Indice del post prescrizione cartelle esattoriali a seconda del tipo di tributo

Nel caso in cui Equitalia vi abbia notificato una o più cartelle esattoriali per debiti pregressi, come verificare che, trattandosi di vecchi tributi, il credito nei vostri confronti sia ancora da onorare o sia scaduto? Facciamo chiarezza all'interno dell'articolo. Per stabilire se si devono pagare i debiti con Equitalia di molti anni prima bisogna tenere in considerazione diversi aspetti. Innanzitutto, va detto che Equitalia può chiedere il versamento delle imposte finché il proprio credito non si prescrive. Inoltre, la prescrizione è diversa a seconda del tipo di tributo. Successivamente, va fatto notare che la prescrizione può essere sempre interrotta [ ... leggi tutto » ]

Vediamo quali sono i tempi di prescrizione per le cartelle esattoriali di equitalia, sempre a seconda del tipo di tributo. Come accennato, il termine di prescrizione dei debiti con Equitalia varia a seconda del tipo di tributo richiesto nelle cartelle esattoriali. Ma, comunque, non è mai superiore a 10 anni. Quindi, ad esempio, se delle cartelle esattoriali richiedono il versamento per tributi di undici fa, e non c'è stata alcuna interruzione della prescrizione, le stesse non vanno onorate. Di seguito si riportano i termini di prescrizione in base alla natura del credito riportato nelle cartelle esattoriali: Canone Rai ( [ ... leggi tutto » ]

Come avviene l'interruzione della prescrizione per cartelle esattoriali a seconda del tributo. Ogni qualvolta che il contribuente riceve una nuova diffida di pagamento, il termine di prescrizione si interrompe e (limitatamente ai tributi per ai quali la diffida si riferisce) inizia a decorrere da capo, a partire dal giorno dopo il ricevimento della raccomandata. In questo modo la prescrizione non si compie mai nel caso in cui il creditore, Equitalia, prima della scadenza di ogni termine di prescrizione, intima al contribuente il pagamento. Dunque, in conclusione bisogna verificare: a quali debiti si riferisce la cartella di pagamento poiché potrebbe [ ... leggi tutto » ]

27 settembre 2016 · Gennaro Andele

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Prescrizione quinquennale e prescrizione decennale della cartella esattoriale
Per la cartella esattoriale può intervenire una prescrizione quinquennale (prescrizione breve) ed una decennale (prescrizione lunga). La Corte di Cassazione ha avuto modo di rilevare che la cartella di pagamento è un atto amministrativo che risulta privo dell'attitudine a modificare il termine di prescrizione  con la conseguenza che il precedente ...
Notifica delle cartelle esattoriali per accertamenti dell'Agenzia delle Entrate – Termini di decadenza
In tema di accertamenti e controlli delle dichiarazioni tributarie ai sensi dell'articolo 36 bis del DPR 29.9.1973, numero 600, la legittimità della pretesa erariale è subordinata, alla luce dell'intervento legislativo realizzato con l'articolo 1, commi 5 bis e 5 ter, del DL 17.6.2005, numero 106 (convertito con modificazioni con la ...
Prescrizione della cartella esattoriale - esempi utili al consumatore
Il termine di prescrizione della cartella esattoriale è diverso a seconda del tipo di tributo oggetto dell'iscrizione a ruolo Come sappiamo, la cartella esattoriale è il mezzo con il quale i concessionari riscuotono, come intermediari, cifre relative a tasse, tributi, sanzioni etc. dovute allo Stato e ad enti pubblici, previdenziali ...
Equitalia » Come funziona la prescrizione delle cartelle esattoriali originate da sanzioni amministrative
Tutte le cartelle esattoriali notificate da Equitalia sono soggette alla prescrizione, ovvero all'estinzione a seguito dell'inerzia dell'agente di riscossione, protratta per il numero di anni stabiliti dalla legge. Questi atti, di conseguenza, non devono essere pagati. La disciplina della prescrizione in discorso è, tuttavia, diversa a seconda che si riferisca ...
Revirement in Corte di cassazione - Quinquennale la prescrizione delle cartelle esattoriali per debiti erariali
Il diritto alla riscossione delle sanzioni amministrative pecuniarie previste per la violazione di norme tributarie, derivante da sentenza passata in giudicato, si prescrive entro il termine di dieci anni, mentre, se la definitività della sanzione non deriva da un provvedimento giurisdizionale irrevocabile vale il termine di prescrizione di cinque anni, ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su indice del post prescrizione cartelle esattoriali a seconda del tipo di tributo. Clicca qui.

Stai leggendo Indice del post Prescrizione cartelle esattoriali a seconda del tipo di tributo Autore Gennaro Andele Articolo pubblicato il giorno 27 settembre 2016 Ultima modifica effettuata il giorno 27 settembre 2016 Classificato nella categoria cartella esattoriale - prescrizione e decadenza Inserito nella sezione prescrizione dei debiti.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca