Colmare i debiti delle cartelle esattoriali dovuti all'agenzia delle entrate-riscossione utilizzando la compensazione con crediti verso la pubblica amministrazione

Come colmare i debiti delle cartelle esattoriali dovuti all'agenzia delle entrate-riscossione utilizzando la compensazione con crediti verso la pubblica amministrazione.

Se un'impresa ha effettuato dei lavori per conto di una Pubblica amministrazione e non ha ancora ricevuto il pagamento per la prestazione effettuata, è possibile utilizzare quel credito commerciale per pagare i debiti oggetto di cartelle esattoriali.

Per procedere è indispensabile che l'amministrazione interessata, cioè quella per cui si siano effettuato i lavori, certifichi il credito.

Per richiedere la certificazione è a disposizione la piattaforma informatica del ministero dell'Economia e delle Finanze.

Presentando la certificazione prodotta agli sportelli dell'Agenzia delle entrate-Riscossione, è possibile ricevere tutta l'assistenza necessaria per effettuare la compensazione.

La compensazione può essere effettuata tra:

  • crediti certificati non prescritti, certi, liquidi ed esigibili verso lo Stato, Regioni e province autonome, enti locali, enti del Servizio sanitario nazionale per aver effettuato somministrazioni, forniture e appalti;
  • debiti tributari (dello Stato, delle Regioni e degli enti locali), previdenziali e assistenziali oggetto di cartelle di pagamento dell'Agenzia delle entrate-Riscossione, di accertamento esecutivo dell'Agenzia delle entrate e di avviso di addebito dell'INPS, notificate entro il 31 dicembre 2015.

L'Agenzia delle entrate-Riscossione verificherà la conformità della certificazione per poi procedere, in caso positivo, alla compensazione con conseguente rilascio dell'attestazione di pagamento.

In fase di compensazione, nel caso in cui il pagamento riguardi solo una parte dei debiti iscritti a ruolo scaduti o in scadenza, sarà necessario indicare gli importi che si intende estinguere.

20 luglio 2017 · Andrea Ricciardi

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca