Bollo auto storiche » L'esenzione non può essere richiesta basandosi solo sul certificato Aci

Bollo auto storiche: L’esenzione non può essere richiesta basandosi sul solo certificato Aci » Parla la Cassazione

L’esenzione dal bollo auto sulle vetture d’epoca non può essere chiesta sulla sola base del certificato dell’Aci (Automobil Club d’Italia). L’esonero dal pagamento dalla tassa di possesso automobilistica prevista in favore dei veicoli ritenuti di particolare interesse storico e collezionistico, dipende dall’accertamento costitutivo dell’ASI (Automotoclub Storico Italiano).

Questo importante principio è stato sancito dalla Corte di Cassazione la quale, con la pronuncia 23624/2013, ha stabilito che: l’esenzione dalla tassa di possesso automobilistica prevista dall’articolo 63, comma 2, della legge 21 novembre 2000, numero 342, in favore dei veicoli ritenuti di particolare interesse storico e collezionistico, dipende dall’accertamento costitutivo dell’ASI, delegata all’adempimento di tale compito dall’articolo 47 del dpr 28 dicembre 2000, numero 445, che non ha effetto “ad rem”, è limitato ad un elenco analitico di modelli e marche, ed ha portata generale e astratta, riferita, cioè, a categorie complessive di veicoli.

A parere degli Ermellini, pertanto, l’esenzione dal pagamento della tassa automobilistica sulle auto d’epoca non può essere richiesta sulla sola base del certificato dell’Aci, essendo necessario alla Regione un accertamento a tutti gli effetti.

Infatti, la documentazione dell’ACI attesta solo l’immatricolazione ultraventennale e particolari caratteristiche dell’auto d’epoca ma non dà certezza sull’interesse storico e collezionistico del mezzo.

E’ necessario a tal fine, un accertamento costitutivo dell’Asi.

21 Ottobre 2013 · Giorgio Valli

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Prescrizione della tassa automobilistica (bollo auto)
L'azione dell'Amministrazione finanziaria per il recupero delle tasse dovute per effetto dell'iscrizione di veicoli nei pubblici registri (tassa automobilistica o bollo auto) si prescrive con il decorso del terzo anno successivo a quello in cui doveva essere effettuato il pagamento. Nello stesso termine si prescrive il diritto del contribuente al rimborso delle tasse indebitamente corrisposte. Così dispone l'articolo 5, commi 39 e 40, del decreto legge 953/1982. La Corte di cassazione (sentenza 316/14) ha altresì ritenuto che la semplice iscrizione a ruolo del debito non interrompe i termini di prescrizione. ...

Bollo auto » E' legittima la riscossione forzata anche se manca l'accertamento
E' valida la riscossione del bollo auto, o tassa di circolazione, anche senza l'accertamento: non è importante la notifica dell'infrazione perché l'imposta non colpisce più l'illecita circolazione dei veicoli. I Comuni possono procedere al recupero forzoso delle tasse automobilistiche semplicemente inviando l'avviso di liquidazione, senza bisogno che quest’ultimo venga preceduto dall'accertamento. Ciò è quanto ha deciso la Corte di Cassazione con la pronuncia 13147/14. In parole povere, il contribuente debitore potrà vedersi notificare l'avviso di liquidazione con la cartella esattoriale, per il recupero delle tasse automobilistiche, senza che ciò venga preceduto dalla notifica di accertamento dell'infrazione. Quando gli uffici del ...

Bollo auto » Una guida esaustiva per l'automobilista
In questo articolo ci occuperemo di fornire al lettore le principali informazioni relative al bollo auto (soggetti passivi, quando, quanto e dove pagare, riduzioni, esenzioni, rimborsi). Per un approfondimento più esaustivo riguardante aspetti peculiari dell'argomento qui trattato, è possibile far riferimento alla sezione dedicata alla tassa automobilistica. Gli aspetti generali del bollo auto Cominciamo col dire che nel caso in cui si verifichi la perdita di possesso del veicolo per furto, rottamazione, fermo amministrativo o esportazione prima dell'ultimo giorno utile di pagamento la tassa automobilistica non è dovuta. In caso di vendita del veicolo nel corso del mese utile per ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su bollo auto storiche » l'esenzione non può essere richiesta basandosi solo sul certificato aci. Clicca qui.

Stai leggendo Bollo auto storiche » L'esenzione non può essere richiesta basandosi solo sul certificato Aci Autore Giorgio Valli Articolo pubblicato il giorno 21 Ottobre 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 2 Agosto 2017 Classificato nella categoria sentenze e ordinanze della Corte di cassazione in tema di fisco tributi e contributi Inserito nella sezione fisco, tributi e contributi

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)