizio di recapito della posta. Per chi non lo sapesse, nel Centro smistamento posta di Fiumicino, che si occupa della posta da smistare nella Capitale, giacciono ...
Recupero crediti scorretto » Antitrust sospende Ge.Ri. S.r.l.
Recupero crediti con pratiche scorrette: l'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (Agcm) sospende la società GE.RI. Le agenzie di recupero crediti GE.RI ed ELLIOT facevano pervenire ai consumatori pressanti solleciti di pagamento di presunti crediti, talvolta con la minaccia di azioni legali e addirittura l'annuncio di una visita da ...
Giacenza della posta non recapitata » Le nuove disposizioni
Giacenza della posta non recapitata: per i primi dieci giorni non si pagherà più il deposito presso l'ufficio postale. Inoltre, nei periodi di ferie si raggiungerà un notevole risparmio per ogni pacco. Di norma, la posta raccomandata non recapitata al destinatario viene depositata presso l'ufficio postale: questa prassi si chiama, ...
La richiesta di documentazione sulle operazioni effettuate in conto corrente
La richiesta di documentazione su singole operazioni in conto corrente del cliente deve essere inquadrata e valutata nell'ambito dell'articolo 119 TUB (Comunicazioni periodiche alla clientela), il cui comma 4 dispone che Il cliente, colui che gli succede a qualunque titolo e colui che subentra nell'amministrazione dei suoi beni hanno diritto ...

Spunti di discussione dal forum

Cartella equitalia per canoni tv arretrati
Mi è arrivato un sollecito per una cartella con i canoni tv anni 2002/2003/2004/2005/2006/2008, ruolo del 2009, notificata tramite affissione nel comune dove risiedevo in precedenza il 23/09/2014. Vorrei sapere se è possibile che la cartella rientri nella decadenza e in questo caso se posso usare l'autotutela per oppormi al…
Sollecito per pagamento TARSU con precedente avviso notificato a mia madre
In data 16/10/2015 ho ricevuto un sollecito di pagamento TARSU riguardanti le annualità 2008-2009: ho poi ricordato che in data 08/04/2013 avevo già ricevuto un avviso di pagamento. Tale avviso mi ha fatto notare l'impiegato comunale è stato inviato e firmato da mia madre che abita in tutt'altra casa pur…
Cartella esattoriale per bolli scaduti ante 2007
Il 04/10/05 mia madre riceve dalla regione Lombardia un sollecito per il pagamento dei bolli relativi agli anni 2000, 2001 e 2002 seguito da un secondo sollecito datato 13/11/2006 relativo al bollo dell'anno 2003. Il 29/09/09 mi viene notificata una cartella esattoriale relativa a questi bolli.Il 06/02/15 ricevo un sollecito…
La cartella per una multa va in prescrizione?
A giugno del 2013 ho ricevuto un sollecito di pagamento di Equitalia per una cartella relativa a una multa automobilistica che mi era stata fatta nel 2004 (revisione scaduta dell'auto). Questa multa non è stata pagata e l’11 aprile del 2008 è stata notificata la relativa cartella di Equitalia. Anche…
Recupero crediti Azienda Sanitaria Locale
Ricevo in data odierna da parte di una società di recupero crediti un sollecito di pagamento per conto dell'ASL di Cuneo, relativo ad un tributo identificato solo con un numero (9780) ed inerente al 2011, con la motivazione "il reddito del nucleo fiscale risulta sopra la soglia" ma io sono…

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su consuntivi arretrati case della posta - prescrizioni. Clicca qui.

Stai leggendo consuntivi arretrati case della posta - prescrizioni Autore Simone di Saintjust Articolo pubblicato il giorno 25 marzo 2011 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria debiti prescrizione e decadenza - domande e risposte .

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca

Domande?