archivio storico



Diffida dei prestiti facili

Loredana Pavolini - 9 Novembre 2007


Se hai deciso di chiedere un prestito rivolgiti direttamente alle Banche o alle Finanziarie autorizzate. Sospetta di chi ti promette soldi in poco tempo e a condizioni stracciate. Alcune società promettono prestiti incondizionati e molto vantaggiosi, nessuno dà nulla per nulla. In Italia i prestiti possono essere concessi solo dalle Banche e dalle Finanziarie legittimamente autorizzate: tutti gli altri sono soltanto intermediari, si limiteranno quindi a cercare la banca o la società finanziaria che erogherà il prestito. L'intermediazione ha un costo di solito piuttosto alto, spesso indipendente dal buon esito della ricerca (clausola he deve essere indicata nel contratto di [ ... leggi tutto » ]


Attenzione alle cambiali ed agli assegni che firmi

Paolo Rastelli - 8 Novembre 2007


Non fare uso di assegni e cambiali con leggerezza. Il protesto potrebbe pregiudicarti l'accesso al credito. L'ASSEGNO È importante conoscere bene cosa è un assegno e come funziona per non incorrere nelle conseguenze che derivano da un utilizzo non corretto. L'assegno bancario è uno strumento di pagamento sostitutivo del denaro. Rappresenta un ordine alla propria banca di pagare a terzi o a se stessi la somma indicata. In termini tecnici si parla del traente (chi firma l'assegno) che ordina al trattario (la banca) di pagare un beneficiario (il soggetto indicato sul titolo). L'assegno bancario si trasferisce da un beneficiario ad [ ... leggi tutto » ]


Onora i tuoi debiti

Loredana Pavolini - 8 Novembre 2007


Se ritardi nel pagamento delle rate potresti essere considerato un “cattivo pagatore”. Banche e Finanziarie potrebbero sbarrarti le porte. Se chiedi un prestito e salti il pagamento di qualche rata è molto probabile che tu finisca nel cosiddetto elenco dei cattivi pagatori. In questo elenco sono segnalati i nominativi dei soggetti che hanno avuto problemi nella restituzione dei finanziamenti precedentemente ottenuti, per essere stati completamente o parzialmente insolventi o anche solo per aver ritardato il pagamento di qualche rata. Ogni volta che chiedi un nuovo finanziamento, la società che dovrebbe erogarlo consulta questi elenchi e, se il tuo nome è [ ... leggi tutto » ]


La macellazione delle autorità

Antonio Scognamiglio - 3 Gennaio 2005


Le nomine all'antitrust suscitano indignazione: hanno sancito che il termine professionalità è svuotato di ogni significato. E dobbiamo chiederci come le istituzioni di questo paese possono essere difese da interpretazioni sconcertanti delle norme. Se non fosse per i diversi messaggi che tanti colleghi mi hanno inviato, forse non interverrei sulla vicenda delle nomine alla commissione antitrust. Pensavo che ormai l'assuefazione alla decadenza di questo paese fosse totale. Invece no. E' indignazione giustificata? Vediamo intanto cosa dice la legge (la 287 del 1990, che istituisce la Autorità antitrust): "I quattro membri sono scelti tra persone di notoria indipendenza da individuarsi tra [ ... leggi tutto » ]