Come funzionano queste banche dati dei cattivi pagatori?

Le banche dati dei cattivi pagatori (o cattivi debitori) che raccolgono le informazioni sull'accesso al credito dei cittadini e delle imprese e sull'andamento dei rapporti di credito nel tempo, fino alla estinzione, vengono alimentate dalle banche e dalle società finanziarie che ricevono le richieste di finanziamenti e che li concedono.

Le Banche e le finanziarie sono sia gli utilizzatori che gli alimentatori delle Centrali Rischi e, come tali, hanno l'interesse e l'obbligo di fornire e aggiornare tempestivamente tutte le informazioni di cui vengono in possesso nella procedura di richiesta, concessione e svolgimento di un rapporto di finanziamento. Esse sono dette per questo “Partecipanti”.

Le informazioni sono aggiornate mensilmente e danno conto anche della regolarità dei pagamenti delle rate, di eventuali ritardi, della regolarizzazione di ritardi precedenti, della estinzione del debito, etc.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca