Tributi e contributi » mini guide

Società di persone e di capitali – responsabilità patrimoniale di soci, liquidatori ed amministratori per i debiti ordinari ed esattoriali

Giorgio Martini - 7 settembre 2019

Debiti ordinari - Responsabilità patrimoniale dei soci Come tutti sanno, nella società a responsabilità limitata per le obbligazioni sociali risponde soltanto la società con il suo patrimonio: pertanto i soci possono, al massimo, perdere il capitale conferito a fronte delle pretese di tutti i creditori sociali (articolo 2642 del codice civile). Nelle società di persona, invece, tutti i soci rispondono solidalmente e illimitatamente per le obbligazioni sociali. Per quanto attiene le società di capitali, quindi anche per una società a responsabilità limitata, l'articolo 2495 del codice civile prevede che, una volta approvato il bilancio finale di liquidazione, i liquidatori devono [ ... leggi tutto » ]

Bonus fiscale prima casa anche se l’immobile già posseduto dal contribuente non è idoneo alle esigenze abitative – purchè sia stato acquistato senza agevolazioni nel medesimo comune

Giorgio Valli - 25 agosto 2019

Non si può ritenere d'ostacolo all'applicazione delle agevolazioni prima casa la circostanza che l'acquirente dell'immobile sia al contempo proprietario di altro immobile, purché acquistato senza agevolazioni nel medesimo comune che, per qualsiasi ragione sia inidoneo, per le ridotte dimensioni, ad essere destinato a sua abitazione. In altre parole, in tema di cosiddette agevolazioni prima casa, l'idoneità della casa di abitazione pre-posseduta purché acquistata senza agevolazioni nel medesimo comune va valutata sia in senso oggettivo (effettiva inabitabilità), che in senso soggettivo (fabbricato inadeguato per dimensioni o caratteristiche qualitative), nel senso che ricorre l'applicazione del beneficio anche all'ipotesi di disponibilità di un [ ... leggi tutto » ]

Procedura di notifica al defunto degli atti impositivi

Paolo Rastelli - 24 agosto 2019

Il Decreto del Presidente della Repubblica 600/1973, all'articolo 65, comma 2, prevede che gli eredi debbano comunicare (direttamente o a mezzo lettera raccomandata con avviso di ricevimento all'ufficio finanziario competente in ragione del domicilio fiscale del de cuius) le proprie generalità e il proprio domicilio fiscale. La comunicazione configura un vero e proprio onere, diretto a consentire agli uffici di azionare direttamente nei confronti degli eredi le obbligazioni tributarie, il cui presupposto si sia verificato anteriormente alla morte del de cuius. A completamento della disciplina normativa sul punto, il medesimo articolo 65, comma 4, stabilisce che la notifica degli atti [ ... leggi tutto » ]

Agevolazioni fiscali per il risparmio e l’efficientamento energetico – sconto del 50% sul prezzo di acquisto di un dispositivo a pompa di calore integrata con caldaia a condensazione

Giorgio Valli - 18 agosto 2019

Si ha diritto ad una detrazione del 50% per le spese sostenute dal 1° gennaio 2019, relative alla sostituzione di un impianto di climatizzazione invernale (impianto di riscaldamento) con un impianto ibrido, costituito da pompa di calore integrata con caldaia a condensazione, assemblato in fabbrica ed espressamente concepito dal fabbricante per funzionare in abbinamento tra loro. Il beneficio spetta anche senza effettuare lavori di ristrutturazione e senza seguire la procedura di autorizzazione presso ENEA: è previsto dall'articolo 14 della legge 63/2013 così come modificato dall'articolo 10 del decreto Crescita (decreto legge 34/2012). Il soggetto avente diritto alle detrazioni può optare, [ ... leggi tutto » ]

Agevolazioni prima casa – la nozione di superficie utile complessiva dell’immobile da acquistare per verificare se si ha diritto ai benefici fiscali

Giorgio Valli - 16 agosto 2019

In tema di agevolazioni cosiddette prima casa, al fine di stabilire se un'abitazione sia di lusso e come tale esclusa da detti benefici, occorre fare riferimento alla nozione di superficie utile complessiva di cui all'articolo 6 del decreto del Ministero dei Lavori Pubblici 1072/1969, per il quale, premesso che viene in rilievo la sola utilizzabilità e non anche l'effettiva abitabilità degli ambienti, detta superficie deve essere determinata escludendo dalla estensione globale riportata nell'atto di acquisto sottoposto all'imposta, quella di balconi, terrazze, cantine, soffitte, scale e del posto macchina. A prescindere dalla loro effettiva abitabilità, gli ambienti, pur qualificati come cantina [ ... leggi tutto » ]

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca