Condominio » Valido il decreto ingiuntivo emesso venti giorni dopo la messa in mora

E' valido il decreto ingiuntivo contro il condomino, per le spese, emesso venti giorni dopo dalla preventiva costituzione in mora.

È valido il decreto ingiuntivo contro il condomino, per le spese, emesso venti giorni dopo dalla preventiva costituzione in mora: l'opponente può formulare la domanda di annullamento dell'atto per il vizio intrinseco «in ordine alla pretesa d'immediato» anziché procrastinato pagamento.

Questo, in breve, l'orientamento espresso dalla Corte di Cassazione con sentenza 1444/14.

Regolamento di condominio: decreto ingiuntivo e messa in mora

Con la pronuncia citata nel precedente paragrafo, la Suprema Corte ha respinto il ricorso di un condomino.

Lo stesso era presentato per tentare di stravolgere la decisione della Corte di appello di Trieste, la quale aveva bocciato l'opposizione a un decreto ingiuntivo relativo alle spese in favore del condominio.

La linea di difesa dell'inquilino era fondata sul fatto che il decreto ingiuntivo non poteva essere emesso, perchè, come previsto dal regolamento di condominio, non erano ancora passati venti giorni dalla preventiva costituzione in mora.

Ma gli Ermellini hanno ritenuto infondata questa teoria, perché, a loro parere, al difetto di preventiva intimazione ad adempiere, il condominio ha rimediato con la notifica dell'ingiunzione, venti giorni dopo la quale l'uomo avrebbe dovuto pagare il debito, al netto di ulteriori spese e interessi.

Pertanto, il condomino, per poter contestare il decreto ingiuntivo, avrebbe dovuto proporre opposizione e chiedere l'annullamento del decreto per il vizio intrinseco in ordine alla pretesa d'immediato, anziché, come ha fatto, per il procrastinato pagamento.

A parere della Cassazione, quindi, la domanda del condominio andava accolta, perché la notifica del decreto ingiuntivo costituisce idonea messa in mora e poiché a seguito dell'opposizione si instaura un ordinario giudizio di cognizione.

24 gennaio 2014 · Gennaro Andele

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su condominio » valido il decreto ingiuntivo emesso venti giorni dopo la messa in mora. Clicca qui.

Stai leggendo Condominio » Valido il decreto ingiuntivo emesso venti giorni dopo la messa in mora Autore Gennaro Andele Articolo pubblicato il giorno 24 gennaio 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 18 maggio 2017 Classificato nella categoria sentenze e ordinanze della Corte di cassazione in tema di condominio Inserito nella sezione tutela dei beni del debitore del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Per un accesso rapido e anonimo puoi cliccare qui. Per accedere con credenziali Facebook puoi cliccare qui.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca