pignoramento esattoriale - immobiliare e mobiliare



Pignoramento dello stipendio con cessione e separazione – a volte conviene

Ornella De Bellis - 20 Novembre 2011


Sono un lavoratore dipendente su cui incombono azioni esecutive promosse da Equitalia e da altri creditori. Attualmente percepisco circa 1700 euro netti al mese. Anni fa ho ceduto il quinto dello stipendio per far fronte ad una grave malattia che mi ha colpito all'improvviso (fanno tutte così) e per la quale era necessario sottoporsi a cure costose ed urgenti; cure non prestate, nella mia regione, dal Sistema Sanitario Nazionale e altrove disponibili ma, con liste di attesa incompatibili con i tempi di evoluzione della malattia. In conseguenza della cessione del quinto, attualmente, mi viene operata una trattenuta di 350 euro [ ... leggi tutto » ]


Il pignoramento esattoriale

Simone di Saintjust - 18 Maggio 2011


Se non si paga una cartella esattoriale, entro 60 giorni dalla sua notifica, l'agente della riscossione può mettere in atto le procedure esecutive che ritiene più opportune al fine di riscuotere il dovuto. Si va dal fermo amministrativo dell'auto all'iscrizione di ipoteca sulla casa, fino ad arrivare all'espropriazione forzata (pignoramento e vendita coattiva) dei beni immobili e mobili del debitore e dei suoi coobbligati. Le regole sono quelle generiche previste dal codice di procedura civile per il pignoramento ordinario, a cui vanno aggiunge quelle più specifiche, relative al pignoramento esattoriale, contenute negli articoli dal 49 al 76 del dpr 602/73. [ ... leggi tutto » ]