Indice del post bollo auto » una guida esaustiva per l'automobilista

Bollo auto » soggetti passivi, quando, quanto e dove pagare, riduzioni, esenzioni, rimborsi

In questo articolo ci occuperemo di fornire al lettore le principali informazioni relative al bollo auto (soggetti passivi, quando, quanto e dove pagare, riduzioni, esenzioni, rimborsi). Per un approfondimento più esaustivo riguardante aspetti peculiari dell'argomento qui trattato, è possibile far riferimento alla sezione dedicata alla tassa automobilistica. Gli aspetti generali del bollo auto Cominciamo col dire che nel caso in cui si verifichi la perdita di possesso del veicolo per furto, rottamazione, fermo amministrativo o esportazione prima dell'ultimo giorno utile di pagamento la tassa automobilistica non è dovuta. In caso di vendita del veicolo nel corso del mese utile [ ... leggi tutto » ]

Il bollo: i pagamenti e la prescrizione

E' possibile verificare i pagamenti e, qualora mancanti, provvedere alla regolarizzazione rivolgendosi alle delegazioni ACI. Il termine di prescrizione per l’accertamento e il rimborso della tassa automobilistica è di 3 anni dalla data in cui avrebbe dovuto essere stato effettuato il pagamento o del versamento oggetto del rimborso. C'è però da tener presente che alcune leggi regionali (si veda il Piemonte) hanno elevato il termine a cinque anni. In caso di pagamento effettuato su una regione errata, per regolarizzare la propria situazione, è necessario chiedere la rettifica dei pagamenti per indicazione di regione errata. Qualora si fosse effettuato, invece, [ ... leggi tutto » ]

Le auto a Gpl ed il bollo

Nel caso si avesse installato il gpl nel proprio veicolo, la tassa automobilistica deve essere versata in base alle condizioni del veicolo all'ultimo giorno utile di pagamento. Se entro tale giorno l’impianto a doppia alimentazione è installato e collaudato, in base alle disposizioni previste dalla Legge Finanziaria (L. 296/2006 articolo 1, comma 239) non si applicano le nuove tariffe (articolo 1 comma 321 Legge Finanziaria) ma restano applicabili le tariffe già in vigore nel 2006 (pari a € 2,58 a KW). Non è necessario che si comunichino i dati dell'installazione della doppia alimentazione, poiché essi vengono trasmessi periodicamente dalla [ ... leggi tutto » ]

Le esenzioni dal bollo auto

L'esenzione dalla tassa automobilistica è prevista per le seguenti categorie predeterminate di autoveicoli: Auto destinate ai disabili Autoveicoli del Presidente della Repubblica e quelli in dotazione permanente del Segretario generale della Presidenza della Repubblica Veicoli di ogni specie in dotazione fissa dei Corpi armati civili e militari dello Stato e della Protezione civile, provvisti di speciali targhe di riconoscimento. Veicoli esclusivamente destinati, per conto dello Stato, delle Regioni, delle Province e Comuni o di associazioni umanitarie, al servizio di estinzione incendi e di protezione civile Autoveicoli degli agenti diplomatici e consolari, regolarmente accreditati in Italia, a condizione di reciprocità [ ... leggi tutto » ]

Esenzioni specifiche per disabili dal bollo auto

L'esenzione dalla tassa automobilistica è prevista per le seguenti categorie predeterminate di autoveicoli. Secondo l'articolo 10 della legge regionale 23 settembre 2003, numero 23 e successive modifiche ed integrazioni, possono ottenere l'esenzione dal pagamento della tassa automobilistica prevista per i disabili coloro che, essendo proprietari di veicoli, rientrano nei seguenti casi: persona disabile dichiarata grave ai sensi dell'articolo 3 comma 3 della legge 104/92 per ridotte o impedite capacità motorie (o comunque in possesso di indennità di accompagnamento); persona che abbia fiscalmente a carico* una persona disabile dichiarata grave ai sensi dell'articolo 3 comma 3 della legge 104/92 per [ ... leggi tutto » ]

Precisazioni sulle esenzioni dal bollo auto

Per fiscalmente a carico si intende dire che al momento della dichiarazione dei redditi, il contribuente deve dichiarare di avere la persona disabile fiscalmente a carico (quindi la persona disabile non deve percepire redditi, oppure percepire redditi NON superiori a € 2.840,00 lordi annui) Da notare che l’indennità di accompagnamento non forma reddito, al contrario della pensione di invalidità. La data di decorrenza dell'esenzione sarà comunicata tramite una lettera di accoglimento, la quale sarà inviata dal Settore Politiche fiscali della Regione d'appartenenza. Il trasferimento di esenzione può essere effettuato soltanto se il veicolo precedentemente esentato è stato venduto, rottamato [ ... leggi tutto » ]

Restituzione degli importi del bollo auto

La restituzione degli importi corrisposti a titolo di tassa automobilistica può essere richiesta nei seguenti casi: doppio pagamento (con la stessa scadenza); pagamento in eccesso; pagamento non dovuto (es. per perdita di possesso, esenzione, etc.). Quando si verifica in capo al contribuente la contemporanea sussistenza di posizioni creditorie e debitorie relativamente alla tassa automobilistica, la restituzione si esegue, di norma, mediante riconoscimento del credito da portare in compensazione sui futuri versamenti relativi alla prima scadenza utile cui sia soggetto qualsiasi veicolo che risulti, dall'archivio regionale della tassa automobilistica, di proprietà del richiedente o di altro soggetto da questi indicato. [ ... leggi tutto » ]

Il ricorso per il bollo auto

Il ricorso giurisdizionale deve essere proposto, entro sessanta giorni dalla data di notifica dell'atto impugnato, alla commissione tributaria provinciale competente per territorio. E’ competente per territorio la commissione tributaria provinciale del luogo in cui hanno sede l’ente impositore o il concessionario della riscossione. Il ricorso si propone con notifica all'ente impositore o al concessionario mediante ufficiale giudiziario a mezzo posta (la spedizione deve essere fatta in plico raccomandato senza busta con avviso di ricevimento) o direttamente all'ufficio dell'ente impositore o del concessionario mediante consegna all'impiegato addetto che ne rilascia ricevuta sulla copia. Entro i trenta giorni successivi il ricorrente [ ... leggi tutto » ]

11 novembre 2013 · Giorgio Valli

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su indice del post bollo auto » una guida esaustiva per l'automobilista. Clicca qui.

Stai leggendo Indice del post Bollo auto » Una guida esaustiva per l'automobilista Autore Giorgio Valli Articolo pubblicato il giorno 11 novembre 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 2 agosto 2017 Classificato nella categoria tassa automobilistica - bollo auto Inserito nella sezione fisco, tributi e contributi.



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca