Cattivi pagatori » Tutto ciò che bisogna conoscere sulle Centrali Rischi (CR Sic e Cai)

Cattivi pagatori ed inserimento dei dati nelle famigerate Centrali Rischi, Cr (pubblica), Sic (Sistema di informazioni creditizie - private) o CAI (Centrale d'Allarme Interbancaria): una guida per il debitore in difficoltà o per chiunque voglia saperne di più.

Quando si parla di credito, ogni tanto si sente parlare di Liste dei Cattivi Pagatori, cosa sono di preciso?

Può succedere: una spesa imprevista, una svista, il lavoro che viene a mancare, oppure qualche acquisto di troppo ed il pagamento della rata salta.

Che si tratti di un finanziamento per comprare l'automobile, di un assegno, di un prestito personale o del mutuo per la casa, poco importa: chi non rispetta le scadenze viene segnalato, dagli stessi istituti di credito, a specifici sistemi informativi sulla posizione creditizia dei clienti che ricorrono al credito.

In Italia questi sistemi fanno capo, da un lato a Banca d'Italia che dispone di una propria Centrale dei Rischi (CR), dall'altro ai Sistemi di Informazioni Creditizie (SIC, ex centrali rischi private).

Questi due tipi di istituto seguono, in parte, regole e logiche diverse.

In questa sede riassumeremo brevemente come funzionano queste banche dati. Parleremo, inoltre, della Cai, l'archivio informatizzato degli assegni e delle carte di pagamento irregolari istituito presso la Banca d'Italia.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su cattivi pagatori » tutto ciò che bisogna conoscere sulle centrali rischi (cr sic e cai). Clicca qui.

Stai leggendo Cattivi pagatori » Tutto ciò che bisogna conoscere sulle Centrali Rischi (CR Sic e Cai) Autore Gennaro Andele Articolo pubblicato il giorno 15 gennaio 2015 Ultima modifica effettuata il giorno 10 agosto 2017 Classificato nella categoria cattivi pagatori - iscrizione in centrale rischi e conseguenze Inserito nella sezione cattivi pagatori e centrali rischi del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

  • Silvialaura 22 aprile 2015 at 21:26

    E l’essere iscritta in CAI nel segmento relativo alle carte di credito cosa comporterà?
    1) ritiro dell’altra carta che possiedo?
    2) ritiro del bancomat?
    3) impossibilità di accesso al credito?
    4) altro?
    Grazie.

    • Simone di Saintjust 23 aprile 2015 at 07:21

      L’essere stata iscritta in CAI, nel segmento relativo alle carte di credito, comporterà il ritiro della carta che possiede e, forse, l’impossibilità di ottenerne un’altra da diverso emittente. Scrivo forse, perchè la segnalazione in CAI nel segmento carte di credito non comporta l’obbligo, per gli operatori, del divieto di emettere una nuova carta in suo favore. Si tratta, infatti, solo di una eventualità discrezionale.

  • Silvialaura 22 aprile 2015 at 19:14

    Sono una pensionata ed ho avuto una forte esborso imprevisto 4 mesi fa (spese funerarie di stretto congiunto) cui ho tentato di far fronte anche con prelievi di contante su carta di credito Visa della Deutsche Bank. Non credo di poter far fronte ai prossimi due addebiti mensili, di € 7.000 l’uno, né posso chiederne la rateizzazione, secondo quanto rispostomi per tel da Visa, in quanto gli “input” di addebito sono già partiti.
    Presso la mia banca (che non è la Deutsche) mi è stato detto che all’eventuale storno dell’addebito per incapienza, Visa mi contatterà per concordare una rateizzazione. Quello che vorrei sapere è se questo comporterebbe o meno l’iscrizione in Cai. Grazie

    • Ludmilla Karadzic 22 aprile 2015 at 20:21

      Purtroppo, sarà iscritta in CAI nel segmento relativo alle carte di credito.

  • genova49 16 aprile 2015 at 09:45

    Salve, ero segnalato in Cr da findomestic per 9000 Euro su due finanziamento uno da 7200 e l’altro da 1800. Su quello da 7200 ho fatto un Saldo e stralcio da 1500 Euro e quello da da 1800 è stato ceduto. In Cr risulta 7500 passaggio a perdita e poi 7500 ceduto a terzi. E’ corretto?

    • Simone di Saintjust 16 aprile 2015 at 11:58

      Prima di pagare a seguito di un accordo transattivo a saldo stralcio bisogna farsi rilasciare, dal responsabile legale della finanziaria o della societa’ di recupero crediti cessionaria, copia sottoscritta dei termini e delle condizioni concordate, nonche’ la liberatoria da presentare in Centrale Rischi non appena matureranno i tempi per la cancellazione della posizione (due/tre anni a partire dalla data del saldo stralcio – dipende da cosa c’e’ scritto nella liberatoria).

      Temo che nel suo caso la finanziaria abbia considerato i 1.500 euro come un mero anticipo sui 9.000 pretesi. Di conseguenza, il residuo credito di 7.500 euro e’ stato successivamente ceduto ad altra societa’ che, prima o poi, li reclamera’.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca