Mancato pagamento cartella esattoriale - Gli avvisi di mora

Gli avvisi di intimazione (o “avvisi di mora”) vengono inviati dall’Agente della Riscossione dopo che sia decorso un anno dalla notifica della cartella.

In mancanza, l’Agente della Riscossione non potrebbe – decorso il detto anno – attivare le procedure esecutive.

L’avviso di intimazione contiene:

  • le generalità del destinatario dell’atto;
  • il riferimento della cartella di pagamento;
  • la descrizione dei tributi e degli oneri accessori dovuti dal cittadino.

Dalla data di notifica dell’avviso di intimazione, il cittadino ha a disposizione 5 giorni di tempo per effettuare il pagamento di quanto dovuto. Trascorsi 5 giorni, l’Agente della Risossione potrebbe legittimamente agire in via esecutiva.

L‘avviso di intimazione perde efficacia trascorsi 180 giorni dalla data di notifica.

Contro l’avviso di intimazione è possibile presentare ricorso all’Autorità giudiziaria competente (Commissione tributaria provinciale, Giudice di Pace o Tribunale, a seconda della tipologia del credito), analogamente a quanto previsto per le cartelle esattoriali.

Per porre una domanda sulla notifica, il pagamento e la dilazione della cartella esattoriale; sul pignoramento esattoriale, il fermo amministrativo e l’iscrizione ipotecaria; sull’intimazione di pagamento, l’avviso di mora e su qualsiasi argomento correlato all’articolo, clicca qui.

4 Agosto 2010 · Antonella Pedone

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Interessi di mora (o moratori) su cartella esattoriale scaduta - stop ad anatocismo
In tema di interessi di mora (o moratori) dovuti dal debitore  su cartella esattoriale non pagata,  la legge 106/2011 (approvata il 7 luglio)  è intervenuta, con l'articolo 7 ed i  comma 2-sexies e 2-septies,  disciplinando le modalità di calcolo degli interessi di mora dovuti sulle somme indicate nella cartella di pagamento scaduta. In particolare è stata inibita ad Equitalia la pratica dell'applicazione degli interessi di mora anatocistici. Attraverso una modifica all'articolo 30, comma 1, del Dpr 602/1973 -concernente gli interessi di mora sulle somme dovute decorsi sessanta giorni dalla notifica della cartella di pagamento - la legge 106/2011 ha disposto che ...

Cartella esattoriale - spese di notifica, aggio di riscossione, interessi di mora
Per alcuni enti creditori la legge ha introdotto nuovi atti che sostituiscono la cartella esattoriale: l'avviso di addebito dell'Inps, che dal 1° gennaio 2011 ha preso il posto della cartella di pagamento per i crediti di natura previdenziale; l'accertamento esecutivo, che dal 1° ottobre 2011 ha sostituito in parte la cartella per i crediti erariali. L'accertamento esecutivo è stato successivamente esteso dal legislatore anche ai crediti dell'Agenzia delle dogane. La cartella esattoriale è il documento che Equitalia invia ai debitori su incarico dell'ente creditore (Agenzia delle entrate, INPS, Comuni convenzionati ecc.) in cui sono riportate tutte le informazioni utili. Tra ...

L'enciclopedia delle cartelle esattoriali di Equitalia » Guida semplificativa per il contribuente/debitore
Tutto ciò che il contribuente deve conoscere sulle cartelle esattoriali di equitalia. Nell'articolo che segue, istruiremo il contribuente/debitore su tutto ciò che riguarda le cartelle esattoriali di Equitalia. Forniremo chiare delucidazioni su come e dove pagare, cosa fare quando si riceve una cartella, come e quando chiedere l'annullamento. Istruiremo su quali debiti compensare, come ottenere la certificazione del credito e come procedere al pagamento delle cartelle esattoriali agli sportelli di Equitalia. Inoltre, saranno presenti chiarimenti per capire come funziona l'estratto conto, per effettuare il controllo della propria situazione debitoria con Equitalia, scoprire quanto si è già pagato o bisogna ancora ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su mancato pagamento cartella esattoriale - gli avvisi di mora. Clicca qui.

Stai leggendo Mancato pagamento cartella esattoriale - Gli avvisi di mora Autore Antonella Pedone Articolo pubblicato il giorno 4 Agosto 2010 Ultima modifica effettuata il giorno 14 Aprile 2018 Classificato nella categoria avviso di intimazione al pagamento della cartella esattoriale Inserito nella sezione cartelle esattoriali - cartelle di pagamento

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)

  • laurafranco 18 Agosto 2015 at 19:16

    Ho ritirato oggi in comune raccomandata cartella equitalia per residui DM10 poiché avevo pagato la parte in percentuale che mi avrebbe portato al penale.

    A partire data richiesta 1999 a 2004 inail 2002 2005 cartella data di notifica (leggo) 2005. Adesso questa è una intimazione di pagamento entro 5 giorni importo 4.142,18 con oneri vari 4.316,08

    Come mi devo comportare, cosa rischio: posso dilazionare?

    • Ludmilla Karadzic 18 Agosto 2015 at 22:14

      Purtroppo lo stile telegrafico non ci aiuta a fornire risposte affidabili ed utili a chi ci legge.

      Per quanto riguarda la rateizzazione della cartella esattoriale può certamente dilazionare, ricordando che la richiesta deve riferirsi all’intero importo iscritto a ruolo a carico del debitore.