Può risultare valida la notifica della cartella esattoriale a soggetto con età minore di 14 anni o a soggetto incapace

La notifica di una cartella esattoriale può risultare valida anche se effettuata nelle mani di un parente incapace o con età minore di 14 anni.

Ciò è quanto si evince dalla sentenza della Suprema Corta esaminata nel precedente paragrafo.

In parole povere, nel caso in cui un ufficiale giudiziario consegni una cartella esattoriale ad una persona convivente con il destinatario e affetta da incapacità o che abbia età inferiore ai 14 anni, la notifica è ugualmente valida, se non appaiono palesi all'ufficiale giudiziario lo stato di incapacità o l'età del consegnatario.

Questo perché il pubblico ufficiale non è tenuto a compiere indagini approfondite sulla capacità o sull'effettiva età del consegnatario. E' sufficiente, infatti, un esame superficiale.

Inoltre, a parere degli Ermellini, non è causa di nullità della notifica di una cartella esattoriale nemmeno la mancata indicazione dell'età del consegnatario.

In conclusione, quindi, l'unico limite imposto da piazza Cavour, per la notifica di una cartella, è che il consegnatario appaia all'ufficiale giudiziario palesemente non in grado di intendere e di volere o con età minore di 14 anni.

Il destinatario può procedere per far emergere il vizio di notifica solo con una querela di falso, per dimostrare che il consegnatario della cartella non aveva 14 anni oppure era palesemente incapace.

26 marzo 2014 · Andrea Ricciardi

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Contenuti correlati

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai utilizzare le tue credenziali Facebook oppure accedere velocemente come utente anonimo.
» accesso con Facebook
» accesso rapido anonimo (test antispam)


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca