Indice del post bibite, guardare il contenuto, l'imballaggio e il modo di produzione

La scelta di una bevanda ha un impatto sulla salute; basti pensare ai problemi degli squilibri alimentari legati al consumo di bibite zuccherate. Ma ci possono essere anche delle conseguenze sull'ambiente e sulle condizioni di lavoro. Per calmare la sete è dunque meglio interessarsi dell'origine dei prodotti, della loro composizione e dell'imballaggio. E ricordarsi che l'unica [ ... leggi tutto » ]

Quasi tutti gli imballaggi delle bibite sono riciclabili, tranne i cartoni del latte e dei succhi di frutta. Le bottiglie in PET presentano un miglior bilancio ecologico delle [ ... leggi tutto » ]

Si trovano sui mercato più di una cinquantina di miscele di caffè ed una dozzina di tè che garantiscono una remunerazione equa dei produttori. Per favorire l'economia regionale, si possono anche scegliere gli infusi di piante o di fiori come [ ... leggi tutto » ]

In Italia l'acqua del rubinetto è ovunque di buona qualità, equilibrata in sali minerali e costantemente controllata. Questa è la scelta più ecologica: nessun trasporto, nessun rifiuto. Per produrre una bottiglia in PET, occorre almeno tanta [ ... leggi tutto » ]

La maggior parte dei succhi di arance arrivano da oltremare sotto forma di concentrato che viene diluito prima di esser messo nei cartoni o nelle bottiglie: ciò implica un grande consumo di energia (2 dl di petrolio per 1 litro di succo) e di acqua. Pure se ricco in vitamina C, questo succo contiene tre volte meno sostanze antiossidanti (utili alla salute) rispetto, ad esempio, [ ... leggi tutto » ]

Un litro di tè freddo può contenere l'equivalente di 24 zollette di zucchero! Queste bibite contengono anche sostanze stimolanti (caffeina, teina) che possono disturbare il sonno e l'attenzione, soprattutto nei più piccoli: un bicchiere equivalea [ ... leggi tutto » ]

Scegliere un vino della propria regione che porta un marchio DOC favorisce l'economia locale e salvaguarda l'ambiente. Una bottiglia australiana necessita 1,7 dl di petrolio per percorrere la metà del [ ... leggi tutto » ]

II cacao che proviene dai commercio equo vieta lo sfruttamento minorile nelle piantagioni, corne pure [ ... leggi tutto » ]

Nel mondo, le bibite gassate zuccherate occupano la terza posizione dietro il tè e il latte. Vendute nei negozi di alimentari, ma anche nei chioschi e nei distributori automatici installati nei luoghi pubblici, queste bevande occupano una fetta importante del paniere alimentare. Il loro consumo è specialmente elevato presso i giovani, ciò che contribuisce allo squilibrio alimentare criticato dai nutrizionisti. Secondo uno studio, il 34% dei bambini tra i 6 e i 12 anni soffre di sovrappeso e dal 10 al 16% può essere considerato come"obeso", con rischi di malattie cardiovascolari e di diabete. Un grande bicchiere (3 dl) [ ... leggi tutto » ]

Per la salute l'acqua resta la migliore delle bibite (razione consigliata per un adulto: 2 litri al giorno). In Italia l'acqua del rubinetto è ovunque di buona qualità. A seconda dei comuni, essa viene persino erogata direttamente dalla sorgente o dalla falda freatica, senza nessun trattamento. Malgrado ciò, gli italiani sono dei grandi consumatori di acqua imbottigliata, con più di 90 litri all'anno per persona. Questo sistema di imballaggio ha un impatto sull'ambiente. Necessita di molta energia (1000 volte di più che per l'acqua del rubinetto) e di molte materie prime per la fabbricazione delle bottiglie e delle etichette, [ ... leggi tutto » ]

Il caffè, il tè ed il cacao fanno parte dei "prodotti faro' del commercio equo. Distribuiti da più di 10 anni nei negozi specializzati, sono ormai disponibili anche nei grandi magazzini. I prodotti del commercio equo garantiscono una giusta remunerazione del lavoro dei produttori e delle proprie famiglie, permettendo loro di soddisfare i bisogni elementari in materia di salute, educazione, alloggio e protezione sociale; li protegge anche contro i disastrosi effetti della caduta dei prezzi delle materie prime. Questi prodotti assicurano il rispetto dei diritti fondamentali delle persone (rifiuto dello sfruttamento minorile, del lavoro coatto, della schiavitù, ecc.) e [ ... leggi tutto » ]

