Cartella esattoriale pazza e richiesta di sospensione » Mini guida

Cartella esattoriale pazza e richiesta di sospensione » Perchè pazza?

A chi non è capitato di ricevere una cartella esattoriale da Equitalia a sorpresa? La classica cartella pazza per intenderci, che fa perdere molto tempo al contribuente che deve discolparsi agli occhi del Fisco per non dover pagare di più o ripetere un pagamento già effettuato. Ma perchè si dice appunto, cartella pazza?

Accade ad esempio in caso di:

  1. errore di persona;
  2. evidente errore logico o di calcolo;
  3. errore sul presupposto dell'imposta;
  4. doppia imposizione;
  5. mancata considerazione di pagamenti regolarmente avvenuti;
  6. mancanza di documentazione successivamente sanata (non oltre i termini di decadenza);
  7. sussistenza dei requisiti per fruire di deduzioni, detrazioni o regimi agevolativi, precedentemente negati;
  8. errore materiale del contribuente facilmente riconoscibile dall'amministrazione;
  9. mancata notifica del cosiddetto atto presupposto (cioè preventiva richiesta di pagamento);
  10. prescrizione del termine per la notifica della cartella.

Cos'è la sospensione di una cartella esattoriale

Sospendere la cartella esattoriale ricevuta da Equitalia, che si ritiene di non dover pagare per vari motivi, è possibile seguendo una procedura precisa introdotta dalla legge di stabilità 2013.

In questo articolo, vi spiegheremo, molto brevemente, chi può richiedere la sospensione, per quali motivi e come.

Quando è possibile la sospensione di una cartella esattoriale

Esistono dei casi specifici in cui si può chiedere la sospensione ad Equitalia e quindi quando definire la cartella esattoriale pazza.

In particolare vi è la sospensione immediata dell'attività di riscossione Equitalia, quando le somme richieste nella cartella esattoriale recapitata al malcapitato contribuente siano interessate da:

Come presentare richiesta di sopsensione per una cartella esattoriale pazza

Una volta verificata la presenza di una di queste condizioni per la cartella esattoriale ricevuta, il debitore deve fare un’apposita dichiarazione ad Equitalia che deve essere presentata entro 90 giorni dalla ricezione della cartella esattoriale, insieme alla documentazione che giustifica la richiesta di sospensione della riscossione (come ad esempio la ricevuta di pagamento, provvedimento di sgravio, sentenza, ect) e da un documento di riconoscimento.

11 ottobre 2013 · Andrea Ricciardi

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Contenuti correlati

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Equitalia » La cartella pazza ora si può bloccare online
Equitalia: la cartella esattoriale non deve essere pagata? Per la sospensione, da ora, basta un clic. La crisi stringe la cinghia di famiglie e imprese. Equitalia, però, cerca almeno di alleviare le fatiche di chi è costretto a combattere gli errori dell'amministrazione fiscale. Per bloccare una cartella esattoriale pazza, come ...
Ricorso – dove e quando se viene notificata una cartella pazza
Iscrizione a ruolo del debito e del debitore Quando lo Stato o un qualsiasi ente pubblico deve recuperare un credito derivante da sanzione amministrativa o da imposte, tasse, contributi, canoni non pagati, multe, ecc. vi provvede attraverso la cartella esattoriale. Accertato il debito, l'ente creditore (detto anche "ente impositore") lo ...
Sgravio della cartella esattoriale – come si ottiene
Lo sgravio della cartella esattoriale è la richiesta che il debitore inoltra all'ufficio dell'ente creditore (impositore) che ha formato il ruolo della cartella esattoriale, quando ritiene infondato l'addebito riportato nella cartella esattoriale stessa. Lo sgravio della cartella esattoriale, quindi, è la procedura attraverso la quale l'Ufficio dell'ente creditore (impositore) che ha inviato ...
Equitalia » Come ottenere il rimborso della cartella esattoriale
In questo articolo vi spiegheremo come fare per ottenere il rimborso delle somme non dovute dopo aver onorato il pagamento di una cartella esattoriale di equitalia. Il rimborso spetta al contribuente quando ha versato somme in più rispetto a quanto dovuto all'ente creditore oppure se ha ottenuto dall'ente lo sgravio ...
Annullamento della cartella esattoriale – quando e come chiederlo
Per l'annullamento della cartella esattoriale deve intendersi la richiesta che il debitore inoltra all'ufficio dell'ente creditore (impositore) che ha formato il ruolo della cartella esattoriale, quando ritiene infondato l'addebito riportato nella cartella esattoriale stessa. La procedura di annullamento della cartella esattoriale, quindi, è la procedura attraverso la quale l'ufficio dell'ente creditore ...

Spunti di discussione dal forum

Cartella esattoriale sospesa in autotutela ritorna dopo due anni – Devo pagare o no?
La faccio breve: nel 2015 ricevo una cartella esattoriale da ex Equitalia per dei contributi previdenziali, secondo loro, non pagati. Essendo chiaramente un errore palese, decido di inviare un'istanza in autotutela chiedendo la sospensione della cartella, che viene accolta. Fin qui tutto bene. L'altro ieri, però, ricevo la stessa cartella…
Chiedere la sospensione della cartella esattoriale
Ho ricevuto una cartella esattoriale per una vecchia multa mai notificatami a cui avevo fatto opposizione al giudice di pace, quest'ultimo in merito al mio ricorso ha emesso il dispositivo di rigetto del ricorso, ma non ha depositato ancora la sentenza con le motivazioni. Secondo voi ho diritto di richiedere…
Cartella iscritta a ruolo quando si prescrive
Ho ricevuto delle multe per infrazione del codice stradale nel 2003, nel 2007 c'e' l'iscrizione a ruolo e nel 2008 la cartella esattoriale: poi più nulla. Nel 2016 con avviso per posta ordinaria intimano il pagamento in 120 giorni altrimenti partono le misure di fermo amministrativo. Mi chiedo: ma non…
Preavviso di fermo amministrativo nonostante impugnazione e sospensione della cartella esattoriale – Come contestarlo?
Ho ricevuto un preavviso di fermo amministrativo, nonostante abbia impugnato la cartella esattoriale alla base del provvedimento. In pratica per una multa per violazione del codice della strada che in realtà avevo pagato, dopo aver ricevuto cartella esattoriale, è stato presentato ricorso al giudice di pace ed avevo ottenuto la…
Riscossione coattiva – Quanto tempo decorsi i 60 giorni dalla notifica della cartella esattoriale?
Dal momento che Equitalia invia la notifica di una cartella esattoriale di debiti Inps ed il contribuente non riesce a pagare neanche dilazionando, vorrei sapere dopo quanto tempo effettivamente Equitalia procede a riscuotere i beni mobili ed immobili. E qual è la procedura?

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su cartella esattoriale pazza e richiesta di sospensione » mini guida. Clicca qui.

Stai leggendo Cartella esattoriale pazza e richiesta di sospensione » Mini guida Autore Andrea Ricciardi Articolo pubblicato il giorno 11 ottobre 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 19 luglio 2017 Classificato nella categoria autotutela sgravio rimborso sospensione rottamazione sanatoria condono della cartella esattoriale Inserito nella sezione cartelle esattoriali - cartelle di pagamento.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

  • ignazio 12 ottobre 2013 at 08:58

    ciao ho acquistato casa firmato atto notarile e dopo aver firmato l’atto notarile mi sono visto revocare l’atto da equitalia che aveva un credito verso la venditrice della casa …ora che faccio? premetto che al momento del rogito notarile non vi erano vincoli di ipoteca e ne di pignoramenti mentre ora con questo atto di revoca del rogito da parte di equitalia metteranno credo un ipoteca….quindi è normale che dopo che io ho acquistato casa regolarmente visto che la casa era libera da ogni vincolo ora equitalia me la toglie senza che io ci possa far nulla e senza colpa? e poi quanto tempo aveva equitalia per fare questo atto di revoca del rogito? grazie

    • Simone di Saintjust 12 ottobre 2013 at 09:08

      Non possono essere sottoposti ad azione revocatoria gli atti del debitore riguardanti le vendite ed i preliminari di vendita immobiliare conclusi a giusto prezzo ed aventi ad oggetto immobili ad uso abitativo, destinati a costituire l’abitazione principale dell’acquirente o di suoi parenti e affini entro il terzo grado.

      Pertanto, se lei ha acquistato l’immobile a prezzo di mercato, non è parente o affine del debitore, e l’immobile acquistato costituisce residenza per lei o per suoi parenti o affini entro il terzo grado, potrà opporsi con successo, essendone legittimato, all’azione revocatoria dell’atto di compravendita promossa da Equitalia.

    • ignazio 12 ottobre 2013 at 09:14

      ok grazie per la sua esaustiva risposta e visto che non siamo parenti con la venditrice credo che metterò l’avvocato per leggittimare la mia posizione

Altre info