contenzioso ricorso opposizione al verbale di multa


Opposizione a verbale di multa per passaggio con rosso rilevato da apparecchiatura elettronica – inutile eccepire l’omessa esibizione di attestazioni di manutenzione e controllo periodico del dispositivo

Giuseppe Pennuto - 15 Novembre 2017


In tema di rilevazione della violazione del divieto di proseguire la marcia con impianto semaforico rosso a mezzo di apparecchiature elettroniche, né il codice della strada né il relativo regolamento di esecuzione prevedono che il verbale di accertamento dell'infrazione debba contenere, a pena di nullità, l'attestazione che la funzionalità del singolo apparecchio impiegato sia stata sottoposta a controllo preventivo e costante durante l'uso. Al contrario, l'efficacia probatoria di qualsiasi strumento di rilevazione elettronica perdura sino a quando non risultino accertati, nel caso concreto, sulla base di circostanze allegate dall'opponente e debitamente provate, il difetto di costruzione, installazione o funzionalità dello [ ... leggi tutto » ]


Ai fini della prescrizione di una sanzione amministrativa la notifica della cartella esattoriale si perfeziona solo al momento in cui l’atto perviene all’indirizzo del destinatario e non con la consegna all’ufficio postale

Giuseppe Pennuto - 29 Agosto 2017


In tema di sanzioni amministrative, la consegna, all'ufficiale giudiziario (o al servizio postale) di un atto successivo al verbale di accertamento, non è idonea ad interrompere il decorso del termine di prescrizione quinquennale del diritto alla riscossione previsto dall'articolo 28 della legge 689/1981. Infatti, il principio generale, secondo il quale, indipendentemente dalla modalità di trasmissione, la notifica di un atto si intende perfezionata, dal lato del richiedente, con l'affidamento dell'atto all'ufficiale giudiziario (o all'ufficio postale) non si estende all'ipotesi di estinzione del diritto per prescrizione, dal momento che, affinché l'atto produca l'effetto interruttivo del termine prescrizionale, è necessario che lo [ ... leggi tutto » ]


Multa da autovelox e fallaci indicazioni nel modello – il termine dei 90 giorni per la notifica del verbale decorre dal momento in cui viene scattata la fotografia e non da quando l’agente della polizia municipale ne prende visione

Giuseppe Pennuto - 10 Giugno 2017


Alcuni comuni, nei modelli di verbale di multa per violazione dei limiti di velocità rilevata da dispositivi elettronici autovelox hanno adottato la cattiva (oltre che illegittima) prassi di indicare che il termine dei 90 giorni per la notifica del verbale di infrazione decorre dalla lettura della foto da parte dell'agente accertatore. In particolare, nel modello di verbale di multa in uso presso il Comune di Milano si legge il verbalizzante ... in servizio presso l'Ufficio Varchi della Polizia locale di Milano in data ..., data dalla quale decorrono i termini di notifica del presente verbale, ha accertato che il conducente [ ... leggi tutto » ]


Multa: contestazione immediata e notifica presso l’abitazione » come il trasgressore può venire a conoscenza della contravvenzione

Giuseppe Pennuto - 26 Aprile 2017


Quando viene elevata una multa, quale sistema consente al trasgressore di sapere in anticipo dell'esistenza di una contravvenzione per violazione del codice della strada? Oggi parliamo della contestazione immediata e la notifica a casa della raccomandata. Nell'ipotesi in cui sei sfrecciato davanti a un autovelox, sei passato col rosso ad un semaforo, sei entrato in uno dei varchi della Ztl (zona a traffico limitato), o comunque, transitando davanti a una pattuglia della polizia, hai avuto il sospetto che gli agenti stessero prendendo nota degli estremi della tua targa, è verosimile che ti starai chiedendo se hai preso una multa. In [ ... leggi tutto » ]


Autovelox – in città può essere posizionato solo lungo le strade a scorrimento veloce

Giuseppe Pennuto - 8 Marzo 2017


Per strada urbana di scorrimento (veloce) si intende una strada a carreggiate indipendenti o separate da spartitraffico, ciascuna con almeno due corsie di marcia, ed una eventuale corsia riservata ai mezzi pubblici, banchina pavimentata a destra e marciapiedi, con le eventuali intersezioni a raso semaforizzate in cui la sosta sia prevista in apposite aree o fasce laterali esterne alla carreggiata, entrambe con immissioni ed uscite concentrate. Il provvedimento prefettizio di individuazione delle strade lungo le quali è possibile installare apparecchiature automatiche per il rilevamento della velocità (autovelox) senza obbligo di fermo immediato del conducente, può includere soltanto le strade del [ ... leggi tutto » ]