Cancellazione dal registro imprese ed estinzione della società

Prima della riforma del diritto societario (in vigore dal 1° gennaio 2004) non vi era estinzione delle società fino a quando permanevano rapporti giuridici pendenti e l’atto formale di cancellazione di una società dal registro delle imprese non valeva a modificare questo regime.

In pratica, fino al momento dell’esaurimento dei rapporti pendenti permaneva la legittimazione processuale in capo alla società: i singoli soci non potevano agire in proprio per far valere presunti crediti vantati dalla società, potendo essi agire, quali organi della società tuttora in vita, solo qualora ne avessero avuto la rappresentanza.

Con la riforma del diritto societario la giurisprudenza ha chiarito che la cancellazione dal registro delle imprese determina l’immediata estinzione della società, indipendentemente dall’esaurimento dei rapporti giuridici ad essa facenti capo, soltanto nel caso in cui tale adempimento abbia avuto luogo in data successiva al 1° gennaio 2004.

La riforma, infatti, modificando l’articolo 2495 del codice civile, ha attribuito efficacia costitutiva alla cancellazione: con la conseguenza che per le società cancellate in epoca anteriore al 1° gennaio 2004 l’estinzione opera solo a partire dalla predetta data.

Questo il principio ribadito dai giudici della Corte di cassazione con la sentenza 22690/15.

10 Novembre 2015 · Ludmilla Karadzic

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Scioglimento società in nome collettivo - I soci sono illimitatamente responsabili sino alla cancellazione dal registro delle imprese
Lo scioglimento di società in nome collettivo non comporta né l'estinzione della società stessa, la quale continua ad esistere, sia pure sostituendo lo scopo liquidatorio a quello lucrativo, né lo scioglimento del rapporto sociale inerente i singoli soci, i quali restano, pertanto, illimitatamente responsabili sino alla cancellazione della società dal registro delle imprese, decorrendo da tale momento il termine di un anno per la dichiarazione di fallimento in estensione dei medesimi soci, al pari della società. Così hanno statuito i giudici della Corte di cassazione nella sentenza 24112/15. ...

Cancellazione della società dal registro delle imprese - Effetti sui debiti tributari
La cancellazione del registro delle imprese delle società di persone ne comporta l'estinzione, con il conseguente venir meno della loro capacità e soggettività. Alla cancellazione della società di persone dal registro delle imprese segue un fenomeno di tipo successorio, in virtù dei quale: l'obbligazione della società non si estingue, ma si trasferisce ai soci, i quali ne rispondono, nei limiti di quanto riscosso a seguito della liquidazione o illimitatamente, a seconda che fossero limitatamente o illimitatamente responsabili per i debiti sociali; i diritti e i beni non compresi nel bilancio di liquidazione della società estinta si trasferiscono ai soci, in ...

Società di capitali cancellata da registro imprese - I soci rispondono delle obbligazioni sociali nel limite delle somme percepite in sede di liquidazione del bilancio finale
Deve escludersi che la cancellazione della società per azioni dal registro della imprese, pur provocando l'estinzione dell'ente debitore comporti al tempo stesso la sparizione dei debiti insoddisfatti che la società aveva nei riguardi dei terzi. Come risulta dal chiaro tenore testuale delle norme vigenti, la responsabilità dei soci di una società di capitali per le obbligazioni sociali non assolte è limitata alla parte da ciascuno di essi conseguita nella distribuzione dell'attivo risultante dal bilancio di liquidazione della società, e che tale quota è stata attribuita al socio: ne consegue che il creditore, il quale intenda agire nei confronti del socio, ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su cancellazione dal registro imprese ed estinzione della società. Clicca qui.

Stai leggendo Cancellazione dal registro imprese ed estinzione della società Autore Ludmilla Karadzic Articolo pubblicato il giorno 10 Novembre 2015 Ultima modifica effettuata il giorno 14 Aprile 2018 Classificato nella categoria impresa responsabilità patrimoniale socio ed amministratore Inserito nella sezione debiti ed imprese

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)

  • Anonimo 20 Marzo 2019 at 09:41

    Buongiorno, sull’argomento della Cancellazione S.R.L. dalla cancellazione dal registro imprese :
    PER EVITARE IL RIPETERSI DI SPESE QUALI, COMMERCIALISTA, BILANCI, CCIAA ETC ETC LA SOC. SRL VANTA CREDITI ,EVIDENZIATI IN BILANCI DA ANNI, IN SOFFERENZA PENDENTI C/0 TRIBUNALI CIVILI E CORTE DI APPELLO . LA STESSA ,DOPO AVER REDATTO BILANCIO DEFINITIVO CON CREDITI E DEBITI ,ATTO NOTARILE E CANCELLAZIONE SRL , DOMANDO : I SOCI DELLA SOC.TA’ CANCELLATA POSSONO ASSUMERE O RIASSUMERE A SE I GIUDIZI IN CORSO E RISCUOTERE I CREDITI IN SOFFERENZA ?
    Grazie e Saluti

    • Ludmilla Karadzic 20 Marzo 2019 at 09:45

      No, trattandosi di una società a responsabilità limitata, anche i crediti societari restano distinti dal patrimonio dei singoli soci.