Se il destinatario rifiuta di ricevere l'atto la notifica si dà comunque per avvenuta

Per quanto previsto dal codice di procedura civile la notifica avviene di regola mediante consegna dell'atto nelle mani proprie del destinatario, presso l'abitazione od ovunque questo si trovi nell'ambito di competenza dell'ufficiale stesso. Se il destinatario rifiuta di ricevere l'atto l'ufficiale annota la cosa sulla relata e la notifica si dà comunque per avvenuta.

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

   Seguici su Facebook

Argomenti correlati

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su se il destinatario rifiuta di ricevere l'atto la notifica si dà comunque per avvenuta. Clicca qui.

Stai leggendo Se il destinatario rifiuta di ricevere l'atto la notifica si dà comunque per avvenuta Autore Paolo Rastelli Articolo pubblicato il giorno 2 agosto 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 18 luglio 2017 Classificato nella categoria notifica della cartella esattoriale e degli atti impositivi in generale Inserito nella sezione cartelle esattoriali - cartelle di pagamento.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai utilizzare le tue credenziali Facebook oppure accedere velocemente come utente anonimo.
» accesso con Facebook
» accesso rapido anonimo (test antispam)
  • karalis 9 settembre 2008 at 07:41

    Il contribuente e l’unico a sopportare le incertezze non meglio elaborate dall’amministrazione tributaria .
    Di solito gli ufficiali Giudiziari esattori del fisco , non menzionano la data e l’ora nella cartella esattoriale che è passato presso l’abitazione per la detta notifica, inoltrando la cartella esattoriale presso l’ufficio della Casa Comunale in modo da perfezionare la notifica, tale illegittimità di comportamento crea notevoli danni al contribuente che ignaro di dette angherie di violazioni commessi dai messi esattori – Posso solo dire che nella mia esperienza la legge non tutela il contribuente che lo mette in condizione di non rispettare la legge; sappiamo che noi contribuenti non siamo avvocati o organi che secondo legge devono sapere tutto ; ma sappiamo che lo Stato abilita i professionisti a cui bisogna rivolgersi e tali professionisti non preparati mettono a repentaglio la vita di una persona malcapitato di rivolgersi ai detti professionisti. Se vi racconto quello che è successo al sottoscritto con prove probatorie cartacee ognuno si guarda davanti allo specchio e dice sono il primo fesso o di quelli fessi che credono alla Giustizia?!!!…..
    Sono pronto a discutere con chiunque mi interpella per far capire che la Giustizia non esiste ; ma esiste solo per pagare le tasse e poi deve stare zitto…….
    Pescara 09.09.2008 F.TO Morosini Leonardo

    Commento di Leonardo | Martedì, 9 Settembre 2008 |

    Parlane e scrivine quanto vuoi.

    Su questo blog sei il benvenuto.

    Ciao

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca