Social card e fondo di credito per i nuovi nati – un vademecum

Attenzione » il contenuto dell'articolo è poco significativo oppure è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione e, pertanto, le informazioni in esso contenute potrebbero risultare non corrette o non attuali. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento.

Carta acquisti o social card

La carta acquisti è una tessera di pagamento – tipo bancomat – che viene “caricata” a spese dello stato di una somma annuale di 480 euro, accreditati con rate bimestrali di 80 euro. gli 80 euro di ciascun bimestre possono essere spesi al massimo entro i due bimestri successivi. è una carta che non ha scadenza, quindi quelle ottenute nel 2009 possono essere utilizzate anche nel 2010.

E’ concessa ad anziani o famiglie con bimbi piccoli che rispondono a determinati requisiti (vedi più avanti). La carta va richiesta presso gli uffici postali compilando un modulo che poi le Poste inoltreranno all’INPS il quale invierà la carta inizialmente priva di fondi.

Prima di accreditare il bonus, l’INPS verificherà la sussistenza dei requisiti e la correttezza della richiesta.

La carta sarà poi caricata all’inizio di ogni bimestre, con inizio il bimestre successivo alla richiesta (per esempio se la richiesta viene fatta a Gennaio o Febbraio 2009 il primo accredito sarà fatto nel bimestre Marzo-Aprile). Una volta avvenuto il primo accredito, le Poste inviano a casa dell’interessato il codice PIN necessario all’utilizzo della carta.

L’interlocutore in caso di problemi, dubbi o difficoltà è e resta la Posta, che deve rilasciare, se richiesta, la stampa della posizione individuale del richiedente, contenente il riconoscimento del diritto di fruizione del bonus.

Informazioni sugli accrediti e sul saldo disponibile possono essere ottenute, oltre che presso l’ufficio postale, anche chiamando il numero verde 800-666-888 o presso gli sportelli Postamat.

La carta può essere utilizzata per l’acquisto di alimentari in negozi abilitati (che espongono un logo particolare riferito alla carta),  in farmacia,  per pagare bollette energetiche e spese sanitarie. In determinati negozi convenzionati è usufruibile anche uno sconto aggiuntivo del 5%. Alcuni enti locali, inoltre, incrementano i benefici della carta aumentando l’accreditamento bimestrale (per esempio la Regione Friuli, il Comune di Alessandria, etc.).
Chi la può ottenere

E’ concessa ai cittadini italiani residenti in Italia anziani o genitori di bambini di età non superiore ai tre anni.

Sono inclusi gli anziani che, contemporaneamente:

  • abbiano più di 65 anni e abbiano avuto un imposta Irpef netta pari a zero nell’anno precedente a quello della richiesta oppure nel secondo anno antecedente;
  • non godano di trattamenti pensionistici o assistenziali che superino, cumulati a eventuali redditi propri, i 6.235,35 euro annui (8.313,8 se di età pari o superiore a 70 anni) (*);
  • abbiano un ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) inferiore a 6.235,35 euro (*);
  • non siano intestatari, da soli o col coniuge, di più di un’utenza elettrica domestica, di utenze elettriche non domestiche, di più di un’utenza del gas, di più di un autoveicolo, di più di un immobile ad uso abitativo con una quota superiore o uguale al 25%, di immobili ad uso non abitativo con una quota superiore o uguale al 10%, di un patrimonio mobiliare, rilevato dalla dichiarazione ISEE, superiore a euro 15.000;
  • non fruiscano di vitto pagato dallo Stato o da altre pubbliche amministrazioni, per ricovero in istituti di cura o in istituti di pena.

Note dell’INPS

  • i trattamenti pensionistici da considerare sono quelli in essere nell’anno di presentazione della domanda;
  • la quattordicesima e l’importo aggiuntivo non costituiscono reddito ai fini della verifica dei requisiti necessari all’ottenimento della carta;
  • in caso di validità dell’ISEE anche per un solo giorno del periodo di riferimento per l’accredito (esempio: ISEE valido fino a 1/1/09) c’e’ comunque il diritto ad usufruire del bonus per tutto il periodo (nell’esempio: primo bimestre 2009).

