Il pagamento della cartella esattoriale

Trascorsi 60 giorni dalla data di notifica del precetto senza alcun pagamento della cartella esattoriale, sempre che non sia stata concessa sospensione o dilazione della cartella esattoriale, si produce automaticamente lo stato di morosità del Debitore. Di conseguenza, a artire dal 61° giorno successivo alla notifica del precetto, l'Agente della Riscossione può dare avvio alle procedure esecutive e/o cautelari per il soddisfacimento del credito riportato nella cartella esattoriale, senza inviare ulteriori comunicazioni al Contribuente.

Dalla data di notifica della cartella esattoriale iniziano pertanto a decorrere i termini per pagare quanto dovuto o per contestare, tramite apposito ricorso, la legittimità dell'importo richiesto con la cartella esattoriale. Il Ricorso, ovvero l'atto finalizzato a contestare il debito, deve essere presentato all'Ente Impositore che ha emesso il ruolo. Sarà, invece, proposto nei confronti dell'Agente della Riscossione quando la cartella esattoriale sia affetta da vizi o errori di notifica.

Il nome dell'Ente è individuabile nella cartella esattoriale nella sezione “Dettaglio degli addebiti” e le modalità da seguire sono indicate nella sezione “Quando e come presentare ricorso”. Le modalità e le scadenze per produrre ricorso avverso la cartella esattoriale (30, 40 o 60 giorni dalla data della notifica), sono differenziate in base alla natura del debito.

Per porre una domanda su ruolo ed ente impositore della cartella esattoriale,  sulle cartelle esattoriali  in genere, su fisco tasse e contenzioso tributario clicca qui.

11 luglio 2013 · Paolo Rastelli

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Per un accesso rapido e anonimo puoi cliccare questo link. Ma puoi anche commentare o porre una domanda con le tue credenziali Facebook, Twitter, o Google+.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca