con la recente riforma del fallimento, fallire è diventato più difficile, sono necessari diversi requisiti per poter accedere alla procedura fallimentare

ho una domanda da fare e chiedo una soluzione se possibile: il nostro datore di lavoro ci ha informati che per colpa di tasse vecchie non pagate ed iva vecchia è costretto a chiudere e fare una cooperativa ci ha detto che i ragionieri che ha avuto non hanno fatto il loro lavoro non può prendere un prestito cumulativo per problemi di cattivi pagatori e sta pagando tutto piano piano è una ditta individuale e noi ci troviamo bene con lui e vorremmo aiutarlo.potete aiutarci senza che il nostro datore debba chiedere il fallimento?

Calma: intanto con la recente riforma del fallimento, fallire è diventato più difficile, sono necessari diversi requisiti per poter accedere alla procedura fallimentare. Se il Suo datore di lavoro ha intenzione di chiudere e riaprire con un’altra forma societaria, è chiaro che i suoi consulenti gliel’hanno consigliato per poter in qualche modo proseguire l’attività d’impresa. Siate piuttosto attenti in tutti questi passaggi a tutelare il Vostro interesse di dipendenti, non mi stupirei che saltasse anche il pagamento delle liquidazioni e/o degli ultimi stipendi…

21 Marzo 2010 · Tullio Solinas



Condividi il post e dona


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!


Approfondimenti

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su con la recente riforma del fallimento, fallire è diventato più difficile, sono necessari diversi requisiti per poter accedere alla procedura fallimentare. Clicca qui.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)