Indice del post aggiornamento carta di circolazione » leggende e verità inconfutabili

A partire dallo scorso 3 novembre 2014, secondo quanto disposto dall'aggiornamento normativo, scatterebbe una multa, salatissima, nella fattispecie in cui l'automobilista, alla guida del mezzo, non sia l'effettivo proprietario, ovvero lo stesso indicato sulla carta di circolazione. Il nostro blog è stato uno dei primi a trattare questo argomento: successivamente se ne sono dette molte, terrorizzando e confondendo gli automobilisti italiani. Ma qual è la verità? In quali casi si applica la sanzione e in quali no? Cerchiamo di rispondere dettagliatamente nel prosieguo dell'articolo. In linea generale, la legge dispone l’obbligo di richiedere l’aggiornamento della carta di circolazione, in [ ... leggi tutto » ]

Soggetti obbligati, e non, all'aggiornamento della carta di circolazione in caso di uso promiscuo del veicolo. Sono inclusi nell'obbligo tutti i casi di comodato (esclusi quelli dove il comodatario è un familiare convivente del proprietario), di locazione senza conducente (noleggio), di custodia giudiziale con facoltà d'uso del veicolo, di utilizzo di veicoli di soggetti incapaci (minori, interdetti, etc.) o deceduti (in attesa che si attui la successione), di utilizzo di veicolo con contratto rent to buy, di utilizzo di veicoli facenti parte di un trust. Sono invece esenti dall'obbligo tutti i casi di auto date in uso ai familiari [ ... leggi tutto » ]

Ecco come e quando effettuare la comunicazione di aggiornamento della carta di circolazione per uso promiscuo del veicolo. La comunicazione va fatta all'ufficio locale della Motorizzazione (DTT), direttamente o tramite un'agenzia di pratiche auto (tecnicamente gli studi di consulenza automobilistica), entro 30 giorni da quando ha avuto inizio il possesso, utilizzando la modulistica fornita dall'ufficio stesso. In alcuni casi, di prassi. si occupa della comunicazione il proprietario, facendo firmare la delega all'utilizzatore al momento della consegna dell'auto. Ogni caso, comunque, è diverso. Vediamoli nel dettaglio. In caso di comodato, ad esempio, procede alla comunicazione il comodatario (persona che usa [ ... leggi tutto » ]

Quanto costa aggiornare la carta circolazione? E se si omette di farlo, cosa si rischia? Per quanto riguarda i costi, da notare che alla richiesta di annotazione vanno allegati le attestazioni di pagamento di 16 euro per imposta di bollo e di 9 euro per diritti di motorizzazione. Nel caso si rendesse necessaria la duplicazione della carta di circolazione il bollo è di 32 euro. Nei casi dove non è necessaria l'emissione del tagliando di aggiornamento si pagano solo i diritti di motorizzazione. Sono ovviamente esclusi gli eventuali costi legati all'intermediazione di agenzie di pratiche automobilistiche. Per quanto concerne [ ... leggi tutto » ]

26 novembre 2014 · Andrea Ricciardi

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Carta di circolazione e patente devono coincedere altrimenti la multa è salata » Dal 3 novembre 2014 tutto questo è realta
Dal 3 novembre 2014 riceverà una multa, di ben 705 euro, chi non aggiorna la carta di circolazione della propria autovettura. Tempi stretti per i ritardatari nell'aggiornamento dei dati della carta di circolazione del veicolo, in scadenza il prossimo 3 novembre 2014. Dalla data citata, infatti, scatterà l'obbligo di richiedere ...
Nuovi obblighi di aggiornamento della carta di circolazione dei veicoli
L'obbligo di comunicazione interviene in caso di atti, diversi da trasferimenti di proprietà, costituzione di usufrutto e contratti di leasing, dai quali derivino variazioni concernenti gli intestatari delle carte di circolazione, ovvero che comportino la disponibilità dei veicoli, per periodi superiori ai 30 giorni, in favore di soggetti diversi dagli ...
Comunicazione dati conducente - non obbligatoria se la multa è notificata oltre il termine dei 90 giorni
Quando non c'è contestazione immediata della multa e l'infrazione commessa è sanzionata con la decurtazione dei punti patente, il verbale viene notificato  al proprietario del veicolo il quale ha l'obbligo,  entro 60 giorni dalla notifica, di comunicare  i dati dell'effettivo trasgressore per poter procedere nei suoi confronti. La mancata comunicazione dei ...
Addio al classico libretto: arriva il documento unico di circolazione » Cos'è e cosa cambia in sostanza
Il Documento Unico di circolazione è il nuovo certificato veicoli che verrà introdotto, in sostituzione del libretto, in Italia nei prossimi mesi, dopo l'entrata in vigore della riforma PA Madia: scopriamo come funziona e cosa cambia. E' ora di dire addio a libretto di circolazione e certificato di proprietà. PRA ...
Veicolo non assicurato sottoposto a sequestro - La circolazione abusiva non costituisce reato
Come è a tutti noto, i veicoli non possono circolare senza la copertura assicurativa per la responsabilità civile verso terzi: chiunque circola senza la copertura assicurativa è soggetto ad una sanzione amministrativa, viene disposto il sequestro amministrativo (confisca) del veicolo e il conducente è nominato custode con l'obbligo di depositare ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su indice del post aggiornamento carta di circolazione » leggende e verità inconfutabili. Clicca qui.

Stai leggendo Indice del post Aggiornamento carta di circolazione » Leggende e verità inconfutabili Autore Andrea Ricciardi Articolo pubblicato il giorno 26 novembre 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 1 maggio 2017 Classificato nella categoria multe per violazioni al Codice della strada - informazione e prevenzione Inserito nella sezione Multe - accertamento infrazione e notifica del verbale.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca