Dispute tra consumatori e società fornitrici di energia elettrica e gas » Obbligatoria la conciliazione




» Vai all'indice dei contenuti dell'articolo completo


Per quanto riguarda il contenzioso tra consumatori e società fornitrici di energia elettrica e gas, sarà obbligatoria la conciliazione: scopriamo come, quando e perché.

Contratti e servizi non richiesti, bollette stratosferiche, ritardi nella fornitura e tutto ciò che ruota intorno ai problemi tra consumatore e fornitori: dal prossimo anno, il 2017, cambiano le regole per risolvere i contenziosi tra le società e i tanti consumatori di luce e gas che si troveranno in situazioni del genere.

Difatti con la delibera n. 209/2016 l’Autorità per l’Energia Elettrica, il Gas e il Sistema Idrico, ha approvato il cosiddetto TICO (Testo Integrato Conciliazione) che istituisce il tentativo obbligatorio di conciliazione per le controversie aventi ad oggetto i servizi di fornitura dell’energia elettrica e del gas.

E questo proprio in vista dell’abbandono del mercato tutelato e delle tariffe fissate dall’Autorità per l’energia, che difendono le famiglie dalle impennate dei prezzi e da eventuali comportamenti collusivi fra gli operatori.

Cerchiamo di fare più chiarezza nel prosieguo dell’articolo.



» Vai all'indice dei contenuti dell'articolo completo


24 Ottobre 2016 · Gennaro Andele




Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su dispute tra consumatori e società fornitrici di energia elettrica e gas » obbligatoria la conciliazione. Clicca qui.

Stai leggendo Dispute tra consumatori e società fornitrici di energia elettrica e gas » Obbligatoria la conciliazione Autore Gennaro Andele Articolo pubblicato il giorno 24 Ottobre 2016 Ultima modifica effettuata il giorno 21 Settembre 2017 Classificato nella categoria tutela consumatori - acqua luce e gas Inserito nella sezione tutela consumatori

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)