Coniuge anaffettivo e disinteressato verso la consorte? » Il matrimonio può essere annullato

Cassazione: se il marito è mammone ed anaffettivo verso la consorte il matrimonio va dichiarato nullo.

È causa di annullamento del matrimonio celebrato in chiesa, il legame troppo intenso e di dipendenza del marito dalla figura materna tale da generare problematiche sessuali e comportamenti anaffettivi verso la moglie ignara di questa patologia del partner.

Questo l'orientamento espresso dalla Corte di Cassazione con sentenza 19691/14.

A parere degli Ermellini, la causa di nullità del matrimonio accertata dal Tribunale ecclesiastico rientra nella cornice dell'incapacità, non diversa sostanzialmente dall'ipotesi di invalidità del matrimonio.

Insomma, si tratterebbe di una sorta di un'incapacità di intendere e di volere.

Da ciò ne deriva che il matrimonio può essere annullato dalla Sacra Rota e tale sentenza può essere ritenuta valida anche dal nostro Stato.

21 settembre 2014 · Patrizio Oliva

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su coniuge anaffettivo e disinteressato verso la consorte? » il matrimonio può essere annullato. Clicca qui.

Stai leggendo Coniuge anaffettivo e disinteressato verso la consorte? » Il matrimonio può essere annullato Autore Patrizio Oliva Articolo pubblicato il giorno 21 settembre 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 4 agosto 2017 Classificato nella categoria famiglia monoparentale e di fatto - unioni civili - diritto separazione e divorzio Inserito nella sezione lavoro, pensioni, famiglia separazione e divorzio, Isee del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Per un accesso rapido e anonimo puoi cliccare questo link. Ma puoi anche commentare o porre una domanda con le tue credenziali Facebook, Twitter, o Google+.




Cerca