Cinture di sicurezza » Commette un reato chi utilizza falsi certificati medici al fine di ottenerne l'esonero

Commette un reato chi utilizza falsi certificati medici al fine di ottenere l'esonero dall'utilizzo delle cinture di sicurezza ed evitare, così, le multe.

Commette il delitto di uso di atto falso chi per ottenere l'annullamento della sanzione amministrativa, per guida senza cinture di sicurezza, utilizza un certificato apparentemente rilasciato da un medico convenzionato con il Ssn e attestante una patologia per la quale aveva diritto all'esenzione dall'obbligo della cintura.

Il reato è perseguibile senza querela perché il certificato medico nella sua parte ricognitiva è un atto pubblico.

Questo la decisione della Corte di Appello di Campobasso 185/2014.

Per evitare la multa, per guida senza cinture di sicurezza, utilizzate un certificato medico falso che ne giustifica l'esonero? Attenzione.

Secondo quanto disposto dai Giudici Molisani, infatti, commette il reato di uso di atto falso chi esegue questa pratica.

Chiariscono i magistrati, inoltre, che il reato è perseguibile senza il bisogno di una querela di parte, dato che si può procedere d'ufficio, essendo il certificato medico, nella sua parte ricognitiva, un atto pubblico.

Insomma, lasciate perdere. Meglio stare un pò scomodi e guidare con le cinture di sicurezza allacciate, che affrontare un dispendioso e, pericoloso, processo penale.

7 novembre 2014 · Giuseppe Pennuto

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Contenuti correlati

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Sinistro stradale: senza cinture di sicurezza niente risarcimento danni? » Non sempre
In un sinistro stradale, è impossibile negare il risarcimento dei danni all'infortunato solo perché non indossava le cinture di sicurezza. In tema di concorso del fatto colposo del danneggiato nella produzione dell'evento dannoso, infatti, a norma dell'articolo 1227, 1 comma, del codice civile, applicabile per l'espresso richiamo di cui all'articolo ...
Cinture di sicurezza » Diritti doveri e... sanzioni
I primi tentativi erano stati quelli di Edward J. Claghorn, che alla fine dell'Ottocento aveva ideato un complicato sistema di cinghie e ganci per mettere al sicuro le persone tenendole ancorate a un oggetto fisso, forse non si riferiva solo alle neonate automobili, ancora non così diffuse, e da George ...
Sosta a pagamento - Non basta allegare il ticket in sede giudiziale se gli agenti ne hanno accertato l'omessa esposizione
Sebbene nel fascicolo di parte sia stata allegata copia del contrassegno di pagamento della somma dovuta per la sosta, recante una data e un orario corrispondente a quello in cui era stata accertata l'infrazione, la mancata esibizione del contrassegno attestata dal verbale di constatazione dell'infrazione, fa fede, fino a querela ...
Incidente stradale senza l'uso di cinture di sicurezza e risarcimento
Sono una ragazza di 24 anni e due mesi fa sono rimasta coinvolta in un incidente stradale abbastanza grave. Uno di quei maledetti SUV, che ormai si vedono sempre più spesso nelle strade italiane, venendo dalla corsia opposta alla mia, ha sbandato ed è entrato in collisione con la mia ...
L'obbligato che non corrisponde l'assegno dovuto ai figli e al coniuge separato o divorziato commette un reato indipendentemente dal fatto che, per effetto dell'omissione, ai beneficiari non vengono comunque a mancare i mezzi di sussistenza
Come sappiamo, l'articolo 570 del codice penale prevede che chiunque, abbandonando il domicilio domestico, o comunque serbando una condotta contraria all'ordine o alla morale delle famiglie, si sottrae agli obblighi di assistenza inerenti alla responsabilità genitoriale o alla qualità di coniuge, è punito con la reclusione fino a un anno ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su cinture di sicurezza » commette un reato chi utilizza falsi certificati medici al fine di ottenerne l'esonero. Clicca qui.

Stai leggendo Cinture di sicurezza » Commette un reato chi utilizza falsi certificati medici al fine di ottenerne l'esonero Autore Giuseppe Pennuto Articolo pubblicato il giorno 7 novembre 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 18 maggio 2017 Classificato nella categoria multe e sinistri - giurisprudenza di legittimità e di merito - circolari del ministero dei trasporti Inserito nella sezione Multe - accertamento infrazione e notifica del verbale.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca