Cambiali protestate e grossi debiti per il titolare di una ditta

Indice dei contenuti dell'articolo


Titolare di una ditta protestato per cambiali

Sono titolare di una ditta individuale e non riesco a pagare piu' i miei debiti.

Sono protestato per delle cambiali e ho debiti verso i fornitori di circa 100000 euro.

Il mio magazzino e' di circa 90000 euro e mi e' stata fatta un'offerta da un grossista per l'acquisto dell'attività con un assorbimento da parte sua di 50000 euro di materiale e la possibilità di una mia assunzione come dipendente con un contratto di circa 1200 euro.

Vorrei sapere cosa mi consigliate di fare e come devo regolarmi verso i fornitori.

E' consigliabile un saldo e stralcio? e cosa rischio visto che non ho niente intestato, al di fuori della merce del magazzino?

Non sono sposato e vivo da solo.

Cambiali e altri debiti - Non pubblicizzi le sue mosse

Le cambiali sono titoli esecutivi, con i quali i creditori potrebbero pignorare, piuttosto rapidamente (senza passare per il giudice) le giacenze di magazzino e mandarle all'aria i progetti futuri.

Meglio non dare troppa pubblicità alle sue prossime mosse.

Il concordato con i creditori potrà conseguirlo successivamente, come lavoratore dipendente.

Se non ci riuscisse, il massimo che rischierà è il pignoramento del 20% del suo stipendio netto.

10 Gennaio 2013 · Marzia Ciunfrini