Cartella esattoriale per multa e presunta omessa comunicazione dati

Ricorso per una multa vinto

Ricevo notifica il 30.09.2010 una multa dalla stradale, ricorro entro i termini e vinco il ricorso (deposito sentenza 06.2011).

Nel frattempo mi premuro di inviare anche entro i termini ovvero il 27.11.2010 una raccomandata alla polstrada in cui comunico i miei dati e avverto che ho fatto ricorso (notare che io ho la ricevuta di invio, non quella di ritorno - tuttavia l'ho desunta dal servizio poste e comunque non trovo l'atto che ho inviato).

Ora in data 25.02.2011 la polstrada dice di avermi inviato una raccomandata che risultava notificata il 7.04.2011 ritornata a loro perchè il postino aveva scritto trasferita sulla cartellina ma comunque sia non era vero (ho la residenza sempre lì) in cui mi si intimava il pagamento della somma dovuta per mancata comunicazione dati.

Il 16.08.2012 mi arriva una bella cartellina dove vogliono 549 euro (l'ente creditore è la prefettura di benevento) per mancata comunicazione dati.

Vi dico quello che ho fatto: intanto mi sono fatta inviare dal giudice di pace di sarno la sentenza, ho richiesto alla polstrada di Benevento via mail gli atti concernenti il verbale della cartella, ho fatto richiesta del certificato di residenza (che dimostra che non mi sono trasferita ... anche se trasferita cosa significa in gergo tecnico tra avvocati e company?) e poi ho anche la copia del servizio posta seguimi che ho attivato il 19.04.2011 cambiando domicilio.

Io credo di poter ricorrere, ma non capisco bene l'iter: ricorro al GdP di Benevento??o a quello di Sarno? Ciò che devo chiedergli sarebbe la nullità della cartella, la sua illegittimità?

Poi bisogna che avverta equitalia attraverso il modulo di sospensione dichiarando che ho fatto ricorso, e chiedendo la sospensione dei termini di pagamento al giudice finchè questo non sarà concluso?

Io eviterei di rivolgermi ad un avvocato perchè ho fatto qualche ricorso da sola, ma con la cartella mi sembra tutto un iter più complesso. Voi cosa mi suggerite?

Se la multa è stata annullata, viene meno anche l'obbligo di comunicazione dei dati del conducente

Forse è meglio recarsi in Equitalia, con la cartella esattoriale e la sentenza del giudice di pace.

Se la multa è stata annullata, viene meno anche l'obbligo di comunicazione dei dati del conducente.

Deve solo cercare di ottenere una risposta in merito all'accoglimento dell'istanza in autotutela prima che scadano i termini per il ricorso.

19 settembre 2012 · Simonetta Folliero

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Patente a punti » Avviso di comunicazione dati del conducente: l'impugnazione del verbale non basta al proprietario del veicolo per evitare la sanzione
Avviso di comunicazione dati patente del conducente: impugnare il verbale non basta. L'obbligo, posto a carico del proprietario del veicolo, di comunicare i dati del conducente che ha commesso la violazione del Codice della Strada costituisce un distinto obbligo, sanzionato autonomamente, che nasce dalla richiesta avanzata dall'Amministrazione ove sia contestata ...
Comunicazione dati conducente - non obbligatoria se la multa è notificata oltre il termine dei 90 giorni
Quando non c'è contestazione immediata della multa e l'infrazione commessa è sanzionata con la decurtazione dei punti patente, il verbale viene notificato  al proprietario del veicolo il quale ha l'obbligo,  entro 60 giorni dalla notifica, di comunicare  i dati dell'effettivo trasgressore per poter procedere nei suoi confronti. La mancata comunicazione dei ...
Infrazione e mancata comunicazione dati conducente » Decide giudice del luogo dove ha sede Polizia
Infrazione commessa e mancata comunicazione dei dati del conducente. In questo caso è competente il giudice del luogo dove ha sede l'organo di polizia procedente. Infatti, contro il verbale di accertamento a carico del conducente che non comunica le generalità della persona al volante al momento dell'infrazione, è territorialmente competente ...
Patente a punti » Quando non c'è obbligo di comunicare i dati del conducente
In tema di patente a punti, non sussiste l'obbligo di comunicare i dati del conducente per chi ha effettuato il ricorso alla multa principale. Segnaliamo una nuova significativa sentenza in materia di patente a punti ed obbligo di comunicare i dati del conducente, secondo la quale chi impugna il verbale ...
Termine di 30 giorni per opporsi ad una cartella esattoriale per omessa notifica del verbale di multa
L'articolo 7 del DL 150/2011, articolo 7, (intitolato dell'opposizione al verbale di accertamento di violazione del codice della strada, prevede, al comma 3, che il ricorso è proposto, a pena di inammissibilità, entro trenta giorni dalla data di contestazione della violazione o di notifica del verbale di accertamento (sessanta se ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su cartella esattoriale per multa e presunta omessa comunicazione dati. Clicca qui.

Stai leggendo Cartella esattoriale per multa e presunta omessa comunicazione dati Autore Simonetta Folliero Articolo pubblicato il giorno 19 settembre 2012 Ultima modifica effettuata il giorno 16 dicembre 2016 Classificato nella categoria multe ricorsi e sinistri - domande e risposte .

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca