Che cos'è il catasto

Nell'articolo che segue illustreremo, al lettore, le funzioni, sia fiscali che civilistiche, del catasto edilizio. Inoltre, forniremo un'ampia documentazione sulla riforma del 2014.

Il catasto è l'inventario di tutti i beni immobili, dai terreni fino ai fabbricati, esistenti sul territorio dello Stato Italiano, appartenenti a soggetti privati e pubblici.

Tra i beni registrati, sono comprese anche le superficie occupate da strade ed acque.

Il Catasto:

  • è l'inventario dei beni immobili esistenti sul territorio nazionale;
  • è la base per le imposizioni fiscali;
  • conserva le informazioni relative a:
    1. individuazione univoca del bene;
    2. sua estensione e consistenza;
    3. destinazione d'uso del bene;
    4. grado di produttività e relativi redditi;
    5. possessori e titolari di altri diritti reali.

Le finalità del Catasto sono le seguenti:

  • l'accertamento della proprietà immobiliare con la gestione delle sue mutazioni;
  • la parificazione fiscale da attuare attraverso la determinazione per ciascuna particella di specifiche rendite che ne rappresentino le principali caratteristiche,

Inoltre, nel tempo il Catasto ha fornito una importante base cartografica per scopi civili, come l'individuazione degli immobili nelle compravendite, nelle operazioni ipotecarie e nell'elaborazione degli strumenti urbanistici.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su che cos'è il catasto. Clicca qui.

Stai leggendo Che cos'è il catasto Autore Gennaro Andele Articolo pubblicato il giorno 11 luglio 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 8 agosto 2017 Classificato nella categoria contenzioso tributario ricorso transazione fiscale e accordo per debiti tributari (legge 3/2012) Inserito nella sezione fisco, tributi e contributi del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Per un accesso rapido e anonimo puoi cliccare questo link. Ma puoi anche commentare o porre una domanda con le tue credenziali Facebook, Twitter, o Google+.




Cerca