La procedura di pignoramento del conto corrente

La situazione sembra in effetti alquanto compromessa: limitandosi al problema dell'apertura di un conto corrente in Italia, potrebbe avere qualche difficoltà ma alla fine dovrebbe riuscire a trovare una banca disposta ad aprirle il conto - magari provi con quelle più piccole - si scordi fin d'ora però carnet d'assegni, bancomat e quant'altro.

E' comunque possibile anche aprire un conto all'estero, ma se il Suo problema è solo quello di riscuotere eventuali compensi, glielo sconsiglio. Come Le sconsiglio di tenere su questo conto più dello stretto indispensabile, in quanto visti i debiti è sicuramente a rischio di pignoramento anche del conto corrente.

Se quindi questo ipotetico conto corrente fosse oggetto di pignoramento, non le resterebbe che aprirne un altro... e poi vediamo chi si stanca prima, se Lei o il creditore (con buona probabilità per quest'ultimo, che ogni volta, per il pignoramento del conto corrente, deve spendere per le necessarie procedure esecutive).

31 maggio 2011 · Simone di Saintjust

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Contenuti correlati

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca

Forum

Domande