Cartella esattoriale e criteri addebito interessi

Dalla Commissione Tributaria Provinciale di Reggio Calabria (sentenza numero 406/7/14) alcune importanti precisazioni circa il vizio di nullità della cartella esattoriale derivante dalla presunta mancata, esaustiva indicazione della base del calcolo degli interessi moratori addebitati.

Equitalia deve indicare i criteri utilizzati per l’addebito degli interessi moratori e per il proprio aggio di riscossione: ma è sufficiente, allo scopo, fare riferimento alle norme applicate.

In tema, la CTP di Reggio Calabria ha ritenuto di dover precisare gli esatti termini ed effetti dell’arresto giurisprudenziale (Cassazione Civile numero 4516 del 21 marzo 2012) richiamato spesso in sede di opposizione a cartella esattoriale.

Si sostiene da più parti che la Suprema Corte abbia, nella decisione appena richiamata, posto il principio della nullità delle cartelle esattoriali allorquando il calcolo degli interessi imposti al contribuente sia per lui criptico, oltre modo difficoltoso, mancando la specificazione di come si sia arrivati all’importo indicato come interessi dovuti.

Ebbene, secondo i giudici tributari calabresi, l’attento esame del decisum della Corte di Cassazione evidenzia (punto 5 della motivazione) come essa non abbia preso alcuna posizione sull’argomento inerente il calcolo degli interessi moratori, limitandosi, invece, a sancire la non necessità della indicazione del responsabile del procedimento ai fini della validità delle cartelle esattoriali emesse prima del giugno 2008.

20 Aprile 2014 · Paolo Rastelli

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Interessi moratori su cartella esattoriale - necessità di indicare il criterio di calcolo
Sono nulli gli atti dell'Agente della riscossione se non indicano il criterio di calcolo degli interessi moratori. Secondo una recentissima sentenza della Cassazione, gli atti dell'Agente della riscossione devono contenere l'indicazione della base di calcolo degli interessi, a pena di nullità (Cassazione, sezione tributaria, sentenza del 21 marzo 2012, numero 4516). In particolare devono essere indicate in cartella, in modo dettagliato, le aliquote applicate per ciascuna annualità di mora. La Cassazione precisa che l'omessa indicazione delle modalità di calcolo degli interessi rende nulla la cartella esattoriale quando l'operato dell'ufficio diviene ricostruibile solo attraverso difficili indagini, anche dovute alla vetustà della ...

Interessi di mora (o moratori) su cartella esattoriale scaduta - stop ad anatocismo
In tema di interessi di mora (o moratori) dovuti dal debitore  su cartella esattoriale non pagata,  la legge 106/2011 (approvata il 7 luglio)  è intervenuta, con l'articolo 7 ed i  comma 2-sexies e 2-septies,  disciplinando le modalità di calcolo degli interessi di mora dovuti sulle somme indicate nella cartella di pagamento scaduta. In particolare è stata inibita ad Equitalia la pratica dell'applicazione degli interessi di mora anatocistici. Attraverso una modifica all'articolo 30, comma 1, del Dpr 602/1973 -concernente gli interessi di mora sulle somme dovute decorsi sessanta giorni dalla notifica della cartella di pagamento - la legge 106/2011 ha disposto che ...

Cartella esattoriale - spese di notifica, aggio di riscossione, interessi di mora
Per alcuni enti creditori la legge ha introdotto nuovi atti che sostituiscono la cartella esattoriale: l'avviso di addebito dell'Inps, che dal 1° gennaio 2011 ha preso il posto della cartella di pagamento per i crediti di natura previdenziale; l'accertamento esecutivo, che dal 1° ottobre 2011 ha sostituito in parte la cartella per i crediti erariali. L'accertamento esecutivo è stato successivamente esteso dal legislatore anche ai crediti dell'Agenzia delle dogane. La cartella esattoriale è il documento che Equitalia invia ai debitori su incarico dell'ente creditore (Agenzia delle entrate, INPS, Comuni convenzionati ecc.) in cui sono riportate tutte le informazioni utili. Tra ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su cartella esattoriale e criteri addebito interessi. Clicca qui.

Stai leggendo Cartella esattoriale e criteri addebito interessi Autore Paolo Rastelli Articolo pubblicato il giorno 20 Aprile 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 19 Settembre 2017 Classificato nella categoria informazioni generiche sul ricorso avverso la cartella esattoriale Inserito nella sezione cartelle esattoriali - cartelle di pagamento

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)

  • Sardegna62 13 Agosto 2015 at 11:38

    Approfitto per chiedere un suggerimento su come operare visto che non ho aderito alla nuova proposta scaduta il 31/7 di rateizzazione, in quanto disoccupato e impossibilitato a far fronte ad una rata anche minima.

    • Annapaola Ferri 13 Agosto 2015 at 11:46

      Non ha alternative, credo, se non quella di non pagare nell’attesa di tempi migliori. Nel frattempo dovrà evitare la proprietà di un veicolo perchè su di esso incomberebbe il fermo amministrativo e depositare risparmi, proventi da lavoro in nero e donazioni di parenti su un conto corrente intestato a terzi, se non vuole rischiare il pignoramento di quanto depositato in banca.

  • Sardegna62 13 Agosto 2015 at 11:17

    Buongiorno, 8-8-2012 ho pagato 28ma rata su 72 per vecchi debiti su diverse cartelle (irpef ilor contributi ivs bolli auto ecc.). A maggo 2015 per posta ordinaria arriva un sollecito di pagamento equitalia relativo alla rimanenza della suddetta rateizzazione di € 9700 circa. Considerando che alcune di queste cartelle potevano già prima essere decadute, volevo capire se posso impugnare gli atti sui quali ci può essere prescrizione o decadenza o nullità oppure se il pagamento rateizzato riapre i termini.

    • Annapaola Ferri 13 Agosto 2015 at 11:24

      Purtroppo, le cartelle incluse nel piano di rateizzazione non sono più impugnabili.