(*) valori valevoli per l’anno 2010, come da variazione comunicata dall’Inps con messaggio 384/2010.

Sono inclusi i bambini (e, come fruitori, i genitori, gli affidatari o i tutori) che, contemporaneamente:

  • abbiano meno di tre anni;
  • abbiano un ISEE inferiore a euro 6.235,35 (*);
  • non siano, insieme a chi ne esercita la potestà, l’affido o la tutela, intestatari di più di un’utenza elettrica domestica, di più di un’utenza elettrica non domestica, di più di due utenze del gas, di più di due autoveicoli, di più di un immobile ad uso abitativo con una quota superiore o uguale al 25%, di immobili ad uso non abitativo con una quota superiore o uguale al 10%, di un patrimonio mobiliare, rilevato dalla dichiarazione ISEE, superiore a euro 15.000.

Note dell’INPS

  • il possesso del requisito anagrafico anche per un solo giorno del periodo di riferimento per l’accredito (esempio: bimbo che compie tre anni il 2/1/09) dà diritto all’accredito per l’intero periodo (nell’esempio: primo bimestre 2009). Stessa cosa per la validità dell l’ISEE;
  • in caso di coniugi non legalmente separati il reddito da considerare, al fine di calcolare quello del nucleo familiare, è quello di entrambi e l’ISEE deve considerare anche il coniuge che magari non vive più in casa.

(*) valore valevole per l’anno 2010, come da variazione comunicata dall’Inps con messaggio 384/2010.

Nel primo caso la carta viene intestata all’anziano, nel secondo ai genitori (affidatari o tutori). Se questi ultimi hanno potestà su più di un bimbo con i requisiti visti sopra, viene concesso un beneficio multiplo sulla stessa carta (uno per bimbo).

I beneficiari con impedimenti fisici possono chiedere che la carta venga intestata ad una persona di fiducia. Tale persona non può essere indicata da più beneficiari a meno che non siano tutori delegati dall’Autorità giudiziaria, soggetti che usano il beneficio per conto di ricoverati in case di cura o di assistenza, di comunità religiose etc.

Tratto da ADUCArticolo originale

21 Gennaio 2009 · Antonio Scognamiglio

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Fondo di garanzia prima casa » Il vademecum
E' in arrivo il Fondo di garanzia per la prima casa: salvo sorprese, saranno stanziati 200 milioni di euro per fare da garanzia per l'acquisto, la ristrutturazione o l'efficientamento energetico della prima casa. Garanzie sui mutui ipotecari o su portafogli di mutui ipotecari legati all'acquisto o ristrutturazione di alloggi da utilizzare come abitazione principale: è questo lo strumento di politica fiscale sulla casa varato dal Governo per limitare gli effetti recessivi in un settore strategico come quello dell'edilizia. Questo fondo, istituito nove mesi fa con la legge di stabilità per il 2014 per la concessione di garanzie sui mutui ipotecari ...

Coronavirus - Contributo a fondo perduto (1000 euro) per libero professionista iscritto alla gestione separata da maggio 2019
Sono un libero professionista iscritto alla gestione separata INPS da maggio 2019: ho ricevuto il bonus da 600 euro per il mese di marzo e dovrei riceverlo anche per il mese di aprile. Purtroppo non potrò richiedere il bonus da 1000 euro per il mese di Maggio perché avendo iniziato a Maggio 2019, non potrò dimostrare il calo di fatturato nel secondo bimestre del 2020 rispetto al secondo bimestre dell 2019. Premesso che il fatturato che ho fatto nel secondo bimestre del 2020 è stato zero euro; posso richiedere il contributo a fondo perduto che invece prevederebbe anche il mio ...

Inclusione nell'elenco dei poveri del comune di residenza delle famiglie (italiane e straniere) economicamente disagiate con minori, donne in stato di gravidanza o disabili » Si può ottenere una card per comprare pasta, pane e, forse anche il caffé
Il Sostegno per l'Inclusione Attiva (SIA) è una misura di contrasto alla povertà che prevede l'erogazione di un sussidio economico alle famiglie in condizioni economiche disagiate, nelle quali siano presenti persone minorenni, figli disabili o una donna in stato di gravidanza accertata. Il beneficio è concesso per un periodo massimo di dodici mesi. Per accedere al beneficio è necessario essere cittadino italiano o comunitario oppure familiare di cittadino italiano o comunitario, non avente la cittadinanza di uno stato membro, che sia titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, ovvero cittadino straniero in possesso del permesso di ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su social card e fondo di credito per i nuovi nati – un vademecum. Clicca qui.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)

  • ELJANA 14 Agosto 2010 at 20:16

    Ciao, nel 2008 ho avuto due gemelle,e mi aspetava gli asegni di mille euro,sono andato al comune dopo due settimane che sono nate le mie figlie, e mi hanno detto che non ti aspettava perchè lavorate tutti e due. Ho fatto pure la domanda per social card entro 31aprile 2010 e non mi è arrivata ancora, per favore, mi date una spiegazione per questo? Ho un nuclo familiare di 7 persone. GRAZIE.

    • cocco bill 14 Agosto 2010 at 20:34

      Difficile dare spiegazioni senza nessun dato reddituale. Evidentemente i redditi percepiti dal nucleo familiare superano la soglia minima fissata per accedere ai benefici di cui lei ha fatto richiesta.

  • MANIILA 16 Marzo 2010 at 07:54

    Buongiorno ,sono mamma di un pupo di 6 mesi,riconosciuto dal padre,che pero’ purtroppo piu’ del cognome non gli ha dato nulla,ho difficolta’ economiche visto che non lavoro,volevo sapere quali requisiti ci vogliono per richiedere il prestito fondi nuovo nati.
    grazie

  • allegra 11 Marzo 2010 at 23:11

    ho tre bambini sono separata e ho una bimba nata il 25 ottobre 2009 sono disoccupata e con un isee pari a zero ho diritto alla social card?e anche ad altro?

    • fernando 12 Marzo 2010 at 12:31

      Lei ha senzaltro diritto alla social card per l’ultimo nato, le consiglio di fare la domanda subito. se ha anche un altro figlio al di sotto dei tre anni la social card le spetta doppiamente. Se i suoi tre figli sono tutti minorenni deve presentare domanda presso il proprio comune di residenza per ottenere l’assegno per nucleo famigliare che sono circa 130 euro mensili. chieda ai servizi sociali del suo comune se sono previste ulteriori facilitazioni ed aiuti per le famiglie in difficoltà. la saluto cordialmente emi contatti per ogni ulteriore delucidazione

  • Maria Giovanna 27 Febbraio 2010 at 10:51

    salve a tutti, noi con mooolto ritardo abbiamo richiesto la social card bambini, abbiamo 2 gemelli che a maggio compiranno 3 anni, la richiesta è stata fatta solo a febbraio 2010; ho letto che se anche la somma della social card non viene spesa nel bimestre in corso c’è tempo altri 2 mesi per poterla utilizzare. la mia domanda è: avendola richiesta tra gennaio e i primi di febbraio 2010 (circa 15 giorni fa abbiamo ricevuto i pin – 1 card per ogni bimbo) i mesi accreditati quali sono? e avremo altri accrediti visto che il 25 maggio i bimbi festeggeranno 3 anni?
    grazie anticipatamente MG

    • fernando 27 Febbraio 2010 at 12:29

      se la richiesta è stata fatta a febbraio lei ha diritto all’intero bimestre gennaio/febbraio poi avrà diritto per intero sia il bimestre marzo/aprile ed anche per intero maggio/giugno. purtroppo non ha diritto agli arretrati. spero di essere stato chiaro ma per ogni dubbio non esiti a porre altri quesiti. Fernando

    • Maria Giovanna 27 Febbraio 2010 at 19:31

      sig. Fernando, grazie mille per avermi risposto subito, quindi se non ho capito male nel caso la mia domanda fosse stata presentata nel mese di gennaio (anche se la fine del mese) gli accrediti sarebbero relativi ai mesi di dicembre e gennaio… o comunque riguarderebbero il mese in corso (nella fattispecie gennaio) e febbraio? mi scusi se “infierisco” ma è solo per capire bene cosa mi spetta.
      grazie ancora per la disponibilità e la pazienza ^__^

      MG

    • fernando 27 Febbraio 2010 at 21:29

      dunque i bimestri si contano da gennaio, quindi dicembre non conta. Sarebbe bastato fare la richiesta anche il 31 dicembre per avere l’intero bimestre novembre dicembre ma credo di aver capito che la richiesta e stata fatta a gennaio 2010 e quindi non è il suo caso. Piuttosto mi chiedo perchè ha aspettato tutto questo tempo per fare la richiesta della socialcard? Sono a sua disposizione e, se crede puo contattarmi sulla mia email personale fernando.s@hotmail.it. cordiali saluti

    • maria giovanna 3 Marzo 2010 at 09:56

      buongiorno, grazie ancora per i chiarimenti..
      in questi giorni ho controllato la copia della domanda presentata che è stata (scusi la ripetizione) presentata il 2 febbraio u.s.
      di conseguenza come lei ben mi ha spiegato i mesi che ci sono stati accreditati riguardano gennaio e febbraio :)
      per quanto riguarda il ritardo nel presentare la domanda.. beh, come di solito succede, ci siamo fidati di una falsa informazione che ci avevano dato secondo la quale non potevano fare le richieste coloro i quali fossero intestatari di partita iva! perciò abbiamo perso quasi 3 anni di aiuti! :/
      grazie ancora del tempo dedicatomi..

    • fernando 3 Marzo 2010 at 11:40

      rimango a disposizione per ogni chiarimento e le auguro buona vita.

    • mariagiovanna 9 Marzo 2010 at 21:42

      egregio Fernando.. dopo tutti i commenti che ci siamo scambiati sono ancora qui a scriverLe perchè un dubbio anzi una certezza mi “assale”… ho telefonato al numero verde per informazioni sul saldo della carta acquisti e attualmente non risultano “fondi”, nel senso che il saldo (di entrambe le carte – Le ricordo che ho i gemelli ;) ) è quasi pari a zero (perchè naturalmente ho usato i soldi).
      quindi, evidentemente, i mesi accreditati non erano gennaio e febbraio (domanda presentata il 2 febbraio 2010) ma?
      mi scusi se insisto ma visto che ho tanti mesi arretrati ..credevo che almeno questi ultimi me li sarei “goduti” pienamente… ^__^

    • mariagiovanna 9 Marzo 2010 at 21:43

      …grazie degli auguri e buona vita anche a Lei :)

    • fernando 9 Marzo 2010 at 22:54

      cara Maria Giovanna, credo che abbiamo fatto un po di confusione. vediamo di mettere a fuoco la situazione. Lei ha fatto domanda il 2 febbraio 2010 e ha ricevuto la quota di 80 euro relativa al bimestre gennaio/febbraio 2010. fin qui ci siamo? ok. ora lei riceverà, credo la prossima settimana il secondo bimestre 2010 cioè altri 80 euro, poi verso metà maggio riceverà il 3 bimestre sempre 80 euro. potrebbe anche ricevere ulteriori 20 euro a bimestre relativi al cosiddetto bonus gas (uso il condizionale perche a me non sono mai arrivati, dicono che sono finiti i fondi). stia attente però alla scadenza del suo isee perchè se è scaduto deve rinnovarlo altrimenti non riceverà gli accrediti. nulla ti è dovuto per i mesi precedenti purtroppo. contattami pure, anche privatamente se crede, sempre a tua disposizione ti saluto cordialmente.

    • mariagiovanna 18 Marzo 2010 at 11:08

      Caro Fernando, la mia non era confusione, piuttosto, quando ho telefonato al numero verde per accertarmi del saldo della carta ed ho sentito che era quasi pari a zero qualche dubbio mi è venuto [legittimamente aggiungerei ;) ] che ne potevo sapere che si prendono pure 15 gg. di tempo per il riaccredito!! :D
      in ogni caso, sono lieta di annunciarLe, che il riaccredito è avvenuto proprio come mi aveva indicato..
      grazie mille di tutto e soprattutto della pazienza! ;)
      spero in futuro di poter avere altre occasioni come questa da poter sfruttare nei tempi giusti anzichè perderle com’è successo per la carta acquisti, in ogni caso ho l’iscrizione al sito e spero di ricevere buone notizie!
      buona vita MG

    • fernando 11 Maggio 2010 at 02:59

      ciao mariagiovanna, tutto ok? saluti

  • MICHELE 11 Febbraio 2010 at 17:14

    IL BONUS VACANZE ALLE FAMIGLIE A BASSO REDDITO…….COME SI CI VA IN VACANZA CON IL REDDITO BASSO ? NON ERA MEGLIO IN DENARO ?

  • Stefano 7 Febbraio 2010 at 20:42

    Salve, siamo genitori disoccupati e abbiamo una bambina di 2 e mezzo. Oltre la social card che abbiamo, possiamo avere qalcos’altro visto che siamo disoccupati..

  • serena 3 Febbraio 2010 at 12:20

    da poco ho partorito e nn sono sposata mail bambino è stato riconosciuto…x fortuna che ci aiutano i miei genitori xkè il mio ragazzo nn riesce a trovare lavoro…volevo saxere visto k il comune del mio paese ha debiti ed è impossibilitato di dare un sussiodio che sussidi sicuri posso avere per legge?non rieso a trovare informazioni su internet!grazie x l’informazione

    • Anonimo 3 Febbraio 2010 at 19:30

      Cara serena, informati presso i servizi sociali del tuo comune perche è previsto un contributo da parte dello stato a mezzo inps se tu non lavori e quindi non hai usufruito dell’indennita di maternità. Bisognerebbe semplicemente riempire dei moduli che ti daranno al comune di residenza. se non erro dovrebbe trattarsi di 1.600 euro. Poi se hai un isee famigliare che non supera, vado a memoria, i 6.500 hai diritto alla social card. per ulteriori chiarimenti non esiti a contattarmicon le modalità precedenti. Saluti, fernando.

  • chaouqi kamal 30 Gennaio 2010 at 19:18

    ciao tutti, il nostro bambino nato il 16/05/09 grazie

    • cocco bill 31 Gennaio 2010 at 07:24

      Forse voleva aggiungere qualcos’altro?

  • francesca 29 Gennaio 2010 at 13:16

    sono mamma di cinque figli il piu grande deve compiere 18 anni la piu piccola a solo 6 mesi ,mio marito a perso il lavoro e non trova un altro .come posso fare? ce qualche aiuto per famiglie numerose grazie

    • cocco bill 31 Gennaio 2010 at 07:27

      Esiste la possibilità di fruire degi assegni familiari se suo marito è in CIG o iscritto alla gestione separata INPS.

    • enza 6 Febbraio 2010 at 14:25

      ciao se hai 3 figli minori puoi richiedere l assegno per i tre figli minori che sono 1600 euro suddiviso in due rate una a luglio e una a gennaio,poi c’è la social card e proprio in questi giorni è uscito il bonus famiglia di 1300 euro per le famiglie con almeno 1 minore e con reddito inferiore ai 22 mila euro!!!
      ciao enza mamma di 4 figli

    • fernando 7 Febbraio 2010 at 12:33

      cara enza mi sapresti dare delucidazioni sul bonus famiglia di 1300 euro di cui parli nel tuo post? grazie anticipatamente.

    • MICHELE 12 Febbraio 2010 at 17:10

      SE HO CAPITO BENE IL BONUS RIGUARDA LA REGIONE LOMBARDIA…………….LE ALTRE REGIONI NO FANNO PARTE DELL’ITALIA HAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH….

  • carmen 28 Gennaio 2010 at 10:52

    E ancora valido il bonus bebè di circa 1500 euro per i nuovi nati?

    • fernando 28 Gennaio 2010 at 12:05

      allo stato attuale purtroppo non è previsto nessun bonus bebè. Vi è la possibilità di richiedere, per i nuovi nati nel triennio 2009-2011, un credito a condizioni molto vantagiose garantito dallo stato.

    • cocco bill 31 Gennaio 2010 at 07:23

      Grazie Fernando per i preziosi contributi.

    • enza 6 Febbraio 2010 at 14:27

      per carmen: non c’è piu quello dei 1500,adesso c’è ne uno di 1300 che verrà dato in un unica soluzione se non erro ad aprile e poi dovranno valutare se aummentarlo alle famiglie che hanno piu di un figlio minorenne,si puo richiedere dal 15 febraio al 5 marzo presso l asl della tua zona e non devi superare un reddito inferiore ai 22 mila euro!!!

    • giuseppe 4 Marzo 2010 at 00:48

      cara enza per il bonus di €1300 dalla r.lombardia devi almeno pagare una retta di un parente in casa di riposo ..oppure avere un disabile in casa …incredibile ma vero!!!!

  • giuseppina 26 Gennaio 2010 at 00:26

    ho sentito per televisione ke per i nati nel 2009 c’è un bonus di 25 euro in più al mese:è vero?se si bisogna fare qualke richiesta?

    • fernando 26 Gennaio 2010 at 09:43

      cara giuseppina si è sentito che il governo, per i nati nel 2009 dava 25 euro di rimborso per pannolini e latte. ma l’erogazione era una tantum cioe una volta sola e basta. assurdo ma e così

    • enza 6 Febbraio 2010 at 14:29

      si bisogna fare richiesta alla posta o all inps,ma secondo me non ne vale la pena perchè è una cosa una tantum cioe magari sto mese ti ricaricano la carta di 25 euro in piu e poi non la caricano piu!!!

    • cocco bill 6 Febbraio 2010 at 17:48

      Enza, grazie per i preziosi contributi e per la gradita collaborazione.

    • fernando 6 Febbraio 2010 at 18:30

      proprio così cara Enza i 25 euro sono una tantum cioe una volta sola. Ripeto, a mio avviso, un’insulto per noi cittadini anche percheè tra costi di ricarica, costi per operazioni con carta di credito ecc. ecc…. l’importo a carico dello stato raddoppia.Mi sembra un paradosso!!!

    • cristina 9 Marzo 2010 at 15:27

      io lho ricevuto senza fare alcuna domanda mi si è caricato in automatico

    • fernando 9 Marzo 2010 at 21:05

      cristina, forse la carica di cui parli è quella di 20 euri del bonus gas.

  • MICHELE 22 Gennaio 2010 at 13:01

    HO SENTITO DIRE KE I REQUISITI DELLA SOCIAL CARD CAMBIERANNO E L’ETA DEI MINORI PASSERA’ DA 3 A 6 ANNI , E’ VERO?

    • fernando 22 Gennaio 2010 at 19:26

      Caro amico, a tutt’oggi non e stato ancora deciso niente. Nei mesi scorsi il governo aveva messo in preventivo l’aumento dell’eta dei minori fino a sei anni ma poi non se ne è fatto più nulla. Saluti.

  • MIRIAM 20 Gennaio 2010 at 11:15

    MIA FIGLIA HA AVUTO UN BAMBINO IL 07/12/2009 – LAVORA SOLO SUO MARITO – LEI AVEVA UN CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO CHE PERO’ E SCADUTO NEL SETTEMBRE 2009 E NON LE E’ STATO RINNOVATO – ORA PRENDE DALL’INPS L’ASSEGNO DI MATERNITA’ – ABITANO IN UNA CASA IN AFFITTO. HA DIRITTO A QUALCHE COSA PER IL NUOVO NATO?
    GRAZIE

  • laura 11 Gennaio 2010 at 07:05

    salve vorrei sapere io ho una figlia che presto compira tre anni,lei ha ancora dirirtto all utilizzo della social card e sino a quanto tempo?grazie x la risposta

    • Anonimo 11 Gennaio 2010 at 17:06

      Gentile Laura, la social card si rinnova automaticamente a patto che tu abbia rinnovato l’ISEE e lo stesso risulti entro i termini economici e il minore non abbia superato i tre anni. Vi è allo studio una norma di innalzare l’eta dei minori fino a sei anni.

    • Anonimo 21 Gennaio 2010 at 10:01

      fino a quando compie 3 anni dopo non può più usufruirne

  • Gasolik 9 Gennaio 2010 at 11:28

    salve io ho avuto la social card l’anno scorso ora si rinnova automaticamente o devo fare dei documenti nuovi ? dato che c’è un minore di tre anni?

    • Anonimo 10 Gennaio 2010 at 09:31

      La social card si rinnova automaticamente fino a quando tuo figlio compie tre anni a patto che tu rinnovi l’ISEE e questo rientri nei termini economici per averne diritto.

    • fernando 10 Gennaio 2010 at 09:37

      La social card si rinnova automaticamente a patto che tu abbia rinnovato l’ISEE e lo stesso risulti entro i termini economici e il minore non abbia superato i tre anni. Vi è allo studio una norma di innalzare l’eta dei minori fino a sei anni.

  • GIUSEPPE 5 Gennaio 2010 at 16:09

    SALVE VOLEVO SAPERE PER IL 2010 CI SONO DEI BONUS IL MIO NUCLEO FAMILIARE E DI TRE PERSONE IL REDDITO ANNUO E DI DODICIMILA EURO GRAZIE

    • cocco bill 5 Gennaio 2010 at 16:19

      Per ora nulla è previsto. Può darsi che più in là ci siano nuove misure di sostegno al reddito.

  • dom 27 Dicembre 2009 at 17:24

    quando sara’ pagato dall’agenzia delle entrate il bonus famiglia .siamo arrivati a dicembre

    • cocco bill 5 Gennaio 2010 at 16:20

      C’è qualche ritardo in effetti.

    • giovanna 14 Marzo 2010 at 01:27

      a noi è già arrivato il bonus famiglia,450€…ancora a dicembre prima di natale!

  • ennas maria 23 Dicembre 2009 at 09:36

    vi sarei grata farmi sapere se la social card verra confermata anche per l’anno 20010, se come spero sara si , cosa devo fare per continuare a percepirla, anticipatamente vi ringrazio. Maria

    • cocco bill 23 Dicembre 2009 at 11:30

      Ancora non si sa nulla. Vedremo nei prossimi giorni.

  • cristina 31 Ottobre 2009 at 19:25

    nel 2005 ho avuto un bambino e dopo pochissimo tempo mi sono arrivati i soldi dallo stato x il bonus bebè e vi posso dire che siamo stati molto contenta visto che un bambino costa molti soldi tra pannolini e latte se la mamma purtroppo non ne ha. adesso nel 2009 luglio ho partorito un’altro bambino e che ci volete dare un prestito? una carta del comune di roma che ti dovrebbe dare degli sconti, ogni volta che vado in farmacia non ci sono mai gli sconti. Insomma io non lavoro e mio marito prende 1.000,00 se non avessi la mia famiglia sicuramente sarei sotto un ponte, come pretendete che i giovani di oggi possano fare figli formare queste grandi famiglie. Poi cosa gli facciamo mangiare ? Sapete quanto costa il latte ? grazie a tutti ne avrei da dire di cose ma ora la famiglia chiama

  • giorgio 15 Ottobre 2009 at 18:53

    Salve , mi è appena nata una bambina (settembre 2009 )e volevo sapere se qualcuno sà gentilmente dirmi se posso beneficiare di un qualche “contributo,Bonus, ecc. ” e se si come ,considerando inoltre che mi trovo in cassa integrazione e quindi ho un reddito basso..

    Grazie

  • antonio imperatore 12 Ottobre 2009 at 07:33

    Social card e modello ISEE

    Con la scadenza della validità della certificazione ISEE, la Social Card, destinata a tutti gli italiani che versano in condizioni di particolare indigenza, viene bloccata.

    Il modello ISEE, altrimenti detto “riccometro”, è valido per un anno e, di conseguenza è necessario ripresentarlo al fine di evitare l’esclusione dal beneficio.

    Esclusione che, in ogni caso, si determina se l’interessato non rientra più nei parametri previsti per la concessione del beneficio e che elencheremo più avanti al termine del post.

    Alla scadenza del modello ISEE, la prassi vuole che l’Inps debba inviare al beneficiario una lettera attraverso la quale comunicare la possibilità di rinnovare la carta acquisti, producendo una nuova dichiarazione, entro 60 giorni dal ricevimento della stessa.

    In questo periodo la carta viene sospesa per poi essere definitivamente revocata in caso di inosservanza del termine concesso.

    Per ottenere la carta acquisti (Social Card) è necessario:

    – avere un’età non inferiore a 65 anni o inferiore a 3 anni;

    – essere cittadino italiano residente in Italia;

    – avere un’imposta netta ai fini IRPEF pari a zero;

    – avere trattamenti pensionistici o assistenziali che, cumulati ai relativi redditi propri, sono di importo inferiore a 6000 euro l’anno o di importo inferiore a 8000 euro l’anno se di età pari o superiore a 70 anni;

    – avere un ISEE inferiore a 6000 euro;

    – non fruire di vitto assicurato dallo Stato o da altre pubbliche amministrazioni in quanto ricoverato presso un istituto di cura di lungo degenza o detenuto presso un istituto di pena;

    – non essere, da solo o insieme al coniuge (o all’esercente la patria potestà se minore di 3 anni):

    a) intestatario di più di una utenza elettrica domestica;

    b) intestatario di utenze elettriche non domestiche (ne è ammessa una per il minore di 3 anni);

    c) intestatario di più di un’utenza del gas (due per il minore di 3 anni);

    d) proprietario di più di un autoveicolo (due per il minore di tre anni);

    e) proprietario, con una quota pari o superiore al 25%, di più di un immobile ad uso abitativo;

    f) proprietario, con una quota pari o superiore al 10%, di immobili non ad uso abitativo o di categoria catastale C7;

    g) titolare di un patrimonio mobiliare ISEE superiore a 15000 euro;

  • mario giannattasio 23 Maggio 2009 at 00:13

    qualcuno è in grado di dirmi quando l’agenzia dell’entrate pagherà il bonus famiglia?Io non capisco perchè questo ente quando deve riscuotere ti dà un max di 60 o 90 giorni e invece se deve pagare bisogna aspettare mesi o anni?So solo che qui siamo in Italia è la burocrazia va molto a rilento (piove o non piove questo è il mio passo).Un arrivederci a tutti e spero di ricevere qualche notizia al più presto. Buona notte.

    • giovanna 14 Marzo 2010 at 01:21

      A noi è arrivato a dicembre ancora,ci siamo trovati nella posta una lettera con scritto che lo avremo potuto riscuotere negli uffici postali con quella carta che ci hanno mandato,sono arrivati 450 €. provi a informarsi alla cgil per il ritardo semmai.