Indice del post limiti al principio di affidamento nella circolazione stradale

Nell'ambito della circolazione stradale il principio di affidamento, vale a dire la possibilità di fare affidamento sull'altrui correttezza, assicura la regolarità della circolazione, evitando l'effetto paralizzante di dover agire prospettando tutte le altrui possibili trascuratezze altrui. Il principio circoscrive entro limiti plausibili, ed umanamente esigibili, l'obbligo di rapportarsi alle altrui condotte. D'altra parte, il codice della strada presenta norme che sembrano estendere al massimo l'obbligo di attenzione e prudenza, sino a comprendere il dovere di prospettarsi le altrui condotte irregolari. Tali norme, tuttavia, non possono essere lette in modo tanto estremo da enucleare l'obbligo generale di prevedere e governare [ ... leggi tutto » ]

In conseguenza, è stata confermata l'affermazione di responsabilità in un caso, ad esempio, in cui il il conducente, giunto con l'auto in prossimità dell'incrocio a velocità moderata e, comunque, nei limiti della norma e della segnaletica, aveva confidato che l'autista del mezzo che sopraggiungeva arrestasse la sua corsa in ossequio all'obbligo di concedere la precedenza. Su tali basi è stato affermato, ancora, che anche nelle ipotesi in cui il semaforo verde consente la marcia, l'automobilista deve accertarsi della eventuale presenza, anche colpevole, di pedoni che si attardino nell'attraversamento; e che l'obbligo di calcolare le altrui condotte inappropriate deve giungere [ ... leggi tutto » ]

9 settembre 2015 · Giuseppe Pennuto

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Sinistro stradale » Avere la precedenza all'incrocio non esclude la prudenza
In un sinistro stradale, avvenuto presso un incrocio, avere il diritto di precedenza non sempre comporta la ragione ai fini del risarcimento. In tema di circolazione stradale, il diritto di precedenza non esclude il dovere del conducente “favorito” di osservare a sua volta le normali prescrizioni di prudenza e di ...
Concorso di colpa - L'automobilista è responsabile anche della condotta imprudente altrui se prevedibile
L'utente della strada, nel caso di infortunio subito da un terzo anche per colpa di questi, potrebbe andare esente da responsabilità solo se provi che la sua condotta fu immune da qualsiasi addebito, sia sotto il profilo della colpa specifica, che della colpa generica, sì da presentarsi in tal caso ...
Sinistri e danni causati da strade dissestate » Nella causa per risarcimento è competente il tribunale e non il giudice di pace per importi superiori a 5 mila euro
A chi rivolgersi se si vuole intentare una causa di risarcimento per danni derivanti da sinistri causati da macchie d'olio presenti sull'asfalto, strade dissestate o ostacoli presenti sulla carreggiata? La causa contro il Comune o la società autostradale promossa dall'autista di un veicolo, il quale circola su una strada pubblica, ...
Sinistro stradale con morte del conducente » Guida spericolata? Nessun risarcimento danni
Sinistro stradale a causa di velocità eccessiva e inadeguata al contesto: motociclista colpevole per il drammatico incidente. Non sussiste alcun risarcimento danni. Alla persona deceduta in un sinistro stradale, vista la cattiva condotta tenuta alla guida, è addebitabile l'incidente che gli è costato, purtroppo, la vita. Ciò rende inutile la ...
Concorso di colpa - Obbligo di precedenza a destra anche al veicolo che procede contromano e ad elevata velocità
Il codice civile pone a carico dei conducenti coinvolti in un sinistro stradale una presunzione di pari corresponsabilità. Per vincere tale presunzione non basta dimostrare che l'altro conducente abbia tenuto una condotta colposa, ma occorre dimostrare che l'altrui condotta colposa fosse anche imprevedibile od inevitabile. Questa dimostrazione può essere fornita ...

Spunti di discussione dal forum

Come rottamare un’auto su cui è iscritto fermo amministrativo?
Un mio carissimo amico ha una carrozzeria ed effettua soccorso stradale: si ritrova ad avere nel proprio parcheggio auto delle macchine altrui ormai incidentate e in pessime condizioni con i rispettivi titolari che, non solo non hanno mai pagato il soccorso stradale, addirittura neanche vengono a ritirare la macchina a…
Ricorso contro una multa autovelox
Vorrei un parere sulla fattibilità di un ricorso contro una multa: in data 21 ottobre ho ricevuto un verbale di accertamento datato 14 ottobre relativo all'accertamento, effettuato da un vigile il 2 ottobre, di una multa per una infrazione per eccesso di velocità rilevata dall'autovelox il 23 maggio. Tra quello…
Cartella esattoriale Equitalia notificata al conducente e al proprietario del veicolo a bordo del quale fu commessa l’infrazione – Se paga il conducente il proprietario è liberato?
Nell'ottobre 2015 mio padre, proprietario del veicolo, presta la sua auto a mio cognato, che in questo caso sarà il conducente: quest'ultimo viene fermato dalla polizia e gli viene fatto un verbale che non paga. Dopo due anni, sia a mio padre che a mio cognato arriva una cartella esattoriale…
Infrazione fatta da un conducente non proprietario del veicolo
Ho ricevuto un verbale per essere passato in una corsia preferenziale controllata da una porta telematica, essendo preferenziale l'accesso è autorizzato ai soli bus, mezzi di soccorso e residenti. Avendo prestato la moto a mio fratello, residente nella via soggetta ad essere corsia preferenziale. Posso contestare la multa dal momento…
Carta di circolazione priva di etichetta autoadesiva relativa al trasferimento di proprietà – Cosa posso fare per rimediare?
Tempo fa ho acquistato un'auto usata mi sono recato presso una agenzia di consulenza automobilistica per effettuare il passaggio di proprietà. Mi è stato comunicato che sarebbe stata inoltrata presso la mia residenza l'etichetta autoadesiva relativa al trasferimento di proprietà da applicare sulla carta di circolazione del veicolo. Purtroppo questa…

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su indice del post limiti al principio di affidamento nella circolazione stradale. Clicca qui.

Stai leggendo Indice del post Limiti al principio di affidamento nella circolazione stradale Autore Giuseppe Pennuto Articolo pubblicato il giorno 9 settembre 2015 Ultima modifica effettuata il giorno 18 maggio 2017 Classificato nella categoria multe e sinistri - giurisprudenza di legittimità e di merito - circolari del ministero dei trasporti Inserito nella sezione Multe - accertamento infrazione e notifica del verbale.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca