Assegno postale e iscrizione Cai - preavviso notificato per compiuta giacenza

Purtroppo capita sempre più spesso che, nel periodo estivo, le comunicazioni - come quella relativa all'iscrizione CAI - vengano notificate per compiuta giacenza.

Quando è utilizzato il servizio postale, in caso di mancata consegna l'atto viene depositato presso l'ufficio postale e al destinatario (momentaneamente irreperibile) deve essere inviata una seconda raccomandata a/r (da parte delle poste) inerente la giacenza.

In questo caso l'atto si dà per notificato decorsi 10 giorni senza ritiro da parte del destinatario (compiuta giacenza).

Certamente lei avrebbe dovuto trovare in cassetta postale almeno due avvisi redatti dal postino. Ma deve tener conto che il servizio è attualmente assegnato con contratti a tempo determinato e obiettivi (numero di raccomandate da consegnare in un turno) assolutamente irrealistici. Ne consegue che gli addetti, quasi mai, provvedono a lasciare in cassetta postale l'avviso di mancata consegna della raccomandata previsto in caso di momentanea irreperibilità del destinatario.

D'altra parte l'assenza di tali avvisi non è, come lei potrà ben capire, opponibile a chicchessia.

Si tratta di un meccanismo perverso più volte denunciato, che non assicura al cittadino una notifica certa. Ma per ora la procedura di notifica per compiuta giacenza funziona così, ed è legalmente ritenuta valida.

2 novembre 2012 · Lilla De Angelis

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca