imposta di registro acquisto vendita casa e sistema prezzo valore



Pillole tributarie – classamento catastale e valore immobile, fermo contabile, diritto alla detrazione iva e sospetta illegittimità costituzionale di aliquota agevolata dell’imposta di registro

Giorgio Valli - 12 Settembre 2012


Nel giudizio di opposizione agli avvisi di variazione del classamento catastale di un immobile non è sufficiente che si faccia riferimento alla sola posizione geografica dell'immobile stesso. Il valore, infatti, è dato da una serie di elementi quali “il tessuto urbano di inserimento, il piano di ubicazione ed i servizi strutturati in godimento, lo stato di conservazione dell'unità in questione e del fabbricato di cui fa parte; elementi, tutti, singolarmente e nel loro insieme, di certo, rilevanti nell'iter sotteso al classamento ed alla determinazione della rendita” e, pertanto, da considerarsi necessariamente ai fini del corretto esercizio del potere amministrativo-tributario (C.Cass. [ ... leggi tutto » ]


Prezzo valore – sistema

Piero Ciottoli - 21 Agosto 2008


Abolizione delle penali per la cancellazione dell'ipoteca, portabilità dei mutui, introduzione del prezzo valore. Anche i notai sono stati toccati dalle liberalizzazioni del ministro Bersani. In occasione dell'uscita della nuova "guida per il cittadino" (iniziativa del notariato e delle associazioni dei consumatori), dedicata proprio al prezzo valore, a disposizione di chi acquista immobili già da un anno ma ancora poco conosciuto. Nella puntata di Salvadanaio Valeria de Rosa ricostruisce i recenti cambiamenti nel rapporto tra notai e consumtori, e lo fa insieme a Francesco Luongo, legale del Movimento difesa del cittadino, e a Gian Vittorio Cafagno, consigliere nazionale dell'ordine dei [ ... leggi tutto » ]


Prezzo valore – effetti derivanti dal meccanismo

Piero Ciottoli - 29 Novembre 2007


Diritti di prelazione I terzi che per legge o per contratto hanno un diritto di prelazione sul bene immobile oggetto di vendita, possono esercitare la prelazione stessa, o riscattare il bene già venduto, al prezzo dichiarato nell'atto di vendita, senza che il compratore possa pretendere la restituzione del prezzo realmente pagato. Revocatoria fallimentare Se il venditore fallisce entro un anno dalla vendita, il curatore fallimentare può revocare la vendita, può cioè riappropriarsi del bene venduto, se il compratore conosceva lo stato di del venditore. La conoscenza dell'insolvenza del venditore si presume se il valore di quanto venduto sorpassa di oltre [ ... leggi tutto » ]


Il sistema fiscale del prezzo valore

Piero Ciottoli - 29 Novembre 2007


A partire dal primo gennaio 2006 è possibile regolare fiscalmente alcuni trasferimenti immobiliari al valore catastale, indipendentemente dal corrispettivo pattuito e indicato nell'atto. La norma che ha inizialmente introdotto il prezzo valore è stato l'articolo 1, comma 97 della l. 23 dicembre 2005, numero 266 (finanziaria 2006); essa è stata oggetto di due successive modifiche: l'articolo 35, comma 21 del d.l. 4 luglio 2006, numero 223, convertito con modificazioni nella l. 4 agosto 2006, numero 248 ( decreto Bersani- Visco); e l'articolo 1, comma 309, della l. 27 dicembre 2006, numero 296 (finanziaria 2007). Il testo della norma nella attuale [ ... leggi tutto » ]