Il fallimento personale del debitore consumatore - Contenuto del concordato con i creditori

Ai sensi dell'articolo 2, la proposta deve contenere:

  • il pagamento integrale dei creditori privilegiati;
  • il regolare pagamento degli eventuali creditori estranei al concordato;
  • l'indicazione di termini e modalità di pagamento, garanzie prestate e previsione dei modi di liquidazione dei beni indicati nella proposta.

Ai sensi del successivo articolo 3, la proposta deve mirare alla ristrutturazione dei debiti e alla soddisfazione dei creditori, anche mediante cessione di crediti futuri. In caso di beni insufficienti, la proposta può essere integrata da beni o crediti apportati da terzi che, a tal fine, sottoscrivono l'istanza.

Il concordato con i creditori dovrà poi menzionare le eventuali limitazioni all'accesso al credito da parte del debitore.

Possibile, ai sensi del comma 4, anche una moratoria di 1 anno, sempre che questa non renda impossibile il pagamento alla nuova scadenza pattuita.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca