L'assegno sociale non può essere sottoposto a pignoramento

Attenzione » il contenuto dell'articolo è poco significativo oppure è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione e, pertanto, le informazioni in esso contenute potrebbero risultare non corrette o non attuali. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento, oppure qui o consultando questa sezione.

Per l'assegno sociale sussiste la più totale impignorabilità a parere dei giudici della Corte di Cassazione.

Gli importi erogati dall'INPS a titolo di assegno sociale non sono pignorabili in ragione del loro carattere assistenziale.

L'assegno sociale (o pensione sociale) è una prestazione riconosciuta ai cittadini che si trovano in condizioni economiche disagiate, con un un reddito basso o pari a zero.

La giurisprudenza di legittimità e concorde nel ritenere l'importo erogato con l'assegno sociale come livello soglia di impignorabilità della pensione di vecchiaia o di anzianità .

In altre parole, che possa essere disposto il pignoramento della pensione di vecchiaia o di anzianità solo nella misura di un quinto della quota netta mensile che va ad eccedere l'assegno sociale (pensione sociale).

17 febbraio 2015 · Giovanni Napoletano

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca