Chi è Daniela Cardinale

cardinale-daniela.jpg

E' questa la foto della dolce sig.na Daniela, figlioletta di Salvatore Cardinale, già ministro delle PPTT. Sarà candidata (con un posto blindato) alla Camera dei Deputati in Sicilia per il Partito Democratico.

Non c'è che dire. Sarà una gara avvincente quella fra Marianna e Daniela, le due vallette/veline del Partito Democratico. Complimenti a Walter Veltroni (per Marianna) ed a Giuseppe Fioroni (per Daniela). Fra le due, con tutta onestà non saprei chi scegliere, oooops chiedo scusa, non saprei chi votare (ad un concorso di bellezza).

Il grande merito politico della bellissima "rampolla" pare sia stato, a detta del suo pigmalione Giuseppe Fioroni, quello di aver inventato lo slogan "se po' fa" almeno come risulta qui articolo da visualizzare in una finestra di navigazione anonima del browser.

L'onorevole Daniela Cardinale ha rilasciato, nei giorni scorsi, una interessante Video intervista, ricca di contenuti e di spunti politici.

Augurissimi!!! Alla futura "onorevole" ed a tutti i fighetti e le fighette del loft. Intanto ecco l'on. Daniela Cardinale in alcune foto di repertorio

e mentre passeggia "giuliva" per le strade di Roma intorno a Palazzo Montecitorio.

9 marzo 2008 · Patrizio Oliva

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Link a ritroso

Stai leggendo Chi è Daniela Cardinale Autore Patrizio Oliva Articolo pubblicato il giorno 9 marzo 2008 Ultima modifica effettuata il giorno 22 gennaio 2017 Classificato nella categoria attualità gossip politica del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Per un accesso rapido e anonimo puoi cliccare questo link. Ma puoi anche commentare o porre una domanda con le tue credenziali Facebook, Twitter, o Google+.

  • Enzo 1 dicembre 2008 at 01:11

    Sono un paesano di Daniela….pultroppo!……e un vero schifo….per di più fatto davanti gli occhi di tutti ….una raccomandazione cosi sfacciata non l’avevo mai vista!!

  • karalis 3 maggio 2008 at 14:15

    è inutile fare ulteriori commenti. solo una considerazione: il risultato elettorale che ha punito questa sinistra è stato molto eloquente. i cittadini non sono stupidi come i ns politici credono rifilandoci i loro predilitti per discendenza divina.

    Si, ma intanto lei se la spassa con stipendio, pensione e benefits alle spalle di noi contribuenti che paghiamo le tasse per mantenere una incompetente in Parlamento

  • aitano 3 maggio 2008 at 12:20

    è inutile fare ulteriori commenti. solo una considerazione: il risultato elettorale che ha punito questa sinistra è stato molto eloquente. i cittadini non sono stupidi come i ns politici credono rifilandoci i loro predilitti per discendenza divina.

  • Luigi 2 maggio 2008 at 09:44

    Vivo a San Cataldo, nella stessa provincia della Cardinale, e sono un attivista del PD..ma quando mi chiedono chi è Daniela Cardinale per dirla alla “siciliana” rispondo: “ma cu minchia a canusci!!!”…giusto per rendervi l’idea di come abbiamo accolto bene la sua candidatura…

  • karalis 30 aprile 2008 at 10:41

    Embè siciliano disgustato .. beato te! Ti lamenti pure?
    Noi romani abbiamo avuto modo di ascoltare Marianna Madia, la “capolista” Lazio del PD.
    E ti assicuro che non è stata una cosa molto piacevole.
    Per rendertene conto sulla barra laterale ci sono dei video…. puoi cliccarci sopra e vedere tutte le “performances” della nostra capolista.
    Ritieniti fortunato, almeno in Sicilia hanno avuto la decenza di nascondere le candidate civetta!!!

    Se cambierà la legge elettorale vedrai che queste gallinelle da pollaio chic in un collegio uninominale non le candiderà più nessuno.
    Ma cambierà la legge elettorale?
    Io credo proprio di no .. purtroppo.

  • Un siciliano disgustato 30 aprile 2008 at 09:43

    Daniela Cardinale durante la campagna elettorale ha fatto un solo comizio in quel di Mussomeli…nessuna l’ha mai vista a Caltanissetta e negli altri paesi (alcuni grossissimi come Gela) della provincia. il padre probabilmente l’ha tenuta nascosta…pensate che quando Veltroni è andato a Caltanissetta lei non c’era ma comunque sia c’era il padre…con il libretto delle giustificazioni!!!!Semplicemente una vergogna! Speriamo solamente che tra 5 anni si torni a votare con un’altra legge ed allora vedremo la signorina Cardinale cosa riuscirà a fare con i soli voti di Mussomeli. Scranno di Montecitorio per discendenza, cose che si possono vedere soltanto in Italia e soprattutto in Sicilia.

  • karalis 22 aprile 2008 at 10:21

    (AGI) – Palermo, 15 apr. – Entrano due parenti “eccellenti” come la figlia dell’ex ministro alle Comunicazioni Toto’ Cardinale e il fratello del nuovo governatore Raffaele Lombardo. Ma restano fuori la lavoratrice del call center voluta da Walter Veltroni, l’ex mastelliano insultato e strattonato dai suoi ex colleghi di partito per aver disubbidito votando la fiducia a Prodi, e uno dei protagonisti della goliardata con tanto di mortadella a Palazzo Madama. Conferme, dunque, alcune scontate altre affatto, cocenti sconfitte e matricole sulla pista di lancio per il Parlamento nazionale. L’elenco degli eletti e dei delusi in Sicilia, pronti, a seconda dei casi, a staccare o a stracciare il biglietto per la Camera o il Senato, riserva qualche sorpresa e materializza la paura di chi alla vigilia si sentiva a ragione sacrificato.

    Alla Camera Sicilia 1, tra i sette eletti, a parte l’ex ministro Giuseppe Fioroni, c’e’ l’ex assessore alla Pubblica istruzione della giunta Orlando, Alessandra Siragusa, poi smarcatasi dal fondatore della Rete. Cosi’ come, ce la fanno altri due reduci del governo Prodi, i viceministri alle Infrastrutture e allo Sviluppo economico Angelo Capodicasa e Sergio D’Antoni. Ma ci saranno anche una figlia d’arte, Daniela Cardinale, figlia dell’ex ministro alle Comunicazioni Salvatore, sacrificato sull’altare del limite delle tre legislature, ma che con sportivita’ aveva detto: “Sono sereno. Del resto chi non vorrebbe essere messo in pensione dal proprio figlio o figlia?”. Entra anche un altro nome eccellente, Enzo Carra. Mentre al momento resta fuori dalla porta di Montecitorio il numero due del Pd siciliano, Tonino Russo, pronto a beneficiare della rinuncia di Fioroni. Esclusioni vistose anche quelle di Loredana Ilardi, lavoratrice di un call center di Palermo, su cui aveva puntato Veltroni, pur tra delusioni per il posto a rischio in cui era stata piazzata, e l’ex sindacalista della Cisl Luigi Cociloco. Spazzata via dalla debacle generale di Sinistra Arcobaleno Luxuria, cosi’ come Cosimo Sgobio nella circoscrizione 2. Leoluca Orlando si riconferma con Italia dei Valori, mentre in quota Udc riecco Calogero Mannino, in compagnia del leader regionale Saverio Romano e di quello nazionale Pierferdinando Casini, pronto a farsi da parte per Giuseppe Ruvolo. Tra le truppe del Pdl confermati i colonnelli berlusconiani e finiani come Gianfranco Micciche’, Angelino Alfano, Enrico La Loggia, Gaspare Giudice e, tra le new entry Pippo Scalia, numero uno di An in Sicilia, l’ex assessore regionale al Turismo Dore Misuraca; la rinuncia dei due leader nazionali avra’ anche l’effetto di garantire l’ingresso alla camera della giornalista Gabriella Giammanco, pallino del cavaliere. Nel Mpa eletto Raffaele Lombardo, neo presidente della Regione, che fara’ spazio al suo segretario regionale Lino Leanza. Niente da fare per Ferdinando Latteri, ex Pd. (AGI)

  • karalis 22 aprile 2008 at 10:13

    Io non capisco come una persona, con i soli voti di 4 mussomelazzi, possa arrivare a montecitorio!! Mha?!

    Caro Totò, la cosa è abbastanza semplice.

    Il Partito Democratico ha ottenuto, nella circoscrizione Sicilia 1, un numero di voti tale da aver diritto a 7 seggi (su base puramente proporzionale).

    Quali sono dunque i 7 candidati eletti? Quelli che ha scelto il cittadino con una preferenza?
    No! I primi 7 inseriti in lista dai dirigenti del Partito Democratico (nel caso in questione Giuseppe Fioroni).

    Dunque alla Camera entra Daniela Cardinale, che nella lista era “piazzata” al numero 6.

    Nessuno l’ha scelta. Ed è deputata, quindi, non in virtù dei voti di 4 mussomelazzi, ma di tutti i cittadini siciliani residenti nel territorio compreso nella circoscrizione Sicilia 1 che hanno votato Partito Democratico (hanno votato PD non Daniela Cardinale).

    Per fartela breve, prima delle elezioni Walter Veltroni e Giuseppe Fioroni hanno deciso di nominare deputata Daniela Cardinale. L’hanno inserita per sicurezza al 6° posto nella lista dei candidati, sapendo che in quella circoscrizione il PD elegge, su base proporzionale, 7-8 candidati.

    Candidati circoscrizione SICILIA 1 per il PARTITO DEMOCRATICO

    FIORONI GIUSEPPE (Eletto)
    SIRAGUSA ALESSANDRA (Eletta)
    CAPODICASA ANGELO (Eletto)
    D’ANTONI SERGIO ANTONIO (Eletto)
    MARTINO PIERDOMENICO (Eletto)
    CARDINALE DANIELA (Eletta)
    CARRA ENZO (Eletto)
    RUSSO ANTONINO
    ILARDI LOREDANA
    COCILOVO LUIGI
    SAIEVA LISANNA
    LEONE FRANCESCO
    DE LISI ALESSANDRO
    PROVENZANO GIUSEPPE LUCIANO CALOGERO
    COSTANZA IRENE
    TORTORICI MARIA DOMENICA
    GIUNTA LUIGIA MARIA CATENA
    ALAGNA MONICA GIOVANNA SERAFINA
    CAROLLO VITO
    LICATA SALVATRICE
    CANZONERI GIUSEPPE
    ALAIMO CRISTINA
    GRECO CARMELO
    CONTE NICOLO’ ANTONIO GIUSEPPE
    FARINELLA FRANCESCA
    CARTA GIAMPIERO

  • Toto' P 22 aprile 2008 at 09:48

    Io non capisco come una persona, con i soli voti di 4 mussomelazzi, possa arrivare a montecitorio!! Mha?!

  • karalis 17 aprile 2008 at 17:54

    Complimenti Daniela,
    sei stata superlativa in questa campagna elettorale da poco trascorsa…
    è stata dura, ma i risultati hanno ripagato la tua determinazione audacia!!
    brava brava brava

    Perchè che ha fatto Daniela in questa campagna elettorale appena trascorsa?
    Determinazione, audacia .. ma davvero basta!!
    Falla finita!!!!

  • ma basta!!! 17 aprile 2008 at 17:51

    Complimenti Daniela,
    sei stata superlativa in questa campagna elettorale da poco trascorsa…
    è stata dura, ma i risultati hanno ripagato la tua determinazione audacia!!
    brava brava brava

  • Sandro Brancaleone 17 aprile 2008 at 15:29

    Dentro la figlia dell’ex ministro. E fuori l’operatrice del call center.

    A distanza di più di un mese questo è il risultato. Dentro Daniela Cardinale, figlia di Salvatore -ex ministro dei governi D’Alema e Amato-. Fuori Loredana Ilardi, trentatreenne operatrice in un call center. Una era candidata al nono posto nel collegio Sicilia 1, l’altra entro i primi sette. Cioè nei cosiddetti posti blindati.

    Insomma, spazio ai “figli di”, fuori i lavoratori. E alla faccia del “partito dei lavoratori”, una delle ultime trovate elettorali del segretario, Walter.
    Tornano alla mente altre belle parole di Veltroni. Che – quando Berlusconi si era permesso di suggerire a una giovane precaria di svoltare sposando un riccone – aveva risposto a muso duro che su certe cose non si deve “scherzare”. Verissimo. E infatti anche noi siamo d’accordo: sui precari non bisognerebbe ironizzare. Ma – visto che apparteniamo alla categoria – ci permettiamo di aggiungere che sarebbe meglio evitare anche le “prese per in giro”.

    Buona emigrazione a tutti
    Saluti
    Sandro

  • karalis 13 aprile 2008 at 14:26

    Ragà mica per dire….

    Ma se siete davvero in tanti, state tutti sullo stesso PC (compreso l’anonimo nisseno).

    Ed allora carissimi fans di Daniela da Mussomeli, fate un commento e firmatelo tutti assieme.

    Mi sembra più corretto, o no? :-)

    P.S. Weee, non è che fate così anche con i voti? Perchè allora Daniela sicuro che ce la fa … :-)

  • anonimo nisseno 13 aprile 2008 at 14:22

    un piccolo e … (PROBABILMENTE) insignificante commento:
    questa foto è migliore di quella dei volantini, vero daniela!!!!!!?

  • nadia e demelzia b. 13 aprile 2008 at 14:18

    danielu’ ce la puoi fare!!! lo sappiamo che sei una ragazza in gamba!!!!

    FOrza dany !!!!!!!!! !!!!!!!!!!!!!!! !!!!!!!!!!!!!

  • carla c. 13 aprile 2008 at 14:13

    daniela è una ragazza in gamba!!!!!!!

  • karalis 4 aprile 2008 at 14:38

    Rimango atterrito che in un blog aperto a tutti vengano effettuate censure(xkè così si chiamano) sulle risposte della gente! In un blog dove un intervento si chiama: Che cazzo vi leggete! Karalis permettimi da dire una cosa a te e al tuo terzo reich:MA VAFFANCULO Và!!

    Guarda ERPATATA che non ho censurato un bel nulla. Per quel che riguarda il riferimento all’articolo “Che cazzo vi leggete” sei fuori pista. Gli omissis non sono dovuti a termini scurrili utilizzati nel gergo comune, ormai. Tanto è vero che nel commento di Anonimo sono rimaste in evidenza parole come cazzo e troia. Il problema è che nei periodi eliminati si faceva riferimento a questioni intime fra il papà e la mamma di daniela.

    Ciao ERPATATA, e mi raccomando.
    Non ti distrarre, cerca di studiare sennò poi fai confusione …..
    E se hai tempo fatti documentare da qualcuno sui proxy anonimizzanti, in particolare la rete TOR. Così eviti di essere colto con le mani nella marmellata (stesso IP) insieme ad Olga Cocilova.
    Ciao

  • GIOVANNI LONDRA 20 marzo 2008 at 23:49

    SONO CONTENTO PER DANIELA CARDINALE SPERIAMO CHE FA QUALCOSA PER MUSSOMELI. nE A TANTO BISOGNO QUESTO PAESE

  • Roberta P. 20 marzo 2008 at 18:35

    Sono indignata.
    Daniela, vai a lavorààààààààà (come di certo non hai mai fatto)

  • Italo Svivo 19 marzo 2008 at 13:40

    Questa è politica moderna!
    Ma dov’è la meritocrazia?
    ndu culu la meritocrazia!

  • SALVATORE 19 marzo 2008 at 12:17

    APPOGGIO POLITICO PIENO PER LA TUA CANDIDATURA ALLA CAMERA
    CORAGGIO DANIELA VAI AVANTI RICORDATI DI LAVORARE PER IL SOCIALE
    AUGURI
    Salvatore VETRO

  • davide 15 marzo 2008 at 17:39

    lei non si candida per conservare il serbatoio elettorale di suo padre, no, lei è la pasionaria delle giovani democratiche

  • tassato 14 marzo 2008 at 11:59

    Candidare la figlia……………………..ma veramente meritiamo anche questo?
    Vorrei ricordare ai suddiditi (lecchini) della casta, che l’unico orgoglio è quello che una persona riesce a fare ed a raggiungere da sola, non impiatato.
    Siete dei parassiti, non degni, senza alcuna vergogna.
    Se avete le “palle” guadagnatevi il campo, non è facile?
    Lo so, sopratutto per voi, senza midollo.

  • Anonimo 13 marzo 2008 at 15:41

    E’ una vergogna candidare la prorpia figlia…………..
    Converrebbe come hanno sopra detto di non votare il PD per protesta..

  • totò 12 marzo 2008 at 17:19

    Condivido in pieno Ross4. Anzi consentimi di rincarare la dose aggiungendo, nei confronti di questi vili cialtroni:

    “Da Voi vorrei saper,vile carogna,
    con quale ardire e come avete osato
    di farvi seppellir,per mia vergogna,
    accanto a me che sono blasonato!

    La casta è casta e va,si,rispettata,
    ma Voi perdeste il senso e la misura;
    la Vostra salma andava,si,inumata;
    ma seppellita nella spazzatura!”

  • ross4 12 marzo 2008 at 16:01

    certo l’invidia è una cattiva bestia……non trovo per niente scandalosa la selezione naturale della specie, a me sembrapiù giusto che il potere rimanga in seno alle stesse famiglie, insomma non ditemi che se il vostro papa’ vi puo’ spianare la strada voi andate a fare gli spazzini?
    ma smettiamola di blaterare a vanvera!!!!!
    faccio parte dellacasta embe’…..ne sono orgogliosa!!!!!
    signori si nasce….non si diventa!

  • c0cc0bill 11 marzo 2008 at 23:35

    Non riesco a capire tutte queste storie.
    Se in lista c’è qualche candidato che si ritiene espressione di una casta, di una lobby, di una arisocrazia non lo si vota.
    Ora poichè non ci è dato scegliere fra i candidati, la questione si risolve semplicemente non votando la lista.

    Questo è l’unico modo per esprimere il nostro sdegno, la nostra rabbia, la nostra indignazione, la nostra civile protesta verso chi cerca di propinarci per nuova merce scaduta, ammuffita, ormai palesemnte irrancidita.

    Uòlter, Dariuccio, e compagnia bella, cà nisciuno è fesso!!!!!!!

  • meglioisavoia?!?!?!?!?!? 11 marzo 2008 at 23:17

    non è vero che daniela non ha mai fatto politica A CINQUE ANNI HA SVENTOLATO LA BANDIERA DELLA DC IN OCCASIONE DELLA PRIMA ELEZIONE DEL PADRE!!!!!!!! mica bau bau micio micio!!!!!!
    lo ha dichiarato lei in un’intervista

  • nissa 11 marzo 2008 at 23:14

    Dò anch’io per scontato le capacità di questa ragazza, però è scandaloso che l’incarico politico avvenga per discendenza!!!! Solo in monarchia succedevano queste cose. PD, partito nuovo, ma solite strategie politiche vecchie da millenni: il potere rimane in seno alla stessa famiglia e dall’altro lato la famiglia si “preoccupare” di procurare il consenso -leggi non far scappare i voti- per il potere!!!! Ditemi voi se questa è novità!!!!!

  • giulia 11 marzo 2008 at 23:13

    “Ho però evitato l’attivismo perché in casa mia esiste una regola: soltanto uno in politica”. Ma che frase è?!?
    “Non è vero che non mi intendo di politica. Ho vissuto in questo ambiente, e ho conosciuto molti esponenti di primo piano.” Mah…basta conoscere un fornaio per sapere fare il pane?
    Decisamente perplessa…




Cerca