Cartelle esattoriali mute » Valide quelle antecedenti al 1 giugno 2008

Cartelle esattoriali mute: per la Corte di Cassazione tutte nulle quelle emesse dopo il 1° giugno 2008.

Per cominciare chiariamo il significato di cartella muta.

La cartella esattoriale muta è una cartella esattoriale che non riporta il nome del responsabile del procedimento di iscrizione a ruolo (di pertinenza dell’ente creditore) e del responsabile del procedimento di emissione e di notifica della stessa cartella esattoriale.

Ora, con l’ordinanza 17013/14, la Corte di Cassazione ha sancito che, tutte le cartelle esattoriali mute notificate dopo il 1 giugno 2008, devono considerarsi nulle.

In parole povere, non sono considerate valide tutte le cartelle esattoriali che omettono di indicare, in modo dettagliato, le aliquote applicate per ciascuna annualità di mora.

Saranno quindi illegittime tutte le cartelle che riportino solo la cifra globale degli interessi dovuti, senza indicare come si è arrivati a tale calcolo, non specificando le singole aliquote prese a base delle varie annualità.

È irrilevante, infatti, che l’accertamento si sia concluso e che il cittadino ne sia già stato messo a conoscenza.

Non importa neanche che la cartella sia stata emessa sulla base di una sentenza divenuta definitiva e che gli interessi siano stati calcolati sulla base dell’articolo 20 del DPR numero 602 del 1973.

Altresì, sono nulle anche tutte quelle cartelle esattoriali che non contengono il nome e la sottoscrizione del funzionario responsabile del procedimento.

Tutto ciò, ricordiamo, sempre a partire dal 1 giugno 2008.

Le cartelle esattoriali mute notificate prima del 1 giugno 2008 restano valide.

5 Agosto 2014 · Andrea Ricciardi

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Cartelle esattoriali nulle – indicazione del responsabile obbligatoria sui ruoli consegnati da giugno 2008
La Corte costituzionale ha posto l'avallo sulla norma, introdotta dal "milleproroghe" dello scorso anno, che "limitava" la nullità delle cartelle di pagamento cosiddette "mute", prive cioè dell'indicazione del responsabile del procedimento di iscrizione a ruolo e di quello di emissione e di notifica delle stesse, a quelle relative ai ruoli consegnati agli agenti della riscossione a decorrere dal 1° giugno 2008. Con la sentenza numero 58/2009 la Consulta ha, difatti, dichiarato non fondata la questione di legittimità costituzionale dell'articolo 36, comma 4-ter, del Dl 248/2007, sollevata con riferimento agli articoli 3, 23, 24, 97 e 111 della Costituzione. La pronuncia ...

Intimazioni di pagamento della cartella esattoriale – nulle senza l'indicazione del responsabile
Le intimazioni di pagamento sono quegli atti che hanno sostituito gli avvisi di mora e che mantengono lo scopo di riattivare il procedimento di riscossione dei crediti pubblici. Ai sensi dell'articolo 50, DPR 602/1973, infatti, il Concessionario della Riscossione (Equitalia spa) non può iniziare la procedura esecutiva se è decorso più di un anno dalla notifica della cartella di pagamento, ma deve notificare un atto, l'intimazione di pagamento appunto, con cui intima al debitore il pagamento del debito entro i successivi 5 giorni. Soltanto nel caso in cui entro il predetto termine non dovesse essere saldato il dovuto, il Concessionario ...

EQUITALIA E NULLE TUTTE LE MULTE VIA RACCOMANDATA
Ci mancherebbe che non fosse vero. Ma le è sfuggita una sentenza, recentissima, ancor più rivoluzionaria: la 349/35/11 della Commissione Tributaria Provinciale di Milano, la quale afferma, in sostanza, che Equitalia non è un soggetto legittimato alla notifica degli atti. Dunque, tutte le cartelle notificate attraverso il servizio postale sarebbero da considerarsi nulle. E non risulterebbe possibile sanare la nullità, anche se comunque il contribuente è venuto a conoscenza dell'esistenza dell'atto. Sono passati alcuni anni, ma la storia si ripete, come sappiamo. Solo che la memoria dei cittadini sembra essere corta, molto corta. Prima del 2007 ci furono analoghe sentenze ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su cartelle esattoriali mute » valide quelle antecedenti al 1 giugno 2008. Clicca qui.

Stai leggendo Cartelle esattoriali mute » Valide quelle antecedenti al 1 giugno 2008 Autore Andrea Ricciardi Articolo pubblicato il giorno 5 Agosto 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 18 Luglio 2017 Classificato nella categoria ruolo estratto di ruolo e cartella esattoriale Inserito nella sezione cartelle esattoriali - cartelle di pagamento

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)