17 agosto 2013 · Giovanni Napoletano

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Consumismo responsabile - Scegliere con cura ed attenzione gli elettrodomestici e le apparecchiature elettroniche
Il consumo di elettricità - e di acqua - può variare considerevolmente da un apparecchio all'altro. È dunque meglio studiare attentamente i propri acquisti, guardando in particolare l'etichetta Energia. Per limitare le spese e risparmiare le risorse, si dovrà anche prestare attenzione a tutti i consumi "nascosti" (modalità "attesa" e ...
Consumismo responsabile - Meno carne, ma di qualità
Nei paesi industrializzati il consumo annuale di carne è molto elevato ( circa 50 kg a persona). Per un mondo più sostenibile - e per la salute - sarebbe meglio mangiarne meno, ma di miglior qualità. Per il pesce, attenzione alle specie minacciate dall'eccessivo sfruttamento dei mari. Quale pollo? Una ...
Consumismo responsabile - Risparmio energetico con la lavatrice
Si è possibile, ottenendo anche un duplice obiettivo. Alleggerire le bollette e contribuire ad un rispetto dell'ambiente. Cominciamo con gli elettrodomestici comuni, presenti quasi in tutte le case degli italiani. Scopriremo che il risparmio è possibile non solo nell'ambito puramente energetico, ma anche su altri fronti. L'Enea ha pubblicato degli ...
Consumismo responsabile - Coltivare la fibra ecologica e sociale
Scegliamo un abito per il suo prezzo, la sua comodità, il suo stile, la sua originalità. Da un punto di vista sostenibile, vale la pena interrogarsi sul suo materiale, sull'impatto ambientale della sua fabbricazione (acqua, sostanze tossiche, energie) e sulle condizioni di lavoro degli impiegati operanti in questo mercato molto ...
Consumismo responsabile - Mettere nel menu l'ambiente e la salute
Le abitudini alimentari si sono assai evolute: i piatti già pronti (refrigerati, liofilizzati o surgelati) e gli alimenti da sgranocchiare si vendono sempre di più. Ma attenzione all'eccesso di imballaggi, al consumo di energia (surgelati) come pure agli ingredienti nascosti (sale,zucchero, grassi, additivi) che non sono sempre salutari. Se si ...

Spunti di discussione dal forum

Ho bisogno di notevole quantità di acqua per il mio orto – Posso usufruire del bonus idrico?
A causa di problemi economici smisurati affrontati nel corso degli anni, ho dovuto lasciare la mia abitazione e vivo in una piccola casetta in campagna poco fuori roma, ereditata da mio padre. Vivo in questa simil fattoria con mia moglie disoccupata e mio figlio di dieci anni. Io lavoro come…
Pignoramento dello stipendio quando una parte rilevante è destinata a servire un credito alimentare
Dipendente con stipendio di 1200: vengono decurtati cessione 1/5 di 240, trattenuta sullo stipendio di 700 euro per alimento figli minori (emanato dal giudice presso datore di lavoro dopo accordo transattivo tra le parti, quindi nessun pignoramento in corso) rimanenza 260 stipendio in busta. Chiedo se ulteriori creditori vedi banche…
Modifica intestazione contratto di fornitura acqua luce gas e fonia per decesso del titolare – Voltura umana o subentro totale
Mio fratello, intestatario di tutte le utenze luce,gas e acqua, è morto: come erede debbo richiedere la voltura a mio nome di tutte le utenze. Con mio fratello abitavamo insieme, ed eravamo proprietari della casa del 50% ciascuno. Qual'è la legge che impone ai fornitori di servizi di non far…
Richiesta rimborso credito da parte di Australian Debt Recoveries per conto di Vodafone Australia
Mi è giunta una comunicazione da parte della società in oggetto riguardante un importo non pagato ad una compagnia telefonica Australiana (Vodafone). Premetto che avevo un contratto telefonico ricaricabile che si appoggiava su un C/C e dopo essere uscito dal paese ho fatto comunicazione tramite email o sms (purtroppo non…
Tributo acqua condominio – Posso prendere visione della relata di notifica dell’avviso di accertamento?
Quesito: richiesta tributo acqua 2006 al condominio, nel prospetto stilato dal comune per i debiti negli anni di questo tributo, c’è scritto genericamente “avvisato anno 2011” riferito alla pretesa del 2006. Vorremmo verificare quanto asserito andando in comune e chiedere di esibirci questo sollecito, ma abbiamo dubbi che soddisferanno la…

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su indice del post bibite, guardare il contenuto, l'imballaggio e il modo di produzione. Clicca qui.

Stai leggendo Indice del post Bibite, guardare il contenuto, l'imballaggio e il modo di produzione Autore Giovanni Napoletano Articolo pubblicato il giorno 17 agosto 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria tutela consumatori - codice del consumo, vizi della cosa venduta garanzie e recesso - consumismo responsabile Inserito nella sezione tutela consumatori.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca