Cattivi pagatori – la leggenda metropolitana sui dati detenuti illegittimamente

Salve vorrei sapere se ogni istituto di credito(banche) ha una posizione differente rispetto a quella del crif, in quanto il direttore della mia banca , anche dopo aver io verificato di nn essere iscritta al crif a mezzo domanda richiesta a info consumatori.crif, continua a sostenere che io sono un soggetto ad alto rischio.

Puo’ lei informarvi su quali base si fonda tutto cio’ se alla banca d’italia nn ho nessun problema e nn risulto iscritta al crif?Esistono altre risorse a cui posso rivolgermi per avere ulteriori chiarimenti? La ringrazio anticipatamente e porgo distinti saluti.

Una leggenda metropolitana dice che le banche abbiano delle banche dati “occulte” dove sono presenti dati – magari riferiti al passato – che non dovrebbero essere presenti…

Si sa che le leggende metropolitane sono basate su uno scampolo di verità…

Comunque Le consiglio di fare una visura aggiornata su tutti i sic, CR, CAI, CRIF, CTC, EXPERIAN ecc.

Per porre una domanda su debiti e sovraindebitamento, accedi al forum.

19 Settembre 2010 · Chiara Nicolai

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Cattivi pagatori e banche dati occulte
In linea puramente teorica, ai sensi del Dlgs. 196/03 (Codice della Privacy), i dati inerenti i cattivi pagatori dovrebbero essere conservati solo per un determinato periodo di tempo, decorso il quale i cattivi pagatori dovrebbero essere cancellati. La realtà comunque è fatta di altro… pare che molte finanziarie abbiano della banche dati “occulte” di cattivi pagatori, dove le informazioni non vengono mai cancellate … chiaramente lo dico con il beneficio del dubbio, ma si sa che a pensare male si fa peccato, tuttavia ci si "azzecca" molto spesso. ...

CRIF EURISC – cattivi pagatori eventi pregiudizievoli e diritto all'oblio
Ho chiesto recentemente un finanziamento che mi è stato negato in ragione del fatto, così mi hanno riferito, che risulto iscritta alla CRIF come cattiva pagatrice, o meglio cattivo pagatore. Cinque anni fa, in un momento di gravi difficoltà economiche, ho  sospeso il pagamento del mutuo di casa mia per un periodo di 8 mesi.. Poi però, fortunatamente, sono riuscita a ripianare i debiti con la banca ed ho ripreso a pagare le rate regolarmente. E' possibile che all'evento pregiudizievole appena riferito sia imputabile il rifiuto del  prestito richiesto? Non dovrebbe valere per tutti quelli che hanno avuto esperienze simili alla ...

Cattivi pagatori ed eventi pregiudizievoli
Si fa presto a dire cattivo pagatore! Ma ci siamo mai chiesti quando e per quali motivi un semplice debitore finisce con l'essere schedato nelle Centrali Rischi ed etichettato dagli operatori del credito come un cattivo pagatore? In questo articolo cercheremo di spiegare in modo chiaro e conciso come è possibile classificare un cattivo pagatore e quali gli eventi pregiudizievoli che inevitabilmente trasformano i debitori in cattivi pagatori. Parleremo anche delle Centrali Rischi pubbliche e private, i famigerati SIC (Sistemi di Informazioni Creditizie) che, per i cattivi pagatori, non rappresentano nè più nè meno che il Big Brother di Orwelliana ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su cattivi pagatori – la leggenda metropolitana sui dati detenuti illegittimamente. Clicca qui.

Stai leggendo Cattivi pagatori – la leggenda metropolitana sui dati detenuti illegittimamente Autore Chiara Nicolai Articolo pubblicato il giorno 19 Settembre 2010 Ultima modifica effettuata il giorno 19 Giugno 2016 Classificato nella categoria domande e risposte su prestito negato e cattivi pagatori

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)