Coniuge con debiti - C'è separazione dei beni ma la residenza resta in comune

Sposato in regime di comunione dei beni, qualche anno dopo ho fatto la separazione dei beni registrando l'atto e in seguito c'è stata una separazione di fatto dal coniuge, il quale trasferisce la residenza in altra località.

Nel 2008 il coniuge ha problemi abitativi, pertanto è ospitato e qualche tempo dopo per favorire il rilascio dei documenti d'identità e assistenza sanitaria concedo la residenza.

Nel frattempo un'agenzia di recupero credito, che in precedenza non trovava il coniuge debitore, riesce a trovarlo presso di me e chiede, giustamente, il credito vantato asserendo di voler procedere eventualmente a ingiunzione e successivi pignoramenti di beni mobili nel mio alloggio.

Perché devo rimetterci ancora una volta con i miei beni? Possono procedere a pignoramento di beni nonostante la separazione e cosa posso fare per evitare tale proceduta?

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Contenuti correlati

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su coniuge con debiti - c'è separazione dei beni ma la residenza resta in comune. Clicca qui.

Stai leggendo Coniuge con debiti - C'è separazione dei beni ma la residenza resta in comune Autore Genny Manfredi Articolo pubblicato il giorno 8 ottobre 2012 Ultima modifica effettuata il giorno 6 settembre 2017 Classificato nella categoria consigli e tutela del debitore - eredità successione e donazioni - domande e risposte .

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca