Cartolarizzazione mutuo e rinegoziazione – la banca cedente aderisce, la banca a cui è stato ceduto il mutuo no. Ed io, con chi rinegozio?

Sono in un mare di guai: volevo aderire alla convenzione ABI Tremonti per rinegoziare il mio mutuo a tasso variabile, visto che non ce la faccio più a sostenere il  peso della rata mensile. Io avevo stipulato il mutuo con una banca che lo ha poi ceduto ad un'altra. La vecchia banca ha aderito alla convenzione ma non mi ha mai inviato la lettera per la rinegoziazione. La banca subentrata non aderisce alla convenzione ABI MEF.

Ma io ho diritto o no alla rinegoziazione del mutuo?

Vi porgo distinti saluti nella speranza di avere una risposta che mi sia utile.

Policarpo De Scillis, Pordenone

L'articolo 1, comma 2 della Convenzione prevede che per i mutui che siano stati oggetto di un'operazione di cartolarizzazione con cessione dei crediti possono altresì aderire alla Convenzione medesima i soggetti cui siano stati ceduti i crediti. In tal caso procede alla rinegoziazione il soggetto incaricato della riscossione dei crediti ceduti e dei servizi di cassa e di pagamento.

Qualora non sia possibile l'adesione dell'SPV (Special Purpose Vehicle) alla Convenzione, si ritiene che la banca originator - nell'ottica di favorire la più ampia fruibilità alla clientela delle operazioni di rinegoziazione ai sensi della normativa in parola - può aderire alla stessa Convenzione anche con riferimento ai predetti mutui. In tal caso l'accordo di rinegoziazione, concluso tra tale banca ed il mutuatario, deve prevedere l'impegno della banca originator ad erogare al mutuatario la differenza tra l'importo della rata originaria e quello della rata determinata per effetto della rinegoziazione. Di conseguenza: l'SPV continua a riscuotere l'importo originariamente convenuto della rata dal mutuatario e la banca originator provvede a fornire disponibilità al mutuatario perché questi possa pagare la differenza tra l'importo della rata originaria e quello derivante dall'accordo di rinegoziazione. In questa logica si spiega l'estensione al conto di finanziamento accessorio tenuto da soggetto diverso dal titolare del mutuo cartolarizzato della garanzia ipotecaria a suo tempo iscritta a favore del predetto mutuo (cfr. articolo 3, comma 6, del DL numero 93/2008).

Come in ogni caso di rinegoziazione, se la società di cartolarizzazione aderisce alla Convenzione, e quindi la banca invia le proposte di rinegoziazione anche per i mutui cartolarizzati, la rinegoziazione determina un allungamento della scadenza effettiva del mutuo oltre la scadenza legale dei titoli.

Per porre una domanda sul contratto di mutuo in generale, sulle tipologie di mutuo, sulle normative vigenti in tema di mutuo ipotecario, nonché su tutti gli argomenti correlati a questo articolo, clicca qui.

26 ottobre 2008 · Piero Ciottoli

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Contenuti correlati

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Mutuo sostituzione rinegoziazione portabilità
Esistono rilevanti differenze e numerose analogie fra sostituzione, rinegoziazione e portabilità del mutuo, dal momento che, spesso, i termini sostituzione (o cambio), rinegoziazione (o contrattazione), portabilità (o surroga o surrogazione) del mutuo vengono impropriamente confusi. ...
Rinegoziazione del mutuo ipotecario a tasso variabile
In tema di rinegoziazione del mutuo ipotecario a tasso variabile, la legge 106/2011 (approvata il 7 luglio) è intervenuta, con l'articolo 8, comma 6, per disciplinare la rinegoziazione di alcune tipologie di mutui assistiti da garanzia ipotecaria. L'ambito di intervento riguarda in particolare: la rinegoziazione di mutuo ipotecario stipulato, ovvero ...
Irpef – detrarre gli interessi passivi del mutuo in caso di rinegoziazione
In caso di rinegoziazione di un contratto di mutuo per l'acquisto di propria abitazione si modificano per mutuo consenso alcune condizioni del contratto di mutuo in essere, come ad esempio il tasso d'interesse. In tal caso le parti originarie (banca mutuante e soggetto mutuatario) e il cespite immobiliare concesso in ...
La banca è obbligata a rinegoziare solo i mutui a tasso variabile per acquisto prima casa
Non esiste un generico diritto alla rinegoziazione del contratto di mutuo: la rinegoziazione del mutuo presuppone, infatti, una nuova definizione consensuale del contenuto del regolamento negoziale. In altri termini, la modifica delle condizioni economiche di un contratto di mutuo, traducendosi in una facoltà concessa ad entrambe le parti e non ...
La ricontrattazione del mutuo – cambiamo tasso e durata senza spese di banca e senza spese notarili
Cosa è la ricontrattazione o rinegoziazione (Bersani) del mutuo La ricontrattazione del mutuo è un istituto di nuova affermazione nel panorama giuridico europeo, ma è comunque legato a un nuovo accordo di entrambe le parti (banca - cliente), e difficilmente può essere oggetto di una pretesa unilaterale da parte del ...

Spunti di discussione dal forum

Esiste una legge in via di approvazione che obbliga la banca a rinegoziare il mutuo?
Torno a chiederVi informazioni inerenti la rinegoziazione del mutuo, perchè ho appena letto sull'Unione Sarda di oggi, domenica 20 novembre 2016, una notizia che, se fosse vera, sarebbe per me molto importante. Pare che da novembre sia obbligatorio da parte delle banche concedere ai clienti la rinegoziazione dei mutui con…
Rinegoziazione mutuo e segnalazione come cattivo pagatore
Vorrei chiedere alla stessa banca con la quale ho il mutuo (sempre pagato regolarmente) la rinegoziazione dello stesso per avere una rata di molto più bassa di quella attuale visto i tassi molto minori rispetto a quando stipulai il contratto di mutuo. La mia domanda è: essendo segnalato come cattivo…
Rinegoziazione mutuo – Ho diritto alla documentazione inerente il nuovo contratto?
Circa tre anni fa, ho rinegoziato il mio mutuo a tasso fisso con la mia banca, non allungando la durata ma semplicemente abbassando il tasso. Il tasso iniziale di circa 5,30% il tasso in seguito alla rinegoziazione circa il 3,5%. A quanto pare da quello che riesco a capire contattando…
Riduzione ipoteca – Influisce sul debito verso la banca mutuataria?
Ho compreso il meccanismo di riduzione dell'ipoteca, in base al quinto pagato, ed avendo l'ipoteca su due immobili, per lo stesso mutuo, vorrei sapere se, nel momento in cui, non riuscissi più a pagare la rata, e la banca non volesse concedere, come ha fatto, la rinegoziazione degli interessi, quale…
Mutuo interessi e rinegoziazione retroattiva
Sono una ex dipendente di una compagnia di assicurazione che fa parte di un gruppo bancario: in quanto dipendente di una società controllata da un gruppo bancario, come tutti i dipendenti di quella banca, godevo di un mutuo a condizioni agevolate. Nel contratto di mutuo era precisato che, laddove avessi…

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su cartolarizzazione mutuo e rinegoziazione – la banca cedente aderisce, la banca a cui è stato ceduto il mutuo no. ed io, con chi rinegozio?. Clicca qui.

Stai leggendo Cartolarizzazione mutuo e rinegoziazione – la banca cedente aderisce, la banca a cui è stato ceduto il mutuo no. Ed io, con chi rinegozio? Autore Piero Ciottoli Articolo pubblicato il giorno 26 ottobre 2008 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria mutui casa - domande e risposte .

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

  • Dany 7 luglio 2009 at 09:45

    Buongiorno ho acceso un mutuo con Banca Popolare di Milano a settembre del 2008, un mese fa mi arriva comunicazione che il mio mutuo è stato ceduto ad una finanziaria del gruppo, domanda: possono farlo senza il mio consenso ? Cosa cambia per noi, se volessi ad esempio estendere la durata o rinegozziare le condizioni del mutuo ci sono limiti non essendo più la Banca la nostra referente ? Scusate l’ignoranza ma la crisi americana non è cominciata con la cessiaone dei mutui ? Grazie per i chiarimenti. Daniela

  • c0cc0bill 29 ottobre 2008 at 14:15

    Ho contratto un mutuo con Meliorbanca la quale ha cartolarizzato il mutuo >>> quindi lo ha “venduto” a terzi sul mercato. PROBLEMONE: Meliorbanca non può “rinegoziare” il mutuo sino a data da destinarsi..che non si sa quand’è >>> quindi io devo continuare a pagare lo stesso spread (in pratica non posso rinegoziarlo).

    Ma la legge non mi garantisce la possibilità di rinegoziazione?

    Per intenderci, Meliorbanca è “costretta” o no dalla legge a rinegoziare il mutuo con i suoi clienti?

    Per ora sembra che questo non sia possibile.
    grazie

    Commento di andrea rosetti | Mercoledì, 29 Ottobre 2008

    La rinegoziazione non è una legge, ma una convenzione, cioè un accordo.

    Rinegoziano solo le banche che hanno aderito all’accordo.

    La legge Tremonti regola le condizioni minime con cui rinegoziare, per quelle banche che hanno però aderito.

    Devi trovare altre soluzioni, come la portabilità.
    Andare cioè via da Meliorbanca, dopo aver trovato un altro istituto finanziario disponibile a concederti il mutuo a condizioni migliori.

    In quel caso Meliorbanca non può, per legge, opporsi alla tua migrazione.

  • andrea rosetti 29 ottobre 2008 at 13:29

    Ho contratto un mutuo con Meliorbanca la quale ha cartolarizzato il mutuo >>> quindi lo ha “venduto” a terzi sul mercato. PROBLEMONE: Meliorbanca non può “rinegoziare” il mutuo sino a data da destinarsi..che non si sa quand’è >>> quindi io devo continuare a pagare lo stesso spread (in pratica non posso rinegoziarlo).

    Ma la legge non mi garantisce la possibilità di rinegoziazione?

    Per intenderci, Meliorbanca è “costretta” o no dalla legge a rinegoziare il mutuo con i suoi clienti?

    Per ora sembra che questo non sia possibile.
    grazie

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca