Consip: con Equitalia in 6 mesi 730 mila verifiche effettuate

Attenzione » il contenuto dell'articolo è poco significativo oppure è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione e, pertanto, le informazioni in esso contenute potrebbero risultare non corrette o non attuali. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento.

A sei mesi dall’avvio del servizio di verifica degli inadempimenti gestito da Equitalia e Consip, sono oltre 30mila (30.742) gli utenti che si sono registrati al sistema e quasi 730mila (728.132) le verifiche effettuate.

Fra i soggetti abilitati, il 20% erano gia’ registrati sul sistema degli Acquisti in rete e hanno ”esteso” il loro profilo anche per le funzionalita’ di verifica, mentre il restante 80% e’ costituito da nuovi utenti. Circa il 57% appartengono a enti locali, il 33% fa parte delle amministrazioni statali e il 10% sono riconducibili a enti universitari e aziende sanitarie.

L’avvio del servizio di verifica – informa un comunicato – ha comportato un notevole sforzo per il Contact center del Programma acquisti di Consip (800 906227) messo a disposizione delle amministrazioni anche per il servizio di verifica degli inadempimenti. La mole di lavoro e’ quasi raddoppiata dopo la convenzione tra Equitalia, Mef e Consip per l’attuazione delle norme sui pagamenti delle P.A.: in questi sei mesi sono state gestite per conto di Equitalia oltre 25mila richieste (25.053), che hanno inciso mediamente per il 40% sul totale dei contatti ricevuti.

Il 98% dei contatti sono avvenuti tramite telefono, mentre gli altri canali (email, Web, fax) sono stati utilizzati per il 2%. A chiamare di piu’ sono stati gli enti locali (oltre il 50%), seguiti dagli enti dello Stato (27%) e dalle universita’ (10%). La settimana in cui si e’ registrato il numero maggiore di chiamate al Contact center e’ risultata la prima di aprile (quella di avvio del servizio) con un totale di 8.806. Fra le motivazioni delle chiamate, il 56% degli utenti ha contattato il servizio per la registrazione (una percentuale destinata progressivamente a scendere), il 23% ha chiesto chiarimenti sul funzionamento del servizio e sulla normativa, il 13% su come opera l’applicativo Equitalia di verifica degli inadempimenti. La percentuale di chiamate perse e’ ormai inferiore all’1%, mentre oscilla tra il 93 e il 95% la percentuale di chiamate gestite entro 20 secondi.

La durata media e’ di poco superiore agli 8 minuti.

Dal 16 settembre e’ stato inoltre attivato un nuovo numero verde (800 349192), gestito da Equitalia Servizi, che fornisce assistenza e ausilio agli operatori di verifica per la soluzione di eventuali problemi tecnici sulle modalita’ di attuazione del blocco dei pagamenti. Al nuovo numero verde rispondono 10 postazioni di primo livello e 3 di secondo livello per le richieste piu’ complesse. Sempre per chiedere assistenza, oltre al numero verde, Equitalia Servizi ha messo a disposizione degli operatori di verifica anche un numero di fax (06 64251265). Il Contact center del Programma acquisti di Consip resta, invece, attivo per risolvere problematiche sulla fase di registrazione.

30 Settembre 2008 · Patrizio Oliva

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Sanzione amministrativa per eccesso di velocità rilevata tramite autovelox - Nel giudizio di opposizione la Pubblica Amministrazione deve sempre allegare la documentazione attestante le effettuate verifiche periodiche di funzionalità e di taratura
Come è noto, la Corte di cassazione, con la sentenza 9645/2016 ha stabilito che tutte le apparecchiature di misurazione della velocità (autovelox, tutor) devono essere periodicamente tarate e verificate nel loro corretto funzionamento, non essendone consentita la dimostrazione od attestazione con altri mezzi quali le certificazioni di omologazione e conformità. In più (vedasi sentenza Cassazione 113/2015) tutte le apparecchiature di misurazione della velocità devono essere sottoposte a verifiche periodiche di funzionalità e di taratura, in caso di contestazioni circa l'affidabilità dell'apparecchio il giudice è tenuto ad accertare se tali verifiche siano state o meno effettuate. Ne consegue che, in un ...

Errata compilazione e trasmissione comunicazione telematica di dimissioni - Ho segnalato dimissioni volontarie invece di dimissioni per giusta causa
Tante situazioni complicate sono state risolte e si risolvono ricorrendo al Contact Center dell'Istituto Nazionale di Previdenza Sociale (INPS). Gli operatori del Contact center inoltrano le richieste che necessitano approfondimenti alle sedi territoriali competenti dell'Istituto (back office di secondo livello), che provvedono a prendere contatti con l'utente e a fornire tutti i chiarimenti del caso. Inoltre, qualora sia strettamente necessaria la presenza dell'utente per la definizione/evasione della richiesta/pratica, l'operatore prenota un appuntamento concordando con l'utente l'incontro presso la sede INPS. Quando possibile, la migliore opzione è proprio quello di richiedere la fissazione di un incontro personale con un funzionario presso ...

Ottenuta la rateizzazione da Equitalia
Non credo che Equitalia possa rifiutare l'estinzione anticipata della dilazione a chi la richieda. Per quanto attiene la verifica dei pagamenti effettuati c'è il servizio estratto conto di Equitalia che dovrebbe soddisfare le sue esigenze. ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su consip: con equitalia in 6 mesi 730 mila verifiche effettuate. Clicca qui.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)